L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


BANCA FIDEURAM E BANCA FINECO! TORNIAMO SUI NUMERI E CONTINUIMO NELLE NOSTRE VALUTAZIONI

la scorsa settimana abbiamo portato alla vostra attenzione un problema che riteniamo serio: alcune banche in italia (BANCHE FIGLIE) , possedute al 100% da banche grandi (BANCHE MADRI) e con ratios patrimoniali non bellissimi, godono di ratios solidissimi e quindi molti risparmiatori, in un periodo in cui alcune banche italiane sono molto in difficolta' hanno spostato i loro risparmi liquidi e non, in questa banche ATTRATTI DA questi RATIOS ottimi.
ma da una attenta analisi risulta che...

 BANCA FIDEURAM (BANCA FIGLIA) NEL 2015 AVEVA INVESTITO IL 60% DEGLI ATTIVI DELLA PROPRIETA' (TESORERIA) IN OBBLIGAZIONI DELLA BANCA INTESA (BANCA MADRE) CON UN AUMENTO DEL 50% RISPETTO A 9 MESI PRIMA
leggi l'articolo su BANCA FIDEURAM




BANCA FINECO (BANCA FIGLIA) A FINE 2015 AVEVA INVESTITO 11,5 MILIARDI IN OBBLIGAZIONI DI BANCA UNICREDIT (BANCA MADRE)
alla voce DEPOSITI DA CLIENTI risultano a fine 2015 15 miliardi. Bene, pensate che ben 11,5 vengono investiti in obbligazioni unicredit con scadenza media  di circa 3,5 anni..ma non solo...il totale degli assets al 2015 era pari a 18 miliardi. (NON GLI ASSETS DEI CLIENTI DELLA BANCA...QUELLI SONO 55..MA COMPRENDONO I TITOLI) 11,5% MILIARDI impiegati in bond unicredit RAPPRESENTA IL 60% circa del totale degli assets. LEGGI IL POST SU FINECO

come vedete da questa grafica qua sotto UNICREDIT ha un CET1 molto molto basso...e banca intesa non eccelle..sopratutto se invece osserviamo i CET1 DI FINECO E FIDEURAM.
capite bene che i promotori di queste due banche hanno usato spesso questo dato per convincere le persone a spostare i conti dalla banca popolare di vicenza e veneto banca...ma non solo...e' proprio spostando i conti che si è messo in atto quel bank run che ha portato i CET1 di veneto banca e pop. vicenza a peggiorare...e si parla di miliardi di euro
insomma..FINECO E FIDEURAM...con i loro CET1 hanno favorito il peggioramento della crisi delle banche venete.

Schermata 2016-04-05 alle 23.38.16

ma adesso permettiamoci qualche osservazione a cui lascio a voi la risposta

1) SECONDO VOI IL BLOG MERCATO LIBERO DI PAOLO BARRAI PROPONE DEI CONTENUTI E INFORMAZIONI MANIPOLARE E INFONDATE A RIGUARDO DI BANCA FINECO , BANCA FIDEURAM E ALTRE BANCHE???
o MERCATO LIBERO si è limitato semplicemente a identificare una situazione di fatto che a molti risparmiatori era non nota, e ha correttamente avvisato di possibili rischi di concentrazione nel caso in cui ci fosse un peggioramento della situazione dell'intero sistema bancario italiano? e questo nella settimana in cui il GOVERNATORE DELLA BANCA D'ITALIA VISCO è dovuto intervenire due volte contro l'attuale sistema di BAIL IN 
 "We should not rule out the possibility of temporary public support in the event of systemic bank crises, when the use of a bail-in is not sufficient," Visco said.
e in cui MACCARONE ha detto che il FONDO INTERBANCARIO DEPOSITI E' VUOTO..
Da Reuters:

Il Fondo interbancario depositi ha esaurito le proprie risorse, anche per il contributo al rimborso degli obbligazionisti delle quattro banche salvate.

