UNA VOLTA NELLA VITA CAPITA LA GRANDE OCCASIONE! CARPE DIEM!


ATTENZIONE AI FONDI OBBLIGAZIONARI - SPECIALMENTE I VARI PIMCO MG ECC ECC DI TURNO...

 NELLA CRISI DEL 2007-2009 I PORTAFOGLI DI MOLTI INVESTITORI SI SALVARONO PROPRIO GRAZIE A TASSI BENEVOLI DA PARTE DELLE BANCHE CENTRALI....QUINDI PER GROSSE PERDITE PER I MERCATI AZIONARI FURONO IN PARTE COMPENSATI DA RENDIMENTI POSITIVI DA PARTE DEI PRODOTTI OBBLIGAZIONARI.
QUESTA VOLTA NON PUO' ESSERE COSI, SIA PER I TASSI GIA' SOTTO ZERO SIA PER UN AUMENTO DEL RISCHIO CHE LA FINE DELLE POLITICHE QUANTITATIVE PORTERA' A LIVELLI INIMMAGINABILI...molti sono gli investiotori che si sono abituati al qe..come drogati....ecco che proprio quando l'investitore italopiteco è convinto di una cosa...questa cosa non accade piu'.
La crisi in atto nel settore energetico e materie prime (con i rendimenti obbligazionari schizzati alle stelle, si sta propagando velocmente al comparto bancario e via via ad altri settori) l'intervento di dicembre di fed e Bce sembra andare nella direzione di PULIZIA del mercato..degli anelli deboli  ..questa volta tramite fallimenti piu' o meno controllati (bail in). Ma quando si fa pulizia ....il rischio generale aumenta, la propensione a rischiare scende....e la liquidita' scompare..per qualche mese l'investitore buttera' via sia le mele marce che quelle sane....(e l'investitore bravo sapra' approfittare dell'occasione comprando le cose buone gettate via dall'investore spaventato)

Le obbligazioni in pancia a questi fondi come PIMCO (i portafogli degli investitori normali ne sono stracolmi) hanno, storicamente parlando, rendimenti bassi. Negli ultimi anni questi fondi hanno avuto senso solo perche' i rendimenti mondiali sono scesi e il premio al rischio e' diminuito.
Con il rialzo dei tassi in america sono venuti meno i fattori  determinenti il buon andamento di questa asset class
1) la fine dei rendimenti in discesa (e quindi la fine della discesa dei prezzi)
2) rendimenti cedolari oramai molto bassi
3) la risalita dei tassi in america con possibile ripercussione negativa sui prezzi
4) la riduzione della liquidita' in generale porta a un rischio maggiore e a prezzi soggetti ad aumento della volatilita' dovuta alla mancanza di compratori
5) l'aumento del rischio dovuto al deterioramento dell'economia e di particolari settori (che pero' in una economia globale sono strettamente correlati - effetto contagio)
STIAMO ASSISTENDO A UN AUMENTO GENERALIZZATO DEI TASSI DI INTERESSE SUI BOND BANCARI E PETROIFERI, MA MAN MANO L'AUMENTO COINVOLGERA' TUTTI I SETTORI (O QUASI) DELL'ECONOMIA.
 anche se i mercati del credito sono cresciuti in misura significativa dai tempi dell’ultima crisi finanziaria, il numero di market maker e di operatori primari disposti a mantenere uno stock di titoli è diminuito drasticamente. 
La liquidità sui mercati delle obbligazioni societarie, in particolare, è peggiorata dalla crisi del 2008 a oggi, con alti spread tra denaro e lettera. 
Si notano segni di stress nelle emissioni di bond meno scambiate,lo spread denaro lettera nel mercato dei bond high yield e non solo si sta deteriorando e questo ci dice che i prezzi si stanno iniziando a muovere come se l'illiquidità potesse aumentare".
A creare problemi ai gestori dei fondi obbligazionari è la minore attività delle banche nel mercato dei bond. l'ammontare totale dei corporate bond detenuti dalle investment bank è ai minimi storici, e c'è quindi preoccupazione che questo minor potenziale di acquisto da parte delle banche faccia venir meno il loro ruolo di ammortizzatori di shock nel mercato".

Share/Bookmark

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Cosa dici di MPS? Il 31 maggio si ritrova a scadenza 4 miliardi di obbligazioni subordinate...Si va al Bulgari? Ennesimo aumento di capitale? O un belin nel sedere? Sinceramente la situazione è gravissima altro che Popolari in Spa!

Anonimo ha detto...

Non sono 4 miliardi a maggio 2016,a maggio sono 592 milioni a settembre 200 milioni,nel 2017 sono 361milioni, nel 2018 sono 2miliardi e 200 milioni,nel 2020 800milioni,i 4 miliardi sono il totale da maggio 2016 a settembre 2020. Se consideriamo tutte le banche i miliardi sono un 70 e rotti..

Anonimo ha detto...

Pronostico: tutte le subordinate bancarie convertite ex lege a btp a 30 anni. Chi vorra' liquidarle avrà il 50 per cento. E non solo mps cari fenomeni del bulgari. Pero' una cosa ve la posso dire sicura... la sub scad 2018 da ex bav non sara' mai rimborsata. Ma prima veneto banca e pop vicenza. Noi piddini saremo gli ultimi a morire :) perché se siamo primi ci portiamo giu tutto cari fenomeni da poste italiane