UNA VOLTA NELLA VITA CAPITA LA GRANDE OCCASIONE! CARPE DIEM!


LA TRISTE STORIA DI GIOVANNI LOPRENDO

Giovanni Loprendo è stato un duro e onesto lavoratore nella sua vita. Ha comprato una bella casa a Torino, una al mare a Borgio Verezzi e una in montagna a Sestriere.
Grazie alla sua posizione di dirigente Fiat è riuscito ad avere una vita agiata, una bella moglie, Elvira, nata a voghera , da sempre  casalinga e due figli, Michele e Francesco.
Michele ha 42 anni, vive in casa dei genitori, si 'e' laureato in Ingegneria, ha trovato un lavoro normale, ma da quando 5 anni fa l'azienda lo ha lasciato a casa vive una situazione carica di stress e frustrazione.
Francesco ha un bar dove lavora con la moglie Natasha, una rumena arrivata in Italia per cercare fortuna e che una sera ha avuto la fortuna di acchiappare il buon Francesco e farlo innamorare.(NELLA FOTO )
Giovanni Loprendo è andato in pensione dopo oltre 40 anni di lavoro a marzo 2007. Il trattamento di fine rapporto dopo oltre 40 anni in fiat e negli ultimi 10 con una posizione dirigenziale, piu' i risparmi accumulati in una vita di lavoro ammontano a circa 2 milioni di euro di liquidita' (grazie anche a un po' di speculazioni finanziarie azzardate a fine 2000....giovanni racconta ancora oggi di come in Fiat molti anni fa gli dissero di comprare azioni della CNH prima del lancio dell'opa....e questo gli frutto' circa 300.000 euro....)
Ma ora ha perso un po' di lucidita' ed è terrorizzato di perdere i risparmi accumulati.
Andando in pensione ..nel 2007 decise di mettere il grosso dei risparmi in BTP  e, su consiglio del suo amico bancario acquisto' anche 50.000 euro di obbligazioni LEHMAN Brothers..
Bene, nel 2008 perse in toto quei soldi investiti in Lehman.........preso da sconforto e spaventato sempre di piu' fra il 2008 e il 2009 prelevo' dalla banca tantissimi contanti portandoli in svizzera per paura della fine delle banche in italia ..In totale porto' in svizzera circa 1500.000 di euro lasciando 450.000 euro in btp a 10 anni. Ovviamente decide di fare tutto senza dichiarare al fisco italiano lo spostamento fidandosi di quanto gli aveva raccontato il suo private banker in BSI.
E arriviamo a fine 2011 ..lo spread sale e il valore dei BTP crolla....berlusconi barcolla e quando cade a novembre 2011...il nostro povero GIOVANNI LOPRENDO, iscritto fin dall'inizio in Forza Italia, cede e vende i BTP incassando poco meno di 300.000 euro (perdita di circa 150.000 euro).
E adesso arriviamo al marzo 2015. Riceve una lettera dalla BSI che lo convoca per una riunione con una certa urgenza.
Quella mattina a Lugano è primavera ma piove a dirotto. Giovanni ed Elvira arrivano in via Nassa verso le 11.00, e dopo un caffe' si recano all'appuntamento.
Il private banker, lo stesso che nel 2009 gli aveva suggerito di non dichiarare alfisco italiano quelle somme, lo accoglie con un sorriso di circostanza.
nel salottino della BSI la riunione inizia con il resoconto dei risultati della gestione patrimoniale..fopo circa 6 anni che i soldi sono in BSI il capitale in gestione è passato da 1,3 milioni a 1,250.000 per colpa del solito fondo sfigato che purtroppo ha fatto un po' di danni.
E quando nel 2010 Giovanni leggeva Rischio Calcolato ...si decise a comprare l'oro quando quotava 1800 dollari per circa 200.000 ...adesso non ne rimangono che circa 150.000.
Ma non è quello il motivo della riunione. La BSI avvisa il povero Giovanni e la sfortunata Elvira che il loro conto corrente è bloccato e che adesso devono mettersi a posto con il fisco italiano dichiarando tramite la procedura della VD i loro risparmi nella banca.
Per Giovanni è un colpo durissimo...quasi tutti i suoi soldi bloccati..e senza alcuna possibilita' di utilizzarli. E adesso?
Il private banker gli dice di non preoccuparsi, che la loro banca ha un bravo studio di fiscalisti a Torino e che fatta la Voluntary Giovanni avrebbe avuto ancora il possesso dei suoi risparmi.
Ma quanto costa questa voluntary disclosure? Per saperlo Giovanni prende un appuntamento a Torino con questo studio di fiscalisti in una bella via del centro storico.
. Alla fine viene a sapere che il costo totale si aggira sul 30% del capitale in quanto una fetta di tali soldi e' stata depositata senza giustificativi e per contante dopo il 1 gennaio 2009.
IL 30%??? mamma mia ..il povero Giovanni in poche ore perde il sorriso..e ogni giorno che passa si incupisce sempre di piu', Non vuole parlare ne vedere nessuno...la moglie dice agli amici che Giovanni Lo prendo è in un momento molto difficile della sua vita.
Finalmente lo scorso settembre la Voluntary viene consegnata. I risparmi in svizzera oramai sono scesi a circa 1050.000 euro a questi si aggiungono i 250.000 in italia..gia' infatti mi ero dimenticato di dirvi che aveva comprato qualche obbligazione subordinata di banca etruria nel 2014 e gli hanno appena comunicato che ha perso tutto anche li'-
 il signor giovanni ben capisce che da 2 milioni in poco meno di 6 anni se ne ritrova 1300.000.
Da qui in avanti vi racconto quello che potra' accadere nel corso del 2016..in un racconto di fantasia..ma non troppo....
Nel marzo 2016 la situazione economica in italia precipita e Renzi e' costretto a introdurre una pesante tassa di successione del 30% .
nel frattempo Giovanni Loprendo dopo la voluntary, stanco di pagare alte commissioni in svizzera apre un conto al montepaschi e sposta tutto il capitale rimasto.
Giovanni Loprendo non riesce a sopportare di dover pagare ancora una tassa dopo tutto quello che gli e' accaduto. Prende l'auto, beve un po' troppo e comincia a correre sempre piu' incazzato....Sulla strada per Sestriere dove la moglie Elvira era per la settimana bianca..decide che non vuole piu' vivere un tale inferno , sbanda in curva e finisce in un precipizio...A poco piu' di 70 anni muore il povero Giovanni LoPrendo-
Con la successione le tre case che rimangono con un valore al catasto di circa 500.000 euro subiscono una tassa di 150.000 euro, il 1300.000 una ulteriore decurtazione di 390.000 euro.
Insomma....alla moglie e  ai figli non rimane che le tre case e un capitale di 760.000 euro.
Per espletare le tasse di successione i figli e la madre continuano a usare la banca di famiglia, il Montepaschi. Temporaneamente tutti i soldi liquidi , in attesa della distribuzione della eredita' fra le parti....sono sul conto corrente del povero Giovanni Loprendo..
Improvvisamente la situazione in Italia precipita..l'indice italiano perde in una settimana il 18%, in particolare vengono colpite le banche.
Il montepaschi non riesce a fare prezzo e un venerdi di fine aprile è obbligato a chidere la procedura di bail in.
Insomma i 760.000 euro sul conto corrente del defunto Giovanni Loprendo evaporano e solo nel mese di luglio gli eredi vengono rimborsati con il fondo di garanzia con 33.000 euro a testa..
Il patrimonio di famiglia frutto di una vita di lavoro e fatica bruciato, azzerato, espropriato e confiscato dal sistema in crisi di questa italia del 2016.
VUOI ESSERE ANCHE TU UN GIOVANNI LOPRENDO QUALSIASI? TE PENSI VERAMENTE PIU' FURBO DI LUI? HAI FATTO TUTTO IL POSSIBILE PER EVITARE L'OLOCAUSTO DEI TUOI RISPARMI?