Lo ha detto il presidente del Fondo interbancario di tutela dei depositi, Salvatore Maccarone.Il recente decreto per gli indennizzi "attinge alle disponibilità del fondo interbancario dei depositi" ha spiegato Maccarone.Il riferimento è al decreto che venerdì ha stabilito un meccanismo di ristoro forfettario per gli obbligazionisti colpiti dalla risoluzione delle quattro banche dello scorso novembre. Il governo ha detto che le risorse sarebbero arrivate dalle banche e che non c'era un limite all'intervento."Le nostre casse sono vuote e contribuiscono a renderle tali questi provvedimenti di ristoro degli obbligazionisti delle quattro banche", ha aggiunto. Maccarone ha reiterato le sue critiche all'interpretazione della Commissione europea che ha inibito un intervento del Fondo per le quattro banche che avrebbe evitato la risoluzione."Sul piano prospettico la situazione non é certamente incoraggiante. Oggi questa interpretazione della Commissione [sull'utilizzo dei fondi di garanzia dei depositi] corre il rischio di diventare norma".Con il bail-in in vigore, Maccarone ha detto che c'è la prospettiva concreta che la crisi di una banca si risolva con la sua liquidazione."Non credo che il nostro sistema economico e civile sia pronto .. Nel caso di una banca in liquidazione non verrebbero pagati i depositanti", ha spiegato.Il fondo sarà alimentato con contribuzioni ex-ante ma non può lavorare, come in passato, per prevenire una crisi bancaria."Stiamo studiando la possibilità di irrobustire il meccanismo volontario per rendere possibili interventi preventivi".La ragione, ha spiegato il presidente del Fondo di garanzia, è che "oggi non si può ripetere lo schema delle quattro banche: se la banca è 'likely to fail' e non si trova una soluzione rapidamente, la strada è o la risoluzione o la liquidazione coatta. E non voglio pensare a una soluzione che colpisca i depositanti".
In aggiunta a quanto detto Maccarone, ECCO IL SECONDO INTERVENTO DI VISCO A  proposito del rischio che può generare il bail-in:
 Le regole sul bail-in finalizzate a non scaricare sui contribuenti il costo dei salvataggi bancari possono essere "fonte di seri rischi di liquidità e di instabilità finanziaria".
Lo si legge nel testo dell'intervento che il governatore di Bankitalia, Ignazio Visco, ha letto a Badia Fiesolana in occasione della conferenza "The State of the Union".
La nuova direttiva europea Brrd impone perdite ad azionisti e detentori di obbligazioni emesse da una banca finita in dissesto e oggetto di salvataggio.
Visco critica la scelta europea di sottoporre a bail-in un'ampia gamma di attività finanziarie. "Non è stata data sufficiente attenzione al fatto che la stabilità finanziaria è di vitale importanza per l'economia reale", dice.
Il governatore rilancia la proposta italiana, avanzata nel 2013 da Bankitalia e ministero dell'Economia ma rimasta inattuata, di limitare le perdite in caso di salvataggio solo alle attività di nuova emissione. E aggiunge: "Non dobbiamo escludere la possibilità di un temporaneo sostegno pubblico in caso di crisi sistemiche, quando l'uso del bail-in non basta ad ottenere gli obiettivi di risoluzione ma invece rischia di compromettere la stabilità finanziaria".
Analizzando la situazione delle banche italiane, Visco invita a "prendere sul serio" i timori del mercato sull'asset quality review della Bce, "anche se ci sono buone ragioni per credere che siano un po' esagerati".


2) I LETTORI DEVONO ESSERE TRANQUILLIZZATI DALLE BANCHE SULLA SCARSA ATTENDIBILITA' DEI CONTENUTI DEL BLOG MERCATO LIBERO?
 L'INFORMAZIONE FATTA DA MERCATO LIBERO E' UNA SEMPLICE STERILE POLEMICA BASATA SUL NULLA? LA NOSTRA INFORMAZIONE E' FORSE FRUTTO DI ANALISI SUPERFICIALI, SIAMO DEI SEDICENTI ECONOMISTI? LE NOSTRE ANALISI NON SONO PER NULLA OGGETTIVE?
CONVIENE CONSIDERARE SENZA PESO LE CONSIDERAZIONI DEL BLOG MERCATO LIBERO PER IL POVERO RISPARMIATORE?

