L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


ULTIMA FINESTRA DI MERCATI AL RIALZO....GODETEVELA..

I tassi di interesse, ancora una volta scendono in maniera importante in Europa e in America
1) in europa inizia l'operazione della BCE e i tassi sono al minimo di sempre con la borsa tedesca su massimi di periodo (ma lontano dai massimi storici oltre i 12.000 ...ricordate? era febbraio 2015 accadde l'ultima volta che i tassi furono molto bassi ..ma da allora....germania ...ed europa addio.....)
 http://930e888ea91284a71b0e-62c980cafddf9881bf167fdfb702406c.r96.cf1.rackcdn.com/data/tvc_77bd7100f369a40fcaaf0b97998157ce.png

per non parlare degli usa....la yellen da mesi parla di rialzo dei tassi..li ha pure alzati...e adesso continua a parlare di alzarli ...ma intanto...intanto i tassi USA del decennale sono sui minimi di sempre..guardate il grafico...
Insomma..la FED la prima volta che ha parlato di stop di QE e rialzo dei tassi...ha visto il decennale al 3%..ED ERA IL 2014....poi lentamente e inesorabilmente ha visto il decennale scendere a 1,70 minimo storico.
  

 NEL FRATTEMPO...LA BORSA AMERICANA E' PROPRIO DAL 2014 CHE E' IN TRADING RANGE DA 15800 A 18300 PUNTI. QUINDI AL MOMENTO POSSIAMO AFFERMARE CHE IL TASSI DI INTERESSE SONO SCESI DAL 3% ALL'1,70% PER MANTENERE STABILE IL LIVELLO DI BORSA. IL TUTTO CON CRESCITA DI UTILI IN FORTE FRENATA, TONNELLATE DI BUY BACK E PREZZI DEL PETROLIO IN CADUTA LIBERA CHE HANNO DATO RESPIRO AL CONSUMATORE USA.
Ma adesso il petrolio ha riportato la testa sopra i 50 dollari, allo stesso tempo i dati sull'occupazione non sono buoni e il consumatore rischia di vedere scendere il suo potere di acquisto.
INSOMMA, TASSI, BUY BACK, PETROLIO SONO IN EQUILIBRIO INSTABILE CON I MERCATI AZIONARI CHE DIVENTANO QUINDI OGNI GIORNO PIU' CARI...PUR NON SALENDO...

 http://930e888ea91284a71b0e-62c980cafddf9881bf167fdfb702406c.r96.cf1.rackcdn.com/data/tvc_98eaa4d341b35ba477a7ef60a658651e.png

SE QUESTO E' IL PANORAMA DI MEDIO PERIODO VENIAMO ALLA FINESTRA TEMPORALE DI QUESTI GIORNI
Oro argento e materie prime in forte rialzo....dollaro debole. Jellen che a giugno non alzerà sicuramente i tassi.... (brexit fear). Mercati azionari che hanno capito questa pausa tecnica...dettata anche da una Bce che spara denaro a tassi negativi a raffica.....quindi dollaro debole..liquidità europea regalata....materie prime inflattive. Dopo il brexit o crolla tutto oppure grande rialzo ...prima del crollo estivo....NESSUNA ALTRA POSSIBILITÀ. ..
ANCHE PERCHE' IL FORTE RIALZO DELLE MATERIRE PRIME NON RIUSCIRA' A ESSERE TRASFERITO IN UN AUMENTO DEI PREZZI E QUINDI RIDURRA' I PROFITTI 8MA QUESTO LO VEDREMO, SE VA BENE, NON PRIMA DEI DATI AZIENDALI AUTUNNALI ..O FORSE INVERNALI .....DELL'ULTIMO QUARTER DEL 2016...
MA COM E SAPETE I MERCATI AZIONARI TENDERANNO AD ANTICIPARE....
INSOMMA A MIO AVVISO IL RIALZO ..NELLA MIGLIORE DELLE IPOTESI NON POTRA' ANDARE OLTRE I PRIMI DI LUGLIO....(se invece sara' brexit allora...)

Share/Bookmark

1 commento:

Anonimo ha detto...

Mercato AMERICANO caro?...Ne sei proprio sicuro? Se guardi alla serie storica degli utili a 10 anni sullo S&P 500 (si trova facilmente sul sito Shiller) e lo metti in relazione con i tassi a 10 anni, risulta che siamo a livelli pre WW2 quando gli USA erano un mercato emergente (siamo ora a 0,5x quando si può assumere un dato medio 1/1,5x). Questo oltretutto, senza tener conto di nessun ciclo di rafforzamento del USD o crii debiti sovrani. Detto questo, gli utili sono stati soft negli ultimi anni ma con rafforzamento del USD (secondo me non c'è altra possibilità). Citazione