ITALIA 2015 : MEDIOEVO PER LE MASSE DI SCHIAVI E RINASCIMENTO PER POCHI (I MIGLIORI)


MERCATO LIBERO

MERCATO LIBERO
accedi al nuovo sito

PIQUADRO UN MARCHIO CHE GUARDA AVANTI - NUOVO PUNTO VENDITA A TEHERAN


Siamo molto orgogliosi di questa apertura che rappresenta il primo, importante passo della nostra strategia di distribuzione in Iran", afferma Shahram Ekhlaspoor, Managing Director of Roshan Mehr, società di distribuzione di Piquadro in Iran.
"Crediamo fortemente nel marchio Piquadro e nelle sue potenzialità di sviluppo nel nostro paese. I consumatori iraniani sono molto affascinati dal design, dai materiali pregiati e dalla manifattura di qualità dei prodotti italiani
Il nostro obiettivo - conclude Ekhlaspoor - è quindi quello di posizionare Piquadro come marchio leader negli accessori da uomo in Iran". Gli interni della boutique iraniana sono ispirati al concept ideato dall'architetto Karim Azzabi, responsabile della progettazione di tutti i punti vendita Piquadro e della futuristica sede in provincia di Bologna. Il format espositivo è caratterizzato da uno stile minimalista basato sull'utilizzo di un unico colore, il bianco ottico. Le soluzioni di illuminotecnica, affidate a led di intensità variabile, integrate in senso trasversale negli scaffali, e i grandi schermi luminosi ribadiscono il posizionamento hi-tech del marchio.
l'inaugurazione,è avvenuta alla presenza del Console italiano Alberto Petrangeli e di Marco Palmieri, presidente e ad dell'azienda bolognese. La boutique è nel Sam Center, uno dei maggiori centri commerciali della capitale iraniana."Situato al piano terra dello shopping mall, il negozio occupa una superficie di circa 100 metri quadri con due grandi vetrine ed è assortito con una selezione di prodotti continuativi e stagionali non soltanto in colori classici ma anche nelle tinte brillanti e originali per le quali Piquadro si distingue da tutti i suoi concorrenti", spiega la maison.Palmieri è "entusiasta di questa apertura a Teheran in un momento storico così importante. Il mercato iraniano - continua - ha grandi potenzialità e siamo certi che l'essere tra i primi ad arrivare dopo la revoca delle sanzioni ci permetterà un ottimo posizionamento. La prestigiosa location nella quale abbiamo portato la nostra insegna e la professionalità del nostro partner locale ci rendono fiduciosi per lo sviluppo del marchio in Iran".

MERCATO LIBERO E WMO ORGANIZZANO UN VIAGGIO ALLA SCOPERTA DELL'IRAN IN OCCASIONE DELLA CANCELLAZIONE DELLE SANZIONI E DEL RILANCIO ECONOMICO DEL PAESE.
NON PERDERE L'OCCASIONE!

80 MILIONI DI PERSONE - 15 A TEHERAN
ETA' MEDIA 25 ANNI
TUTTI LAUREATI
CAPITALISTI NEL SANGUE
VOGLIA DI OCCIDENTE E DI CRESCITA
INDOEUROPEI A NON ARABI
CONTRO L'ISIS