3) E ANCORA IL RISPARMIATORE DOVREBBE FERMARSI A VALUTARE SOLO LA SODDISFAZIONE DEL SERVIZIO O ANCHE LA SICUREZZA DELLA BANCA DOVE LASCIA I SOLDI DEPOSITATI?  MESCOLARE QUALITA' DEL SERVIZIO CON RISCHIO CREDITIZIO E' VERAMENTE POCO PROFESSIONALE..
E ANCORA...L'ELEVATA SOLIDITA' DI UNA BANCA SI BASA SOLO SUL CET1 AL 15% O AL 23%???
E' FORSE CORRETTO , NELL'AMBITO DELLA DIVERSIFICAZIONE DEL RISCHIO, CHE UNA BANCA ITALIANA CHE OPERA SUL TERRITORIO NAZIONALE SIA ESPOSTA PER UNA PERCENTUALE ALTISSIMA CON SOLDI DEI CLIENTI VERSO OBBLIGAZIONI DELLA CASA MADRE PER ESEMPIO UNICREDIT CHE HA UN CET1 MOLTO BASSO E CHE HA PERSO IN BORSA IN SEI MESI 20 MILIARDI DI CAPITALIZZAZIONE (DIMEZZANDO IL VALORE)???

4) E' SECONDO VOI POSSIBILE CHE QUESTE BANCHE,  FIDEURAM O FINECO ABBIANO DECISO IN PIENA AUTONOMIA E SENZA ALCUN TIPO DI IMPOSIZIONE DA PARTE DELLE BANCHE MADRE LA STRATEGIA DI INVESTIMENTO COSI' POCO DIVERSIFICATA? 
E QUESTO MENTRE SIA LA MIFID CHE I SERVIZI DI CONSULENZA A PAGAMENTO DI BANCA FINECO E DI BANCA FIDEURAM INDICANO UNA ATTENTA DIVERSIFICAZIONE DEI RISCHI E MENTRE MIGLIAIA DI PROMOTORI CERCANO DI CONVINCERE I CLIENTI CHE AVERE TROPPI RISPARMI IN UN UNICO TITOLO O IN POCHI TITOLI E' TROPPO PERICOLOSO...SALVO POI VEDERE IL 60% O ANCHE DI PIU' DEI SOLDI SUL CONTO CORRENTE DEL CLIENTE ESSERE INVESTITI DA PARTE DELLA BANCA IN OBBLIAGAZIONI DI UNA BANCA CON UN CET1 DELUDENTE???
MA ANDIAMO OLTRE.....
  MA SE LA BANCA FIDEURAM O FINECO FOSSE VERAMENTE CONVINTA CHE LE OBBLIGAZIONI DI BANCA INTESA O DI BANCA UNICREDIT SIAMO VERAMENTE LA MIGLIOR SOLUZIONE DI INVESTIMENTO....PERCHE' NON LA PROPONGONO DIRETTAMENTE I PROMOTORI AI LORO CLIENTI ...INVECE DI LASCIAR DETENERE LA LIQUIDITA' SUL CONTO??? E SOPRATUTTO PERCHE' NON LA SUGGERISCONO CON LA STESSA PERCENTUALE (ALTISSIMA) USATA DALLA TESORERIA DELLA BANCA .....NEL PIENO DELLA LORO FANTASTICA INDIPENDENZA ...SU DOVE INVESTIRE LA LIQUIDITA'

5) E POI..PARLIAMO DI QUESTO FANTASTICO SIFI....CHE PARREBBE GARANTIRE IL NON FALLIMENTO DELLE BANCHE PIU' GRANDI COME INTESA E UNICREDIT
BANCHE SIFI... (Sistemically Important Financial Institutions)...MA COSA SONO LE SIFI?
mmm sono  banche sottoposte a criteri di vigilanza particolarmente rigorosi sulla sua solidità. Le istituzioni di rilevanza sistemica globale, appunto le SIFI, sono un gruppo di 30 banche individuate dal Financial Stability Board e dal Comitato di Basilea sulla Supervisione bancaria, che, per la loro dimensione, interconnessione, complessità, insostituibilità o operatività sistemica, si ritiene non possano essere lasciati fallire poiché causerebbero significativi problemi al sistema finanziario e all’attività economica. 

