L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


TRUMP FA SEGNARE UN NUOVO RECORD AL DOW JONES! MAI COSI ALTO

attenzione :
il ralzo dei tassi in america e in tutto il mondo non e' da prendere sotto gamba. Infatti le banche centrali non sembrano intenzionate a tenere bassi i tassi (stop alle politiche quantitative). 
 e poi....i prezzi ala produzione stanno aumentando in tutto il mondo...a partire dala cina ..e questo grafico e' molto importante
 

L'america di trump promette riduzioni fiscali e rialzi dei tassi....per ora la salita dei tassi e' stata accompagnata dal record di wall street sulla sola base degli stimoli fiscali ...si dovra' evitare esagerazioni...
Le materie prime (rame in testa a tutti) salgono e permettono agli emergenti di sopportare un dollaro forte.
Se gli stati uniti possono permettersi un dollaro forte e tassi in salita e borsa forte (senza esagerare pero') 
e l'EUROPA ahi ahi ahi....fra referendum italiano ed elezioni in austria il fine anno non promette nulla di buono (spread a 160 bps)
Ma anche il 2017 con le elezioni in francia e germania e il negoziato con inghilterra....L'EURO PUO' SOLO INDEBOLIRSI !!! 
se si indebolira' ...la discesa del mercato azionario potra' anche non avvenire...altrimenti con euro forte sara' la fine del mercato azionario italico.
Ieri sono crollate le utilities e i titoli con alto debito ...la paura dei tassi alti....e sono volati i titoli ciclici...vedi fiat e finmeccanica, ma anche banche e assicurazioni....DA MONITORARE CON ATTENZIONE 


 


Share/Bookmark

3 commenti:

Anonimo ha detto...

IN ITALIA I RENDIMENTI VANNO DRITTI VERSO IL 4-5%.QUESTO è IL VERO RICONOSCIMENTO VERSO CHI COMPRA IL DEBITO ITALIANO.ADESSO è ARTIFICIOSO GRAZIE ALLA BCE.
MEGLIO TRARNE PROFITTO SUBITO..E RICOMPRARE...MOLTO MA MOLTO PIU IN BASSO.

OCCHIO CHE SE VINCE IL NO,COME TUTTI CREDIAMO E SPERIAMO,ALLORA SARANNO GIORNATE INFUOCATE SUL DECENNALE..CAPACE DI ARRIVARE A 90.MOLTA MA MOLTA ATTENZIONE.
LAURO,MANTOVA.

Anonimo ha detto...

Buongiorno Paolo,il forte movimento di questi giorni sui metalli industriali (vedi il copper ma non solo) abbinati ad un rafforzamento del dollaro posso venire da semplice speculazione relativa alle misure che Trump vorrà porre in essere oppure si possono leggere come fuga di capitali verso asset tangibili (e quindi protezione da eventuali forti ritracciamenti in borsa) o tutte e due le cose?
Grazie per l'eventuale risposta
Massimiliano

Anonimo ha detto...

Se vince il No, come spero, saranno giorni di fuoco anche per mps. Come se fino ad oggi fossero state passeggiate al sole. Ahahaha