Share/Bookmark

CATTO COMUNISTI FALLITI E INVIDIOSI - ORA STA A VOI A PAGARE IL CONTO...FINALMENTE

COMMENTO RICEVUTO IN RIFERIMENTO AL POST SU MILANO DA BERE..DOVE SI MOSTRA CHE IN POCHI OGGI GODONO ANCHE IN ITALIA IL FRUTTO DEL LORO LAVORO E DEL LORO NETWORKING..NEL CLASSICO RINASCIMENTO ITALIANO (PER POCHI) MENTRE LA MASSA CHE NON SI E' MOSSA ADEGUATAMENTE LENTAMENTE VA VERSO L'OLOCAUSTO DEI RISPARMI
Tutti figli di papà che non sanno cosa sia essersi fatti il culo e faticato nella vita per vivere nell'incertezza di un futuro insicuro. La mia non è assolutamente invidia, anzi mi fanno solo pena preferisco il panino e la bibita ma con gente vera . Se fossi ricco educherei i miei figli a confrontarsi e a vivere con gli umili altro che rinascimento per pochi.
31 luglio 2015 22:13
 Elimina
Blogger ML ha detto...
anonimo delle 22.13...gli umili sono schiavi ..non e' colpa mia ma del sistema in cui tu vivi...L'ITALIA
quindi confrontarsi con loro (gli umili)  non ha senso..se non per sfruttarli meglio...
questo insegna lo stato in cui vivi (l'italia) non io..
questi non sono figli di papa' questi sono figli di persone benestanti che hanno studiato nei posti giusti, hanno fatto network fra di loro, lavorano duro in posti interessanti e vivono bene..
questo è il mondo come gira.....e questo devi insegnare ai tuoi figli se li vuoi vedere vivere bene..
altrimenti mandali a fare i missionari....
il resto sono tutte balle catto comuniste..come sei tu..un catto comunista invidioso
1 agosto 2015 09:48
 Elimina
Anonimo Anonimo ha detto...
Circa 10 anni fa usci' uno studio che diceva che con la globalizzazione sarebbero prosperate le professionalita' ad alto valore aggiunto mentre le altre sarebbero state in concorrenza con la forza lavoro a basso prezzo dei paesi emergenti. Il risultato e' evidente, se hai giocato male le tue carte, se ti sei comprato la barca o l'ultimo modello do macchina invece di mandare i tuoi figli all'uni privata o all'estero nn ti puoi lamentare con Renzi&co. Il mondo cambia, ora e' il medioevo per le masse ed il rinascimento per pochi, Barrai fotografa solo la realta' delle cose, se nn piace, perche' colpisce e fotografa i propri fallimenti, fatevene una ragione.

Share/Bookmark

VENEZUELA: TUTTA COLPA DEI CATTIVONI AMERICANI!


People loot a supermarket in San Felix in the state of Bolivar, Venezuela July 31, 2015. REUTERS/Wilmer Gonzalez

come sapete, fra pochi giorni parto per il VENEZUELA (los roques, isla margherita e caracas). La loro moneta si ' svalutata di oltre 100 volte in 30 mesi. Un medico guadagna in un mese meno di 10 dollari, mancano medicine, shampoo, cibo....la aziende non producono perche' non guadagnano piu' nulla...
Sono contento di andare a capire, toccando con mano, la situazione economica in quel luogo...in quanto permette di verificare cosa potrebbe accadere in Italia in situazioni simili...
qualcuno pensa sia impossibile..ma intanto la grecia ha rischiato una nuova moneta (con svalutazioni prossime all'80%) e ora hanno il capital control. In italia il debito pubblico e' sempre piu' alto e non si vedono miglioramenti significativi...l'euro si e' svalutato nei confronti del dollaro del 20%...certo siamo lontani anni luce dal venezuela..ma la perdita di valore della moneta è un fenomeno che ci accompagna da sempre e andare a toccare con mano una situazione di SVALUTAZIONE ACCELERATA aiuta a capire di piu' cosa potrebbe accadere in italia (anche se in misura minore) e come proteggersi.

intanto.....
CARACAS (Reuters) - One person was killed and dozens were detained following looting of supermarkets in Venezuela's southeastern city of Ciudad Guayana on Friday morning, according to Venezuelan authorities.Shoppers seeking scarce consumer staples including milk, rice and flour broke into a supermarket warehouse on Friday morning, leading businesses in the area to shut their doors, local newspaper Correo del Caroni reported.
President Nicolas Maduro said the violence was premeditated and blamed the United States as being behind it.

INSOMMA LO AVETE CAPITO ANCHE VOI..E' SEMPRE COLPA DEI CATTIVONI AMERICANI....LO DICE ANCHE RISCHIO CALCOLATO....(SPERIAMO CHE CHI LO LEGGE E LO SEGUE NON FACCIA LA FINE DEL VENEZUELA )

Share/Bookmark

DATE DEI POPCORN A PUTIN


LA SANTA MADRE RUSSIA STA SOFFRENDO LE PENE DELL'INFERNO PER IL CONTINUO CALO DELLE MATERIE PRIME..E IN PARTICOLARE ORO E PETROLIO. Mentre gli stati uniti hanno una valuta forte e una borsa sui massimi. al momento stiamo assistendo alla vittoria della sua politica imperialista..con persino la Cina in difficilta' e alle prese con un mercato finanziario e non in forte crisi.

Dal tempo in sui RISCHIO CALCOLATO inizio' a parlare di dedollarizzazione e di Putin come alternativa sicura all'america...IL DOLLARO HA RADDOPPIATO IL SUO POTERE DI ACQUISTO nei confronti del rublo.. Insomma oggi un americano compra in giro per il mondo  il doppio di un russo rispeto a 18 mesi fa....
FORSE CHISSA' ..PUTIN HA BISOGNO DI POPCORN..e forse ne ha un gran bisogno anche Paolo Rebuffo...gli consiglio di comprarli con monetine d'oro ..e si accorgera' che ne servono  il 50% in piu' rispetto a quando lui accumulava e faceva accumulare oro nel suo blog ...il peggiore in italia

Share/Bookmark

LA BORSA DI ATENE RIAPRE MA NON PER TUTTI!