QUINDI FATEMI CAPIRE...LE BANCHE SIFI NON POSSONO FALLIRE??? OTTIMO, SONO ANDATO A LEGGERE LE DISPOSIZIONI SUL BAIL IN IN EUROPA E NON HO TROVATO NULLA CHE EVITI IL BAIL IN A UNA BANCA SIFI...STO ANCORA CERCANDO E SE QUALCUNO MI POTESSE AIUTARE NE SAREI FELICE...
Ma se unicredit o banca intesa NON POSSONO FALLIRE...allora siamo a cavallo. AVETE CAPITO BENE...NON POSSONO FALLIRE....RIPETIAMOLO ANCORA UNA VOLTA...UNICREDIT E INTESA NON POSSONO FALLIRE....!!!

MA SE INVECE, CARI AMICI POSSONO FALLIRE...ALLORA SAPPIATE CHE ENTRAMBE LE DUE BANCHE HANNO UN CET1 MOLTO MA MOLTO PIU' BASSO DELLE BANCHE FIGLIE FINECO E FIDEURAM.....MA CHE LE BANCHE FIGLIE SONO STRACOLME DI OBBLIGAZIONI DELLE BANCHE MEDRI..
in pratica se la banca madre fosse in difficolta' ..i bond sarebbero a rischio..e se fossero a rischio...la banca figlia sarebbe messa molto male e i soldi dei risparmiatori depositati sui conti delle banche FIGLIE sarebbero soggetti a loro volta a BAIL IN. In pratica un correntista con i risparmi su FINECO avrebbe una maggiore probabilita' di subire il bail in di un correntista unicredit (stessa cosa per FIDEURAM E BANCA INTESA)
 Domandiamoci se la bundesbank che tanto si lamenta dei troppi titoli pubblici in mano alle banche italiane sa che una fetta enorme di obbligazioni di Banca Unicredit o di banca intesa sono sottoscritte da banche figlie che godono di ratio patrimoniali estremamente piu' alti dei ratio della banche madri
MA CARI AMICI, NON SIATE PREOCCUPATI DI AVERE I CONTI IN FINECO O IN BANCA FIDEURAM...
E' EVIDENTE CHE AL MOMENTO LA SITUAZIONE  E' SOTTO CONTROLLO. FINO A QUANDO LA CAPITALIZZAZIONE DI UNICREDIT NON SCENDE SOTTO I 10 MILIARDI LA SITUAZIONE NON E' PREOCCUPANTE (STESSA COSA PER INTESA)
FINO A QUANDO FINECO MANTIENE IN BORSA UN PREZZO SUPERIORE AI 3 EURO POTETE DORMIRE SONNI TRANQUILLI
FINO A QUANDO IL CREDIT SPREAD SUI BOND DI BANCHE ITALIANE COME UNICREDIT E INTESA NON SALE DI ALMENO UN 2% POTETE ESSERE RILASSATI
MA SIATE CONSEPEVOLI ...SIATE PREPARATI...
e ADESSO mi piacerebbe che analizzate con estrema cura le COMMISSIONI e in generale i costi e questa e' una cosa che riguarda TUTTE LE BANCHE E LE RETI DI VENDITORI
1) se vi hanno venduto polizze assicurative controllate il costo totale, se hanno  o meno un tunnel all'uscita ecc ecc..ricordatevi che il costo del cappello assicurativo non deve superare i 0,30% 0,40% all'anno, a questo si devono sommare costi non superiori all'1% fra banca custode e societa' di gestione.
2) CONSULENZA. la consulenza viene SPINTA dalle reti come fosse la panacea ..in realta' negli ultimi mesi la consulenza si e' rivelata inutile e costosa. al costo della consulenza che varia fra uno 0,30% (sopportabile) a un 2% (ladrocinio) si devono sommare le commissioni che si pagano con i fondi (commissioni di gestione e di performance). spesso la banca restituisce una parte di queste commissioni o il promotore ti dice che si usano categorie istituzionali meno care..MA STATE TRANQUILLI..LA SOMMA FRA COSTO DI CONSULENZA + COSTO DEI FONDI E' SEMPRE PIU' ALTA DI QUANTO PAGAVI PRIMA.
la banca ha un maggiore introito e non te lo comunica ....e visti i risultati...NE VALEVA LA PENA?
IL RICATTO AL PROMOTORE! LE RETI DI VENDITORI DI QUESTE PSEUDO BANCHE STANNO RICATTANDO IL PROMOTORE MEDIO. INFATTI IMPONGONO AL PROMOTORE DI VENDERE LA CONSULENZA E SE NON RAGGIUNGE CERTI OBIETTIVI ....LA RETE ABBASSA AL PROMOTORE LE COMMISSIONI CHE INCASSA SUI FONDI CHE VENDE A TUTTI I SUOI CLIENTI.
QUESTO SI CHIAMA RICATTO BELLO E BUONO ..E I PICCOLI E MEDI PROMOTORI SE VOGLIONO CONTINUARE A MANGIARE SONO OBBLIGATI A VENDERE QUESTO PRODOTTO CARO.


