L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


COINBASE DARA' IL NOME DEI PROPRIETARI DEI WALLET BITCOIN ALL'UFFICIO DELLE TASSE

The IRS is Targeting Bitcoin Transaction Records of Coinbase Users

 con il BITCOIN puoi avere anonimato ma...non devi dare mai i tuoi dati all'exchange, non devi mai dare i tuoi dati ai creatori di wallet, devi avere way outs se il gestore del wallet chiude o viene fatto chiudere, non devi mai fare acquisti in bitcoin dando in qualche modo il tuo nome (ad esempio di fai spedire il pacco a casa). devi acquistare bitcoins solo in contanti o devi saper far perdere le tracce utilizzando un bravo hacker...ALTRIMENTI SEI ESPOSTO AL PUBBLICO CONTROLLO....E LA TUA PRIVACY E' FORSE PEGGIO DI QUELLA CHE HAI CON IL CONTO A MONTEPASCHI! 

ERA EVIDENTE E RISAPUTO CHE COINBASE NON ANDAVA CERTAMENTE BENE PER DETENERE BITCOINS IN MANIERA ANONIMA...BASTA ESSERE PASSATO SOLO UNA VOLTA DA LI...E IL TUO INDIRIZZO E' SCHEDATO E PRIMA O DOPO FINIRA' ALLA AGENZIA DELLE ENTRATE.

TIENI PRESENTE CHE SU BLOCKCHAIN NULLA PUO' ESSERE CANCELLATO..QUESTO DA ENORMI VANTAGGI E ALTRETTANTI SVANTAGGI....DIPENDE CHI SEI E IL TUO SCOPO...

MA SOPRATUTTO DIPENDE MOLTO IN CHE STATO VIVI...SE LO STATO E' INDEBITATO ALLA FOLLIA, TASSA IN MANIERA ASSURDA SCHIAVIZZANDO TUTTO E TUTTI...IL BITCOIN DA SOLO NON E' LA SOLUZIONE FINALE PER LA PRIVACY E DIFESA DELLA PROPRIETA' PRIVATA DA CONFISCHE E TASSE ..E' UNA CONDIZIONE NECESSARIA MA NON SUFFICIENTE...OCCORRE STARE MOLTO ATTENTI 


Share/Bookmark

4 commenti:

Anonimo ha detto...

alla fine ci siete arrivati....x quanti sforzi possiate fare, correndo di qua o di là, non c'è modo di sfuggirgli restando nel mondo civilizzato. saluto francesco

ML ha detto...

non hai capito nulla....lo sapevamo benissimo...sei tu che non capisci..

Gianino87 ha detto...

Salve dott. Barrai
vorrei chiedere una sua opinione su questa mia ipotesi:
Diciamo che Tizio acquista 2 BTC su exchange il quale comunica all'agenzia delle tasse che Tizio ha 2 BTC.
A questo punto Tizio trasferisce i suoi 2 BTC su wallet personale e lo stesso giorno va dai carabinieri denunciando il furto del suo portafoglio il quale conteneva oltre la patente e i contanti anche un pezzetto di carta sul quale è scritta la chiave privata del suo wallet contenente i 2 BTC.
A questo punto lo stato o l'agenzia delle entrate posso ancora chiedere conto a Tizio dei 2BTC?

Grazie dell'eventuale risposta spero di essere stato chiaro.

Anonimo ha detto...

alla fine è tutto riconducibile al gioco di GUARDIE e LADRI....gente che evade e gente che fa la caccia agli evasori....chi è più furbo vince....chi è più allocco perde....