Il mercato azionario di atene apre lunedi dopo ben TRE SETTIMANE DI BLOCCO..a seguito dell'introduzione di pesanti CONTROLLI (CONFISCHE) DELL'USO DEI PROPRI RISPARMI.
MA L'ATTIVITA' DEL MERCATO NON SARA' LIBERA PER TUTTI....
SOLO GLI STRANIERI POTRANNO OPERARE COME VOGLIONO (VEDI SVIZZERI..CHE FRA L'ALTRO NON PAGANO CAPITAL GAIN).
ci sono infatti pesanti restrizioni per i cittadini greci che quindi sono considerati dei PARIA....cittadini di serie B NON SOLO per il sistema bancario ma anche per il sistema finanziario e ovviamente per il sistema economico in generale...
LE RESTRIZIONI SONO VOLUTE DALLA BCE..
in pratica i greci non potranno usare i loro soldi depositati sui conti correnti domestici per comprare azioni (cosi' facendo potrebbero infatti togliere liquidita' dai conti correnti ed evitare il POSSIBILE FUTURO BAIL IN)
Greek investors will be able to buy stocks either with new money (cash or transfers only from abroad) or using cash available in the residual credit of brokerages.
MA NON CON I SOLDI DEPOSITATI SUI CONTI CORRENTI DI BANCHE GRECHE..
VEDETE UN PO' VOI....E RIFLETTETE SE DOVESSE CAPITARE IN ITALIA....DOVE POTRESTI COMPRARE AZIONI SUL MERCATO SOLO SE AVESI I TUOI RISPARMI DEPOSITATI IN UNA BANCA IN SVIZZERA O ALL'ESTERO....mentre ti sarebbe vietato se i soldi li avessi in Banca Monte dei paschi o banca intesa ecc ecc

Share/Bookmark

PETROLIO...LA LINEA DEL PIAVE

i  Grafico perCRUD/ETFS (CRUD.MI)

Il petrolio e' su livelli giudicabili interessanti. venerdi ha chiuso a 46,80 ...molto lontano dai 62 dollari di un mese fa...e ha zittito tutti i soloni rialzisti...che ora improvvisamente sono diventati pessimisti a oltranza e vedono il petrolio a 40 dollari e anche piu' giu'..
Dal grafico vediamo come la vera linea del piave  per il petrolio e' a 44 dollari, ovvero il minimo di inizio anno. 
Ma possiamo invece osservare come l'etf sul petrolio CRUD.MI sia gia' su minimi assoluti (area 10.00).
Se agosto dovese portare volatilita' potremmo sembre cercare di approfittarne. Portafoglio WMO asset allocation ti da' una mano. Offerta valida ad agosto: 400 franchi per una durata di 15 mesi invece che 12. (non include WMO AZIONARIO)
per info mercatiliberi@gmail.com




Share/Bookmark

ATTENZIONE ALLA LISTA VOLUNTARY

‘lista voluntary’, questa lista non sarebbe altro che una comunicazione, da parte del fisco italiano, dei nomi dei collaboratori volontari alla magistratura del Belpaese.

Un’idea che giunge dall’Abruzzo dove, come riporta ‘Il Sole 24 ore’, il direttore regionale delle Entrate, Federico Monaco, e i procuratori della Repubblica di L’Aquila, Lanciano, Sulmona e Vasto hanno siglato un accordo secondo cui le Entrate segnaleranno alle Procure di competenza i nomi degli aderenti alla voluntary. Una volta ricevuta la lista, il compito della Procura sarà avvisare l’amministrazione finanziaria di eventuali cause ostative che non permetterebbero ai singoli soggetti di partecipare alla disclosure. Inoltre l’Agenzia segnalerà all’amministrazione finanziaria coloro che avrebbero trasmesso documenti o notizie non corrispondenti al vero.
Dopo circa un mese dal versamento del contribuente dell’ammontare sanzionatorio, il fisco renderà noto alle Procure della Repubblica la conclusione della procedura per esentare il contribuente dalla punibilità per quei reati coperti dalla collaborazione volontaria.
Ora bisogna attendere se, oltre all’Abruzzo, anche altre regioni avvieranno questo genere di cooperazione tra fisco e Procure. Tale accordo, infatti, potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio che potrebbe spaventare i contribuenti disincentivandoli ad aderire alla voluntary disclosure