E SE INFINE CARO LETTORE...SEI COSI SICURO CHE IL TUO PROMOTORE SIA BRAVO, CHE LA BANCA DOVE HAI I SOLDI TI PROTEGGE VERAMENTE, CHE L'ITALIA RIMANGA PER SEMPRE IN EUROPA (mmmm la brexit cosa è)  LEGGI QUESTA PRESENTAZIONE SULLO STATO DELL'ECONOMIA FATTA DA UN BRAVO GESTORE AMERICANO E PRESENTATA DA ZEROHEDGE..il miglior blog al mondo ..ma che BLOOMBERG ha definito come un SITO POCO ATTENDIBILE.. E POI FATTI DELLE DOMANDE

Commento all'articolo e risposta di mercato libero


 Anonimo ha detto...

buongiorno.guardi che si tratta in effetti di un enorme postribolo in cui il piu' pulito ha la rogna.in una situazione del genere e' evidente che converrebbe tenere i propri averi in una banca che perlomeno se se la passa non male ma malissimo lo vieni a sapere dal telegiornale perché altrimenti te ne accorgi quando trovi chiuso.insomma non e' che si abbia tanta scelta.non vi e' alcuna possibilità di difesa.se non quelle di cui lei e' paladino.ma pure li.....e quelle strade purtroppo non sono percorribili da tutti per svariati motivi.quindi penso che sia perfettamente inutile discutere sulla eventualità del fallimento di intesa Sanpaolo o unicredit semplicemente perché non avverra mai, almeno nei termini con i quali intendiamo noi.se non e' fallito mps......il suo ragionamento e' corretto ma vengono adattate le regole in base alle esigenze specifiche.guardi col bailin delle quattro banchette.buon lavoro.massimo

9 maggio 2016 07:10



 ML ha detto...

Caro massimo..la tua e' la fase peggiore....LA CONSAPEVOLEZZA RASSEGNATA.... la mancanza di desiderio e ricerca di libertà e protezione da coloro che vogliono l'olocausto dei risparmi di una vita...
Le tue parole le hanno dette altri prima di te...in Argentina o in Venezuela...prima di una svalutazione massacrante della loro valuta..prima della introduzione di grandi tasse..prima del blocco alla libera circolazione dei capitali...prima della introduzione di cambi bloccati...ecc ecc
Oggi in europa si sta introducendo un blocco alla libera circolazione delle persone...in germania le forze anti euro avanzano alla grande ...in austria sono il primo partito..in Inghilterra si vota per la exit..in Grecia sono tornati in piazza...in Spagna sono da mesi senza governo e torneranno a votare..in Italia nessuna forza seria contro il governo e li vedi i risultati.
Tu hai deciso di fare la rana bollita. ..tu hai deciso di lasciar decidere ad altri..nella utopia tutta tua che il peggio non potra' accadere..
Ma in molti paesi e' gia' accaduto..
Lascia che i risparmi siano in mano loro....non prendere neppure oro fisico...fatti tagliare la speranza di fuggire..la speranza di libertà. .di mettere in condizione i tuoi figli di non essere schiavi in questa Italia. .

