L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


EVENTO DI LECCO SU COME EVITARE LE TASSE DI SUCCESSIONE - UN BEL NUMERO DI PERSONE INTERVENUTE, INTERVENTI MIRATI E TRE CERTEZZE

 

- la prima chicca riguarda le polizze assicurative : confermiamo che sottoscrivendo polizze assicurative non si esclude la tassazione successoria. Siamo quasi certi che il legislatore togliera' retroattivamente questo vantaggio come gia' accaduto in Francia. Quindi non credete al primo promotore e sopratutto occhio ai costi. UNA POLIZZA NON DEVE COSTARE PIU' DI UNO 0,35% PER ANNO
- la seconda certezza riguarda lo spostamento di residenza in un paese come la Svizzera che non applica tassazione sulla successione. spostandosi (anche tornando in italia a lavorare come frontaliero all'incontrario) metti in protezione il patrimonio e fai un regalo ai tuoi figli (inoltre non fai la figura da coglione..avendo lavorato tutta la vita, pagato le tasse tutta una vita per poi pagare aliquote del 30% di tasse post mortem sul capitale)
ALTRA CERTEZZA E' L'AUMENTO A BREVISIMO DELLA TASSA DI SUCCESSIONE E UN FORTE ABBATTIMENTO DELLA FRANCHIGIA.
PER FORTUNA NON VERRA' INTRODOTTA NESSUNA EXIT TAX IN MODO DA GARANTIRE UNA VIA DI FUGA AI TANTI ITALIANI PERBENE CHE SI RIFIUTERANNO DI SUBIRE UNA CONFISCA, UN ESPROPRIO ASSURDO

MA UNA COSA IMPORTANTE E' LA VIA DELLA 
IPERPATRIMONIALIZZAZIONE
 DELL'AZIENDA DI FAMIGLIA
INFATTI DOBBIAMO RICORDARE CHE LA DONAZIONE DI UNA IMPRESA DI FAMIGLIA (PASSAGIO DELLA QUOTA DI CONTROLLO DELLA SOCIETA') E' IN ESENZIONE DI IMPOSTA SE IL DONATARIO GARANTISCE LA CONTINUAZIONE DELLA IMPRESA PER I SUCCESSIVI 5 ANNI. STESSA COSA CAPITA IN CASO DI SUCCESSIONE AL PASSAGGIO DELLA SOLA QUOTA SOCIETARIA.
IL VALORE DELL'IMPRESA DI FAMIGLIA NON RIENTRA NEL COACERVO DEL PATRIMONIO. 
E' INTERESSANTE VALUTARE DI PATRIMONIALIZZARE L'IMPRESA IN PROSSIMITA' DI UN PASSAGGIO GENERAZIONALE IN QUANTO IL PASSAGGIO AVVERRA' POI ESENTE TASSE, QUALUNQUE ALIQUOTA VERRA' INTRODOTTA DAL LEGISLATORE...
una volta le aziende venivano svuotate di capitale anche perche' non si pagavano tasse su capital gain e su patromonio, ma oggi i privati pagano il 26% di capital gain e lo 0,2% sul patrimonio investito. e quindi siamo molto vicini alla fiscalita' di impresa...anzi...senza contare che in azienda si godono di tutta una serie di esenzioni sugli utili finanziari di cui oggi abbiamo parlato a lungo..
QUESTO è SOLO UN PICCOLO ACCENNO DI QUANTO TRATTATO NEL POMERIGGIO DI OGGI DAI NOSTRI PARTNER STUDIO NOTALILE E SOCIETA' DI CONSULENZA STRATEGICA AZIENDALE.
copia della presentazione è disponibile a pagamento (29 euro) pr i non clienti di WMO (per gli altri  e' gratuita e verra'messa a disposizione su WMOSOCIAL a partire da martedi.)
Chiunque sia interessato ad approfondire tematiche successorie con MERCATO LIBERO, WMO E I NOSTRI ESPERTI puo' entrare in contatto con noi: info@wmogroup.com  /  mercatiliberi@gmail.com



Share/Bookmark

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Paolo spiegati meglio...se sono residente x es Svizzera o Panama i nostri figli non pagano tassa di sucessione vero?
Se invece i nostri genitori sono residenti in Italia e noi in Svizzera o Panamà la paghiamo questa imposta? Grazie

Anonimo ha detto...

Scusa Paolo,
ma un libero professionista può "donare" parte del suo introito al figlio minorenne?
foibar