Share/Bookmark

I SALARI NON AUMENTANO IN USA E IL RIALZO DEI TASSI SI ALro.LONTANA

Allora...dollaro che svacca perdendo i pezzi sull'euro.....grazie ai dati sull'aumento dei salari in usa....in pratica contro tutte le attese  i salari sono aumentati poco....le attese erano ben diverse ...ora ..petrolio basso e stipendi bassi allontanano la salita dei tassi..
Subito salita dell'oro e discesa del dolla

Share/Bookmark

UNA MILANO DA BERE...O MEGLIO UN PICCOLO PARADISO






IERI SERA AL TRAMONTO AL ROOF GARDEN -  IL DUCA A MILANO.
Non e' un happy hour classico..in quanto non mangi quasi nulla ...bevi a prezzo pieno..un cocktail costa circa 15 euro..ma lo spettacolo che godi dalla terrazza all'ultimo piano del nuovissimo hotel a fianco del principe di Savoia e' impagabile.
IN BELLA VISTA LA TORRE DEL PALAZZO UNICREDIT E TUTTO IL QUARTIERE NUOVISSIMO DI UFFICI CHE TERMINA IN CORSO COMO...PATRIA DELLA MOVIDA MILANESE
C'e' poi il DJ con ottima musica e tanta bella gente. Francamente la crisi non sa neppure cosa significhi..anzi se senti parlare le persone....quando parlano di economia...per loro la crisi degli altri non e' che una opportunita'. Ma in queste ore è piu' facile parlare di vacanze in posti lontani o di gossip delle corna fatte all'amico o dell'ultimo modello della Tesla piuttosto che di altre frivolezze..
A milano ci sono pochi quartiere FORTEZZA...riparati e lontani dai quartieri invasi da scarafaggi e immigrati con puzza di cucina afriacana o medio orientale..
e comunque ,...per sicurezza..all'entrata dei ocali giusti oramai e' d'obbligo un buttafuori con gli attributi.
LA SICUREZZA A MILANO LA PAGHI ..MA ALMENO C'E'!

Share/Bookmark

IL PETROLIO SCENDE? ALLORA POSSIAMO AUMENTARE IL QE CARO DRAGHI

la discesa pesante delle materie prime accanto a consumi che languono..porta i prezzi a scendere e quindi torniamo in deflazione...l'istat comunica che a luglio l'indice nazionale dei prezzi al consumo cala infatti dello 0,1% su base mensile.
questo potrebbe portare Draghi ..in caso di spinte recessive, ad aumentare il QE, che porterebbe l'euro verso la parita'..anche se..difficilmente la fed a qual punto alzera' i tassi....infatti il petrolio basso e l'euro svalutato SONO ELEMENTI DEFLATTIVI...che colpiscono gli usa e allontanano il rialzo tassi.
INSOMMA CHE I TASSI LI ALZI L'AMERICA O CHE IN EUROPA SI ABBASSINO ...quello che conta e' sempre il differenziale tassi fra le due economia..nel frattempo il rendimento del decennale tedesco lentamente scende.....dagli eccessi del mese scorso...e il BTP rende 1,84% lontano dal 2,4% durante la crisi greca.  (2,28% il rendimento del decennale Usa... con spread in allargamento)

Share/Bookmark

IL GRANDE SUCCESSO DEL JOB ACT DI RENZI

LA DISOCCUPAZIONE IN ITALIA TORNA A SALIRE, 12,7% A GIUGNO.
Si tratta del terzo mese consecutivo di salita. Si torna ai valori di febbraio....ma da mesi abbiamo il job act..e renzi per primo fino a ieri ha esultato come un cammello quando vede un'oasi.....per le nuove ASSUNZIONI....senza accorgersi che e' un miraggio...
ROBOTIZZAZIONE, DELOCALIZZAZIONE, CHIUSURA IMPRESE....porta a licenziare in tutti i settori....in particolare telecomunicazioni e banche
La cosa triste e' che siamo al settimo mese in cui i tassi sono bassi, il petrolio e' basso e il cambio euro dollaro e' competitivo. L'italia sta arrancando...
Le fusioni forse terranno su il listino azionario ma getteranno le basi per maggiori tagli alla forza lavoro..
a questo si deve aggiungere l'aumento esponenziale dell'eta' media in italia salita (ex immigrati) in soli 12 mesi da 46 anni a oltre 47.
I giovani vanno via e le nascite si azzerano...Questo vuol dire che l'intera struttura su cui si basa il welfare italiano verra' spazzata via

LA RICETTA
1) PER CHI RIMANE
- liberarizzazione prostituzione
- liberalizzazione droghe
- elemosina di cittadinanza
- nuovi flussi di immigrati 
- utilizzo social network per tenere soggiogate le masse
- accettazione gay 
- tasse sul patrimonio (successione)
- CONTROLLO DEI CAPITALI CON CONGELAMENTO DEI CONTI CORRENTI

2) PER CHI NON ACCETTA LA SITUAZIONE NON RIMANE CHE FARE LA VALIGIA..E GIA' ANNUSA ARIA DI LIBERTA'

Share/Bookmark

IRAN - IL GRANDE VIAGGIO DI GRUPPO DI MERCATO LIBERO A NOVEMBRE - A ORE I PRIMI DETTAGLI !!!


Share/Bookmark

ANCORA MATERIE PRIME SOTTO PRESSIONE...ORO E PETROLIO SCENDONO NELL'ULTIMO GIORNO DI LUGLIO

IN VACANZA SI VA CON LE MUTANDE DI GHISA

Share/Bookmark

INIZIA AGOSTO! RILASSATEVI - GODETEVI I PROFITTI FATTI E STATE RIPARATI E PROTETTI DAI MERCATI...


Share/Bookmark

PIL SEMPRE PIL

Pil secondo trimestre usa leggermente sotto le attese...ma COME VI AVEVO SCRITTO QUESTA MATTINA revisione in forte rialzo del pil del primo trimestre. Ragione di piu' per alzare i tassi...quindi dollaro forte...materie prime stabili e borsa tranquilla

Share/Bookmark

PANAMA : ESPORTAZIONI COLLASSANO DEL 10% - L'ECONOMIA DEL CENTRO AMERICA E SUD AMERICA CONTINUA A DETERIORARSI.

Le esportazioni sono scese in maniera importante a Panama nel corso di quest'anno, principalmente a causa del crollo delle materie prime e dell'intera situazione economica internazionale.
Panama's exports down due to international situation
It is no coincidence that the International Monetary Fund (IMF) has reduced the growth prospects for Latin America and the Caribbean and that, according to the latest report of the Comptroller General of the Republic, Panama's exports have fallen by 10.8%.
Between January and May 2014, exports totalled $ 324 million, whereas in the same period of 2015 the amount was $ 289 million.
This negative trend has affected numerous products, with sharp declines in some cases, like that of coffee, which has gone from $ 3 million to $ 0.8 million, shrimp larvae, with practically no shipments, or pineapple, with the value of exports dropping from $ 15.9 million to $ 9.6 million.
caffe' e ananas hanno visto un collasso delle esportazioni anche se meloni e banane si sono comporte meglio

UN AVVISO E UNA FORTE PREOCCUPAZIONE ARRIVA DALL'ECONOMISTA DE LEON CHE ADDOSSA LE COLPE ALL'INCAPACITA' DEL TARTARUGON..OVVERO IL NUOVO GOVERNO DI VARELA...