Auguri a te..ma non piangere un domani..non andare in piazza a lamentarti....non fare come gli azionisti della popolare vicenza.....
Non ti incazzare  quando e' troppo tardi...quel giorno mi vedrai ridere di te e fare festa al funerale del futuro dei tuoi figli
Con le tue parole ..ti sei  rassegnato..uccidi i sogni..uccidi il futuro..ti stai suicidando  economicamente ma ancor più  ...socialmente...



Share/Bookmark

10 commenti:

Andrea 9 ha detto...

In Italia si puo' creare una nuova e nostra istituzione finanziaria,(banca) o altro per depositare e mettere in sicurezza i ns.risparmi?
Tu che sei molto attento e preparato fai l'amministratore generale.
Per capitali e soci non e' un problema, quando si tratta di salvare i risparmi
i depositi arrivano a decine e centinaia di miliardi di euro.Io sarei il primo cliente.

(alla faccia di tutti questi banchieri leccaculi incompetenti e ladri)

Anonimo ha detto...

buongiorno.guardi che si tratta in effetti di un enorme postribolo in cui il piu' pulito ha la rogna.in una situazione del genere e' evidente che converrebbe tenere i propri averi in una banca che perlomeno se se la passa non male ma malissimo lo vieni a sapere dal telegiornale perché altrimenti te ne accorgi quando trovi chiuso.insomma non e' che si abbia tanta scelta.non vi e' alcuna possibilità di difesa.se non quelle di cui lei e' paladino.ma pure li.....e quelle strade purtroppo non sono percorribili da tutti per svariati motivi.quindi penso che sia perfettamente inutile discutere sulla eventualità del fallimento di intesa Sanpaolo o unicredit semplicemente perché non avverra mai, almeno nei termini con i quali intendiamo noi.se non e' fallito mps......il suo ragionamento e' corretto ma vengono adattate le regole in base alle esigenze specifiche.guardi col bailin delle quattro banchette.buon lavoro.massimo

ML ha detto...

Caro massimo..la tua e' la fase peggiore....LA CONSAPEVOLEZZA RASSEGNATA.... la mancanza di desiderio e ricerca di libertà e protezione da coloro che vogliono l'olocausto dei tuoi risparmi di una vita...
Le tue parole le hanno dette altri prima di te...in Argentina o in Venezuela...prima di una svalutazione massacrante della loro valuta..prima della introduzione di grandi tasse..prima del blocco alla libera circolazione dei capitali...prima della introduzione di cambi bloccati...ecc ecc
Oggi in europa si sta introducendo un blocco alla libera circolazione delle persone...in germania le forze anti euro avanzano alla grande ...in austria sono il primo partito..in Inghilterra si vota per la exit..in Grecia sono tornati in piazza...in Spagna sono da mesi senza governo e torneranno a votare..in Italia nessuna forza seria contro il governo e li vedi i risultati.
Tu hai deciso di fare la rana bollita. ..tu hai deciso di lasciar decidere ad altri..nella utopia tutta tua che il peggio non potra' accadere..
Ma in molti paesi e' gia' accaduto..
Lascia che i risparmi siano in mano loro....non prendere neppure oro fisico...fatti tagliare la speranza di fuggire..la speranza di libertà. .di mettere in condizione i tuoi figli di non essere schiavi in questa Italia. .

Auguri a te..ma non piangere un domani..non andare in piazza a lamentarti....non fare come gli azionisti della popolare vicenza.....
Non ti incalzare quando e' troppo tardi...quel giorno mi vedrai ridere di te e fare festa al funerale del futuro dei tuoi figli
Con le tue parole ..sei rassegnato..uccidi i sogni..uccidi il futuro

Anonimo ha detto...

