L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


LA STRATEGIA VINCENTE DELL'INGHILTERRA - LA NUOVA EPOCA DEL DECENTRALISMO GLOBALIZZATANTE

LA COPPIA MAY-BORIS JOHNSON è AL COMANDO IN INGHILTERRA A SOLE DUE SETTIMANE DAL VOTO. E STATENE CERTI QUESTI DUE TRASFORMERANNO L'INGHILTERRA IN UNA BELLISSIMA NAZIONE ...la patria del tennis, del calcio, dei principali sport nel mondo ma anche della migliore musica rock di sempre ,  la nazione che nel 1800 era a capo del mondo e che oggi e' rimasta a capo della finanza mondiale ..SI APPRESTA A VIVERE UNA NUOVA GRANDE RIVOLUZIONE . Si butta via il socialismo asfissiante europeo, la macchina burocratica di bruxelles, il controllo egemonico della germania e inziano un percorso di recupero dell'individuo e della crescita economica.
Questa è una nuova Inghilterra, non piu' flaccida e molle come quella di Cameron, succube della burocrazia e del malgoverno dell'europa, ma libera di muoversi con strategie piu' rapide e vincenti sfruttando la sua agilita' verso la lentezza europea.

L'inghilterra ha un saldo di bilancia commerciale nei confronti dell'europa NEGATIVO di molti e molti miliardi. E' ovvio che se l'europa non la accettera' nel mercato comune   SARANNO LE AZIENDE EUROPEE A SOFFRIRE MAGGIORMENTE con dazi e protezionismi da parte degli inglesi verso i prodotti europei. E sara' molto divertente rivedere una situazione simile all'embargo verso la russia ..dove chi soffre di piu' sono i paesi esportatori in russia (la russia invece sta continuando a beneficiare della situzione ).
Del resto il problema principale in europa è la sua forte positivita' della bilancia commerciale nei confronti del mondo intero che non permetta una ulteriore svalutazione dell'euro pur in presenza di paesi come l'italia che avrebbero un bisogno assoluto di vedere l'euro scendere (senza contare l'ulteriore effetto impoverimento che la discesa dell'euro provocherebbe).
QUINDI PER DISTRUGGERE L'EUROPA SI DEVE ATTACCARE LE SUE ESPORTAZIONI.
L'inghilterra è il miglior paese al mondo in questo momento, e si sta trasformando in un paradiso fiscale . la tassazione d'impresa entro pochi mesi sara' al 15% e il divario che l'europa crescera' grazie anche a una sterlina piu' competititva che attirera' investimenti da tutto il mondo.



L'INGHILTERRA E' UNA TERRA PROMESSA E MERCATO LIBERO VUOLE COGLIERE QUESTA OPPORTUNITA' UNICA DI INVESTIMENTO.
STIAMO CREANDO UN GRUPPO DI ACQUISTO PER COMPRARE A LONDRA UN IMPORTANTE SPAZIO COMMERCIALE (un pub o un locale simile nel cuore di  londra),
Si parla di un investimento di diversi milioni di euro ma che se fatto con una sterlina ai minimi di periodo non potra' che essere VINCENTE 
IN UNA CITTA' COME LONDRA CHE SI POSIZIONERA' COME  CUORE DI CRESCITA GLOBALE.
chi è interessato a partecipare puo' inziare a inviare una mail a MERCATILIBERI@GMAIL.COM.
valuteremo di muoverci con un primo viaggio sotto NATALE (esplorativo e di gruppo) e di sondare differenti societa' di real estate per poi selezionare l'immobile  e strutture il gruppo a inizio 2017.
 del resto faccio presente che nel 2009-2010 la sterlina era molto piu' sottovalutata di oggi nei confronti dell'euro. una sterlina in area 0,95 garantirebbe l'acquisto di un immobile di prestigio nel cuore di londra a un prezzo inferiore del 30% rispetto al 2015...non sarebbero certo noccioline...!!!
ORGANIZZARE UN GRUPPO DI ACQUISTO PER 7-9 MILIONI DI EURO COMPORTA MOLTO TEMPO DI PREPARAZIONE ..QUINDI INIZIAMO OGGI A SONDARE I NOSTRI LETTORI!!!

ADERITE ANCHE AL VIAGGIO DI GRUPPO PRE NATALIZIO A LONDRA !!! UN MOMENTO MAGICO DI GRANDE SHOPPING, DIVERTIMENTO E DI STUDIO DELL'OPERAZIONE PIU' GRANDE MESSA IN PIEDI DA MERCATO LIBERO PER FESTEGGIARE I 10 ANNI DELLA SUA NASCITA (NEL 2017)

UNA RISATA VA A QUEI COGLIONI CHE CREDONO CHE L'INGHILTERRA E' IN DIFFICOLTA' E CHE SOFFRIRA' NEI PROSSIMI ANNI....VIENE DETTO DAI POTERI DOMINANTI IN EUROPA PER TENERE TRANQUILLE LE SOLITE MASSE MALEODORANTI DI CITTADINI EUROPEI..O QUEL CHE RIMANE DI LORO...


Share/Bookmark

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Sono d'accordo con te Paolo su moltissime cose ma tutto questo entusiasmo per il ritorno ad una Nazione forte non ha fondamento. È un popolo di bottegai, che non produce nulla ma importa tutto, basato su un terziario di servizi che (molti lo pensano) scomparirà. Ottimo per l'immobiliare ma tutto qui a parer mio.

roby protopapa ha detto...

Ciao Paolo, anche tu pensi che il paradigma possa essere cambiato rispetto al liberismo? spiegherebbe in qualche modo il balzo in avanti dei mercati dal 23 giugno in poi.
Un bell'articolo di una mente pensante da cui trarre buoni spunti.
http://www.libero-pensiero.net/god-save-the-queen/