Given this context, economist and professor Aracelly De León considers that there is a lack of action on the Government's part. "There is little awareness that we are on the brink of a precipice," said De León. "We keep fixing the economy with small patches and there are no structured plans to prevent what is to come." 
Beyond its borders
Panama's figures are a reflection of what is going on overseas. According to the IMF report, "the global financial recession and the crisis in the Euro zone continue hampering the performance of the world economy." 
l'economia panamense è anche circondata da economie dell'america latina in SOFFERENZA a partire dal vicino Venezuela, per non parlare del brasile e argentina... 
Growth prospects for Latin America and the Caribbean will be 0.5% for 2015, the IMF reported a few days ago; a slowdown for the fifth consecutive year. 
The president of the Panamanian Association of Business (APEDE), Fernando Aramburu Porras, assured that in the case of Panama the slowdown was expected, so there is no reason to panic. The strength of this economy still relies on the services sector (about 80%).
TUTTAVIA E' IMPORTANTE NOTARE CHE LE ESPORTAZIONI NON SONO COSI' IMPORTANTI PER L'ECONOMIA PANAMENSE..E' RILEVANTE INVECE IL SETTORE DEI SERVIZI 
Nevertheless, this is a domino effect. Aramburu Porras clarifies that while the situation is improving in the United States, it is not doing so at the expected pace. For the IMF, this weak growth (greater than expected) at the start of the year has pushed down growth prospects in Mexico, Central America and the Caribbean, and this inevitably affects Panama, stress both interviewees. 
To this we must add the decline in commodity prices, which has further weakened external relations for most countries in South America. At the same time, the international body said that some internal factors affecting these countries have added to the difficulties overseas, contributing to weakening the trust from both businesses and consumers, with the consequent reduction of private demand. 
Sum of factors: 
taking every point into account, it becomes clear that the region's economy should continue slowing down. And such projections are not just for 2015; the IMF also forecasts a weaker growth in 2016. 
Preliminary data for the second quarter in Brazil point to a further deterioration of the economic environment, including the labour market, even though inflation remains at a disturbingly high level.
Other southern countries are also expected to grow less than anticipated earlier, as the case of Peru, Chile and Colombia. In Argentina, the economy has been predicted to remain stagnant in 2015 and 2016.
Although the situation of the Panamanian economy remains stable, Professor De León believes in the need to develop a structured action plan, both for economic and environmental aspects, since the latter has a strong impact on the country's agricultural production and, therefore, on the national economy, especially if it can take a toll on traffic through the Canal.
QUELLO CHE E' BELLO A PANAMA NON E' CERTO L'AGRICOLTURA..MA LA FISCALITA'.... 
ZERO TASSE SUL CAPITAL GAIN
ZERO TASSE SUL PATRIMONIO
ZERO TASSE SUL REDDITO GENERATO ALL'ESTERO
ZERO TASSE SI SUCCESSIONE
Inoltre il canale (il secondo canale aprira' nel 2016) i servizi e il banking continuano a trainare l'economia panamense....ma attenzione l'acuirsi della crisi in quell'area del mondo..non potra' che essere combattuta da manovre di politica economia STRUTTURALI 
SCOMMETTIAMO CHE UN PIRLA ANONIMO COMMENTERA' CHE NON CONVIENE ANDARE A PANAMA PERCHE' L'ECONOMIA PEGGIORA...
BEH STATE SERENI..DIREBBE RENZI...LA FISCALITA' PANAMENSE PERMETTE AI BENESTANTI E A COLORO CHE INCASSANO SOLDI DALL'ESTERO ...DI VIVERE PROTETTI DA UNA LEGISLAZIONE BENIGNA E CON I SOLDI DEPOSITATI IN UNA SOLIDA BANCA SVIZZERA....
E VOI ITALIOTI RIMANETE A CASA CHE L'ITALIA CRESCE....SI CRESCE...
Ma se pensate di andare a vivere a panama e trovare un lavoro appagante partendo da zero o con 100.000 euro....BEH STATEVENE A CASA VOSTRA o cambiate meta...che e' meglio. Vi suggerisco Cambogia e Vietnam...e non certo la Thailandia dove per vivere bene si comincia a salire verso i 400.000/500.000 euro in su.

Share/Bookmark

ENI COME ROVINARE UNA SOCIETA' PETROLIFERA ITALIANA SPILLANDOLE SOLDI !!!

ENI propone un dividendo per il 2015 di 0,80 euro...ovvero oltre il 5%. Parrebbe una azienda che macini utili a go go..e invece la societa' chiude il secondo trimestre in perdita.
La politica di dividendi di Eni in questo momento particolare del prezzo del petrolio e' ASSOLUTAMENTE INSENSATA...direi stolta....Il titolo verra' probabilmente premiato dal mercato...proprio per il suo dividendo cosi' alto..ma a noi proprio non convince. mi sembra assolutamente miope...

Eni SpA swung to a loss in the second-quarter as low crude oil prices and the poor performance of a unit continued to hammer the Italian oil and gas company's financial results.

Eni had a net loss of 113 million euros ($125 million) in the second quarter, compared with a EUR658 million profit in the corresponding period last year. Revenue fell 19% in the quarter to EUR22.19 billion

Adjusted net profit, which strips out special items and the change in the value of oil inventories, was EUR139 million, a drop of 84%. Excluding the results of Saipem SpA, Eni's troubled oil and gas services unit, the adjusted net profit was EUR448 million.
Eni, which is 30%-owned by the Italian government, set its interim dividend on this year's results at 40 European cents. Eni has said its total dividend for this year will amount to 80 cents.
Production in the second quarter rose 11 % to 1.75 million barrels of oil and equivalent natural gas volume a day. Eni raised its forecast for production growth this year to more than 7% from 5%.
DIVIDENDO A PARTE..l'Eni se la cava bene..con il mercato del petrolio nuove produzioni a costi contenuti, rinegoziazioni di alcuni giacimenti ..capacita' di generare cash flow....tuttavia una politica piu' prudente di cash flow sarebbe preferibile....

