L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


DOPO PANAMA, GLI OCCHI PUNTATI SULLA FUGA DA DUBAI!

Come sapete bene , questo sito si è battuto fin dall'inizio per il rispetto delle regole e delle leggi e per la ricerca di soluzioni di ottimizzazione fiscale e di liberta' dell'individuo da uno stato che distrugge il concetto di proprieta' privata e di risparmio e che punta all'olocausto dei risparmi.
IN QUESTO PERCORSO SIAMO ANDATI IN SVIZZERA E ABBIAMO PORTATO TANTI ANNI FA PER PRIMI IL CONTO DICHIARATO ...QUANDO I PRIVATE BANKERS NON SAPEVANO NEPPURE COSA FOSSE.
 abbiamo organizzato eventi sul quadro RW e siamo stati i primi a lamentarsi della lentezza dei governi italiani per eliminare il problema dei conti non dichiarati.
Cosi nel 2015 siamo stai molto attivi nel promuovere la VOLUNTARY DISCLOSURE. Ma non solo, visto il successo del nostro modo di operare abbiamo fatto lo stesso a Panama, dove abbiamo portato solo denaro dichiarato e ci siamo distinti lavorando bene e guardando sempre al futuro e a nuovi metodi di ottimizzazione fiscale che prevedono lo spostamento in loco effettivo.
Questa locandina pubblicitaria è apparsa persino sul CORRIERE DI PANAMA UN ANNO FA .....dove abbiamo promosso la Voluntary disclosure a Panama.
ORA, SIA MOLTO CHIARO A TUTTI VOI:
in questo articolo non sto parlando della possibile fine di Dubai come posto adatto per vivere a fiscalita' FANTASTICA o come posto per proteggere i capitali e i risparmi di una vita dalla voracita' del fisco occidentale o dalla fine dell'euro o dal blocco della libera circolazione dei capitali in italia...
queste caratteristiche rimangono intatte. la soluzione perfetta e' quella di andare a vivere a Dubai, farlo diventare il centro degli interessi economici MA I RISPARMI E I SOLDI AZIENDALI li lasci ovviamente in una solida banca svizzera o americana.
Ovviamente stesso ragionamento vale per Panama CON IL GROSSO VANTAGGIO che a Panama non ci sono ARABI e non comanadano loro...mentre a Dubai tutto il potere e' in mano a LORO..
E poi Panama e' posizionata geograficamente in un posto unico al mondo mentre Dubai ho dovuto costruirsi porto e aereoporto.
Panama rimane uno fra i migliori  posti al mondo per vivere e per proteggere il patrimonio legalmente dagli attacchi del Fisco.
In Europa Montecarlo, Andorra, malta, o cipro o le Canarie non sono valide alternative , sono  troppo inflazionate e sopratutto SONO IN EUROPA e le leggi in Europa possono cambiare in fretta...senza un passaporto sarai sempre ricattabile da ROMA O DA BERLINO.. O DA BRUXELLES...e l'olocausto dei risparmi forse non lo potrai evitare..
A Panama  dopo soli 5 anni di residenza  puoi ottenere il passaporto mentre a Dubai questo e' impossibile e i paesi europei soffrono tutti . e quando hai due o piu' passaporti   sei molto piu' libero dal gioco europeo. e perche'no..dal gioco americano.
 E ricordati che se oggi i paesi europei considerano la residenza fiscale e non il passaporto (al fine della tassazione)..state tranquilli che la soluzione degli americani (facta) che si basa sul passaporto..verra' adottata anche in europa (e quindi costruirsi una way out a PANAMA e' molto piu' interessante che  utilizzare dubai o altri paesi europei)
Dubai non e' da meno. il parco di divertimenti che sta facendosi bello per l'expo continua ad attrarre migliaia di europei che decidono di vivere a dubai gran parte dell'anno per evitare di pagare le tasse a GOVERNI SPAZZATURA europei.
Ma a parte queste considerazion su dove prendere la residenza ed eventualmente il passaporto, oggi vogliamo occuparci della FINE DI DUBAI COME CENTRO OFF SHORES PER GLI EUROPEI CHE NON DICHIARANO I RISPARMI DEPOSITATI A DUBAI A NELLE LORO DICHIARAZIONI DEI REDDITI.
 