“La banca deve estrarre valore dai piccoli clienti, per mettere una toppa ai problemi nati coi grandi. E questi, a loro volta, devono nutrire il Leviatano della cosa pubblica. Le banche rispondono a un dispositivo generale di estrazione del valore. Sono costrette a estrarre dalla classe media, dalla vita stessa, quando invece le imprese a cui prestano dovrebbero ricapitalizzarsi con risorse proprie.
Qui i colpevoli sono davvero troppi. Gli imprenditori col nero in Svizzera, la Porsche in garage e il fido in banca, i risparmiatori che cercano rendimenti dopati, i controllori deboli, i banchieri che estraggono valore ovunque. Oggi ci si indigna per l’ennesimo furto, ma il problema è globale. Il capitalismo estrattivo non salva nessuno....

http://www.idiavoli.net/2016/05/02/lo-scudo-di-atlante/

Anonimo ha detto...

Buongiorno Barrai,

solo per chiarezza, Unicredit è l'unica Banca italiana inerita nelle SIFI. Qui https://en.wikipedia.org/wiki/List_of_systemically_important_banks può facilmente trovare la lista di tutte le banche presenti e del fatto che non possano essere lasciate fallire (vedasi caso Dexia che è passata in mani statali). Per cquanto riguarda il caso peculiare di Unicredit essa continua ad essere designata come "Systemically important" dal Financial Stability Board senza soluzione di continuità (a differenza di altre banche). Per quanto riguarda i Total Capital Ratio richiesti a queste banche: the listed minimum capital ratios have been defined by FSB, and apply fully towards the G-SIBs as per March 2018. Each country regulator is allowed to set stricter ratios than the minimum FSB requirement ratio, and in most cases have done so. The actual capital ratio requirements imposed by the bank's HQ country can be found in the supplemental D-SIB list.

Anonimo ha detto...

Mi scusi Paolo, ma è così anche per la banca Binck e Ing Direct ?che cosa ne pensa? Maria.

ML ha detto...

Che sono banche che raccolgono contante...quindi prima di metterci un euro si deve vedere la loro politica di investimento della liquidità. ..questa e' la regola..se non lo fai...son cazzo tuoi...

Anonimo ha detto...

Nel tuo elenco non c'è Mediolanum, dunque Mediolanum non avendo una banca madre è a posto, è sicura? Nei loghi riporti il logo di Finanza & Futuro banca, la cui madre è deutsche bank ma Finanza & Futuro non è quotata, insomma ci vorrebbe un distinguio anche in questo caso o si fa di tutte le banche Italiane un fascio e poi gli si da fuoco? Grazie comunque dei tuoi articoli che ci aprono sempre gli occhi sul mondo della finanza di oggi, veramente intricato...

ML ha detto...

I marchi sono messi a caso..il compito di questi articoli è di far aprire gli occhi...MEDIOLANUM sicuramente avra' altri problemi ma non ho analizzato....se qualcuno vuol dare una mano sarà il benvenuto

Anonimo ha detto...

Ma ricordo male o da queste pagine non più tardi tardi di qualche mese fa si " vantava " una collaborazione con FINECO, le evito il nome del Promotore, si chiedeva un montante minimo per poter essere acquisito come cliente.....! Io penso che sia tutto lecito, commentare , giudicare, criticare ..... ma non SPUTTANARE.
A mio parere Questo è un blog che a volte ha fatto consulenza, altre informazioni ed altre ancora pettegolezzi, mi domando il perchè, dovreste ricordarvi anche i Vostri sbagli, era da parecchio che non vi seguo più e precisamente da quando siete diventati un pò la Novella 2000 dei blog della finanza, ho seguito la barzelletta delle case in Brasile che qualcuno ha comprato quando il povero Rs era a 2,8/3 e poi dopo pochi mesi arrivare a 4...4,5...e poi tornare a 4 , con perdite secche a due cifre, ma la più bella di tutte é stata senza dubbio quella su Panama, spero che nessuno abbia seguito il consiglio .

Insomma caro Barrai, tutto può dire tutto può fare ma non SPUTTANARE, gente che lavora e che tutti i giorni faticano, forse, meritano un pò più rispetto da lei.

Saluti
GDG