Share/Bookmark

TUTTA QUESTIONE DI TASSI E PIL

ieri sera la Yellen ha in pratica fatto capire che i dati in suo possesso sullo stato di salute della economia americana non sono AL MOMENTO male.
Questo significa che i TASSI POSSONO SALIRE (forse a settembre o giu' di li)
Il mercato azionario ha chiuso in discreto recupero...e questa mattina il giappone ha recuperato le recenti discese....e con tutta probabilita' un po' di denaro arrivera' sui mercati azionari europei in giornata.
Oggi si attende un dato fondamentale per la decisione sui tassi e per l'andamento del mercato azionario : IL PIL USA DEL SECONDO TRIMESTRE.
tutti sappiamo la completa inattendibilita' di questo dato...ma FA COMUNQUE TESTO...e le attese sono per un robusto +2,6%
La cosa divertente e' che potrebbe essere rivisto in rialzo il PIL del primo quarter...riportandolo positivo (era -0,2%) questo non tanto per un errato calcolo precedente..ma solo per un diverso sistema di calcolo usato...SIAMO COME AL SOLITO NEL PURO TAROCCAMENTO....eco perche' comunque vada..i tassi li alzeranno 
There is, however, a lot of uncertainty regarding this estimate after the government took steps to refine the seasonal adjustment for some components of GDP, which economists said left residual seasonality in the data. This means first-quarter GDP, previously reported to have shrunk at a 0.2 percent pace, could be revised higher because of new source data.
Le materie prime cercano una base di appoggio...tutto sommato se fosse credibile quello che la fed ha affermato...agosto non dovrebbe portare a tracolli..anzi..i mercati dovrebbero provare a salire

Share/Bookmark

UN SECONDO PASSAPORTO SALVA LA VITA

CITTADINANZE VELOCI : LA NUOVA FRONTIERA PER ESPATRIATI BENESTANTI
preso spunto da http://www.metallirari.com/
L’argomento della doppia cittadinanza è spesso circondato da informazioni nebulose e discordanti, che costituiscono una barriera quasi insormontabile per chi desidera, per necessità o per precauzione, ottenere un secondo passaporto. 


Mentre il doganiere sta controllando il passaporto, Giovanni, per la prima volta da ormai qualche anno, è tranquillo e le mani non gli sudano come al solito. Adesso è il Señor Giovanni, cittadino panamense, e non ha nulla ma proprio nulla da temere in territorio italiano. Giovanni non è un criminale e non dovrebbe avere alcun timore attraversando una dogana, se non fosse per una vecchia storia con l'Ufficio delle Imposte arrivata al secondo grado di giudizio ed in attesa di una sentenza. Ma date le lungaggini della giustizia italiana i tempi saranno lunghi e, purtroppo, l'esito incerto. Tutti pensieri che affliggevano Giovanni ogni volta che si presentava al controllo passaporti di Fiumicino, temendo che il passaporto potesse venirgli improvvisamente ritirato."
Una storia più comune di quanto si potrebbe pensare e che, anche se il fenomeno riguarda ancora una elitè, in un epoca storica dove molte economie sono in bancarotta e sempre più governi sono nelle mano delle banche centrali, rivela il desiderio di un numero sempre maggiore di persone di ottenere una seconda cittadinanza e quindi un secondo passaporto.e al peggiorare della situazione l'elite diventa sempre piu' numerosa.
La doppia cittadinanza è la miglior garanzia per la propria libertà, espandendo nel contempo i propri orizzonti di investimento. Se i governi di mezzo mondo stanno imponendo regole sempre più draconiane sui loro cittadini, un secondo passaporto è l'assicurazione di non diventare la proprietà di nessun governo. Un secondo passaporto può aumentare notevolmente la libertà personale ed economica ed è un passo importante verso l'internazionalizzazione della propria vita e della vita dei propri familiari.
Partendo dal presupposto che prevedere un piano di fuga da paesi nei quali le libertà personali ed economiche sono in progressiva erosione è semplice buon senso per chiunque abbia un patrimonio, piccolo o grande da difendere, il problema principale che tante persone si trovano ad affrontare è come muoversi in casi del genere.
cosa fare, come fare e quando farlo sono decisioni che è difficile prendere trattandosi di un terreno totalmente inesplorato e sconosciuto per la maggior parte delle persone, che bene fanno ad anteporre la prudenza a qualsiasi azione.Infatti, è proprio nelle acque torbide del settore dei doppi passaporti e delle doppie cittadinanze che nuotano molti squali. Squali le cui prede preferite sono persone totalmente all'oscuro e poco informate sul cosiddetto mondo dell'offshore, vittime ideali per truffatori e imbroglioni.Cominciamo quindi con il capire come muoversi per ottenere una seconda cittadinanza e quali sono gli errori da evitare.Innanzitutto, il requisito fondamentale è di creare legami domiciliari o residenziali con un paese offshore. Per fare ciò, per chi non ha un profilo di rischio elevato, è bene procedere all’acquisizione di una seconda residenza fiscale in un paese come potrebbe essere Panama, sicuramente una tra le residenze fiscali più efficaci e meno costose esistenti, che dopo cinque anni garantisce in passaporto panamense e, quindi, la cittadinanza vera e propria.
Quando si parla di passaporti e cittadinanze offshore occorre però stare molto attenti a chi le offre e, soprattutto, dove sono localizzate le giurisdizioni che permettono questa operazione. 
Quali sono i paesi che offrono nel concreto questa possibilità? L'elenco non è lunghissimo e, anche se le cose cambiano negli anni, i paesi che seguono hanno una consolidata tradizione nell'offrire soluzioni affidabili e sicure.
St. Kitts and Nevis - The Twin Island Federation. Il paese offre diverse soluzioni per stranieri che vogliono la doppia cittadinanza, dagli investimenti immobiliari alle donazioni a favore dell'industria governativa dello zucchero. Senza entrare nei dettagli è possibile dare un'idea di quale sia l'investimento minimo per ottenere la cittadinanza in questo paese: 250.000 dollari. tenete presente che il debito publico di questo paese e' alle stelle...
Antigua ed Barbuda. Anche in questo caso il programma per ottenere la cittadinanza prevede un investimento o nel settore immobiliare o una donazione per progetti di sviluppo, a partire da 200.000 dollari.
Dominica. Questa piccola isola nel Mar dei Caraibi offre la cittadinanza veloce a partire da 100.000 dollari, in tempi molto rapidi: dalle 12 alle 19 settimane.
Messico. La cittadinanza messicana prevede un deposito bancario di 103.500 dollari vincolato per 20 mesi e l'accredito continuativo di una pensione o di uno stipendio di almeno 2.100 dollari al mese.
Cipro. Il paese offre la cittadinanza a chi investe almeno 2,5 milioni di euro in proprietà di lusso e 500.000 euro per la residenza permanente. I tempi per il rilascio del nuovo passaporto sono abbastanza variabili ma, nella maggior parte dei casi, sono compresi tra i 9 e i 12 mesi.
La sintetica panoramica dei programmi di cittadinanza di questi cinque paesi, vuole solo dare un'idea di cosa comporta un'operazione del genere. Infatti, per valutare esattamente costi e tempi va preso in considerazione caso a caso, valutando, per esempio, il numero di familiari a seguito.