MA SONO I PATRIMONI DEGLI ITALIANI ED EUROPEI IN GENERALE CHE SONO A DUBAI A NON ESSERE SICURI SPECIE SE L'ITALIANO NON HA DICHIARATO TALI AVERI NEL QUADRO RW.
ECCO UN PICCOLO RESOCONTO DI QUANTO STA ACCADENDO
1)-L'immobiliare a Dubai è in declino. Il rischio di avere un immobile che non e' stato dichiarato in italia e di essere scoperti aumenta. senza contare che il fisco o l'emiro a Dubai potrebbe in qualche modo ricattarti. La proprieta' privata dei soggetti non residenti che non hanno dichiarato i loro assets nei paesi dove vivono potrebbe essere messa a repentaglio
2)-Ancor di piu' i risparmi depositati  nei conti correnti. La burocrazia per aprire i conti e' aumentata, cosi' come i controlli. Ma non solo, prelevare ingenti somme di contanti è difficile.
3) Se hai una azienda a dubai sei obbligato ad avere un partner locale. Ultimamente stanno aumentando rapidamente i casi in cui lo sponsor locale non si accontanta di tot di soldi annuale ma vuole comprarsi per un tozzo di pane tutta la societa' e se non lo fai potresti avere brutte conseguenze
4) adesso c'e' il terrore che quanto accaduto a Panama possa ripercuotersi a livello di immagine a Dubai...e il flusso di investimenti di un certo tipo di denaro si e' ridotto al lumicino.

MA UNA COSA SU TUTTI: I FLUSSI DI DENARO NON DICHIARATO DALL'EUROPA VERSO DUBAI SI SONO QUASI AZZERATI. La prova evidente è la chiacchiarata che ho fatto a Lugano con un paio di persone che erano coinvolte in movimenti di denaro fra svizzera e dubai. Fino a qualche mese fa era facile fare COMPENSAZIONI...una persona in svizzera voleva far arrivare dei contanti dal Zurigo a Dubai e al contempo vi erano persone che volevano riportare a casa il denaro da dubai a Lugano. MA nelle ultime settimane e in particolare dopo la fine della voluntary...nessuno vuole portare i contanti piu' a dubai...e sono sempre di piu' le persone che vorrebbero portar via i soldi dai conti correnti a Dubai e farseli consegnare in contanti a Lugano. MISSIONE SEMPRE PIU' DIFFICILE A COSTI CONTENUTI.....ANZI...PROPRIO I COSTI  SONO IN CONTINUO AUMENTO...OGGI A SECONDA DELL'IMPORTO LE TARIFFE VIAGGIANO FRA IL 5% E IL 6% MA LE PREVISIONI SONO DI UN AUMENTO OLTRE IL 10% ENTRO IL 2017.  I CONTROLLI AUMENTANO...E I RISCHI PURE

Share/Bookmark

3 commenti:

paolo giuseppe ha detto...

secondo te le banche americane (governo americano) sono affidabili? tu hai agganci autorevoli negli states (banche/studi di avvocati/ fiscalisti)? non esiste a tuo parere il rischio che ad un certo punto il governo blocchi i conti degli stranieri oppure faccia tranquillamente fallire le banche (vedasi Lehman)? Ciao e complimenti per il tuo lavoro sempre puntuale anzi in anticipo sui tempi

ML ha detto...

Nel.lungo non.ti puoi fidare di.nessuno

Anonimo ha detto...

L'unico che non ti porterá via mai i tuoi soldi è il tuo ...materasso ....a parte gli scherzi , non fidarsi al 100 % di nessuno è una regola aurea ...."divide et impera " non l'ho inventata certo io ma è una sana abitudine ...
Giovanni (pavia)