L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


IN TURCHIA IL GOVERNO IMPONE LA DITTATURA DEL PENSIERO UNICO: LA POLIZIA EVACUA LA SEDE DEL GIORNALE DI OPPOSIZIONE AL REGIME

"Una pagina nera per la storia della democrazia". Così il direttore di Zaman ha commentato l'irruzione della polizia nella sede del giornale d'opposizione ieri sera. Nonostante le forze dell'ordine abbiano fatto evacuare con la forza giornalisti e impiegati presenti nella redazione, sul sito del quotidiano commissariato da un tribunale è stata pubblicata la cronaca dell'irruzione con immagini che mostrano l'uso di gas lacrimogeni e cannoni ad acqua per disperdere i manifestanti radunati fuori dalla redazione. "La polizia non ci ha fatto accedere alla nostra redazione. E' dispotismo puro!", ha twittato Sevgi Akarcesme, direttora della versione online del quotidiano Today Zaman. "Il governo turco ha sequestrato una delle ultime voci critiche della Turchia... E' la fine della democrazia", ha commentato il giornalista Emre Soncan sul social dove l'hashtag #Zaman Daily sta diventando uno dei più popolari. "Un esercito di polizia dentro Zaman", ha twittato un altro giornalista.

   

Share/Bookmark

Nessun commento: