L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


ATTENZIONE : ERDOGAN ATTACCA OBAMA!


Share/Bookmark

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Erdogan è un bastardo di prima categoria ... il controverso colpo di stato ritengo sia solo una scusa per poter fare epurazione di un gran numero di oppositori ... Erdogan è uno che fa affari con l'isis, chi tratta con l'isis è come l'isis: non esiste possibilità di dialogo, ma solo la soppressione ... e tutti i musulmani che non si dichiarano apertamente contrari all'isis, meritano solo ciò che merita l'isis ... l'eliminazione! Saluti, Giovanni P

Anonimo ha detto...

Colpo di Stato farlocco! Corsaro viola,saluta.

Anonimo ha detto...

...se non è farlocco,allora prepariamoci a lacrimare e ad avere una costante instabilità...Corsaro viola,saluta

Anonimo ha detto...

Io dico invece che Erdogan è voluto dalla maggioranza della popolazione perché l'ha tolta dalla miseria e dall'immigrazione in paesi, vedi per esempio Germania, dove erano trattati a pesci in faccia. Sono anni che gli occidentali e quel bastardo di negro golspista, appogiato dalla Cia, che cercano di farlo saltare per invidia dello sviluppo della paese e per fare i soliti cazzi che vogliono come Nato in Medio Oriente. La Nato e gli americani hanno sempre trattato le basi europee come una colonia. Tranne quando Craxi ha detto loro Nonel 1985 a Sigonella, facendogliela poi pagare nel 1992 attraverso i processi farsa di mani pulite. Come al solito i giornali massoni, cattocomunisti italiani e non solo, i media italiani, danno ragione ag!i americani e contro Erdogan, comportandosi come al solito da perfetti camerieri (come Renzi e Alfano). Ma quando sarà eletto Trump a novembre, ci sarà un blocco con Putin, Boris Johson, Erdogan. E i Merkel, Holland (perfetti camerieri massoni come già Cameron) saleranno come birilli e prima di loro quei camerieri collusi e incapaci di Renzi e Alfano!

Anonimo ha detto...

Non allarghiamoci troppo,non lodiamo oltre misura il democraticamente eletto regime turco.Un regime che se non sarà prudente provocherà futuri guai nella geopolitica di quella contraddittoria regione.
Buona la riflessione sul "blocco "dopo novembre,però,se è oggettivo che i presidenti repubblicani USA storicamente hanno aperto strade diplomatiche e negoziali nuove,è altrettanto vero che gli interessi dei personaggi mondiali in esame sono assai divergenti.Quindi stiamo ad osservare.Piuttosto ...che esiti economici e finanziari ci potrebbero essere dopo gli eventi degli ultimi tempi?In particolare,si va verso un mondo più sicuro o meno stabile??
Chiedo un parere ai lettori volenterosi.Un saluto da gina fiore

Anonimo ha detto...

Erdogan è sostenuto dal 90% della popolazione, quella poco colta. Il colpo di stato potrebbe essere stato organizzato da una certa classe intellettuale turca, ma visto il risultato poco intelligente. Comunque pare che oltre che politico ci sia una profonda trasformazione culturale in atto. Chissà a cosa porterà.

Anonimo ha detto...

La Turchia di Erdogan rischia di essere il "cigno nero" inaspettato innescando una crisi internazionale prima economica ( Europa e Turchia hanno un interscambio elevato ) , poi finanziaria ( come soffiare sul fuoco) ed infine anche politica ( troppi turchi in Europa e se poi ci aggiungiamo il resto dei mussulmani con la gente che non li sopporta più ...)

Anonimo ha detto...

Un solo e semplice false flag.