Non va peraltro dimenticato che, una volta ottenuta la cittadinanza, la nazione di origine, Stati Uniti per esempio, potrebbe richiedere la rinuncia alla cittadinanza. Oppure, in alcuni casi, potrebbe essere conveniente rinunciarvi di proposito per motivi fiscali, come avviene per i cittadini statunitensi che, pur in possesso di due passaporti di cui uno americano, sono soggetti al FACTA (Foreign Account Tax Compliance Act) e perciò obbligati a pagare le imposte agli Stati Uniti.
Come si diceva, i passaporti offshore sono un fenomeno  che interessa soprattuto persone appartenenti alla classe più agiata della società
si parla di famiglie con almeno 1,5 milioni di risparmi da proteggere ...dall'olocausto in paesi occidentali ...(basta tasse sul capital gain, basta tasse sul patrimonio e sopratuto basta tasse di donazione, basta confische ecc ecc)...e poi ti togli dalla violenza che sta aumentando in italia e dalle maglie di un fisco sempre piu' balordo.
In definitiva comprare una cittadinanza è un'operazione non solo possibile ma del tutto legale. Riguardo ai costi di una doppia cittadinanza sono certamente elevati e in tutti i casi in cui il vasto mercato internazionale offra soluzioni economiche è bene diffidarne, per non rimanere coinvolti in truffe o, peggio ancora, in traffici di documenti rubati o contraffatti.
A proposito della convenienza di comprare una seconda cittadinanza non esiste una risposta univoca, poichè dipende dalla situazione soggettiva e dalla disponibilità di denaro. In linea di massima è possibile dire che con meno di cinque milioni di dollari, la cittadinanza conviene attenderla quattro o cinque anni dopo aver ottenuto una semplice residenza fiscale che, normalmente, costa meno di 10.000 dollari. La libertà ben merita un'attesa di qualche anno!

WMO A PANAMA TI FA PRENDERE LA RESIDENZA IN 5 GIORNI (temporanea), la definitiva arriva entro 3 mesi circa. e dopo 5 anni puoi chiedere il passaporto.
IL NOSTRO TEAM E' A DISPOSIZIONE PER QUALSIASI CHIARIMENTO FOSSE NECESSARIO. scrivi a mercatiliberi@gmail.com


Share/Bookmark