Share/Bookmark

22 commenti:

Anonimo ha detto...

Aaaahhhh...io ho tutto investito in miniappartamenti in grandi capoluoghi di provincia...e 80 mila euro sul conto corrente...ho già diversificato in sicurezza...

Anonimo ha detto...

Non serve trasferirsi in Svizzera (dove 1 kg di petto di pollo costa 31€) ma comprare ORA oro fisico ed avere in banca solo il minimo necessario. Quando finirà il Vs mondo finanzirio consiglio un bel pezzo di terra per farvi l:orto. Eldorado Dreamer. Comunque bella storia SIgnor Paolo, un po' estrema ma è chiaro il segnale

Anonimo ha detto...

È tutto chiaro già da tempo, però in un periodo a tassi zero, in svizzera addirittura negativi, come e dove "piazzare" i sudati risparmi???....hai valide proposte a costi ragionevoli???
Saluti.

Anonimo ha detto...

io non ho capito cosa centrano nella storia Francesco e Michele

Anonimo ha detto...

Francesco e Michele centrano e come, perche sono anche loro un LoPrendo ...in culo

Anonimo ha detto...

Quindi FTSE MIB -20% nel 2016?

ML ha detto...

2016 volatilita' non mi aspetto danni irreparabili ma paura si...

achille costa ha detto...

Sai quanti LoPrendo ci sono in giro ?....per fortuna io ne sono uscito....grazie Auguri

Anonimo ha detto...

IO ho pochi risparmi.Li ho messi in quattro banche banche:!)Una BCC(credito cooperativo);2)Fideuram;3)Unicredit e 4)Banco Popolare.
Ho comprato azioni di fiat,enel,snam,telecom,ecc.Non ho azioni nè obbligazioni di tali banche.Solo piccoli conti correnti.Cosa posso perdere in caso di bail in? I fondi della fideuram sono al sicuro?
Perchè se non losono ,metterò tutto sulle poste:buoni fruttiferi!Ah,Ah,così li frego tutti.Giuseppe Venuto

Anonimo ha detto...

Unicredit, Intesa Sanpaolo e altre banche vogliono la tecnologia dei Bitcoin.


http://www.hdblog.it/2015/12/21/Unicredit-Sanpaolo-banche-tecnologia-Bitcoin/

Anonimo ha detto...

Paolo, ieri passando per le stazioni di Roma ho visto militari col fucile mitragliatore. Quanti militari col mitra ci sono in giro per Lugano?

Anonimo ha detto...

'Azzzo! ma allora fantozzi esiste!!!

achille costa ha detto...

Certo che esiste! Basta leggere alcuni commenti! !!

Anonimo ha detto...

Beh un vecchio detto dice che la vita è fatta di scale : c'è chi scende e chi sale.
Al pensionato che ha sgobbato un'intera vita le cose sono andate a meraviglia per molto tempo e ora vanno a pu@@ane.
Io che ho pure sgobbato sempre come un neg@o, lavorando come impiegato presso una multinazionale, me lo sono sempre preso in quel posto e tutto mi è andato sempre a rotoli fino al 2011, quando ho iniziato ad azzeccare un investimento dopo l'altro.
Forse c'è davvero un Dio a questo mondo che ogni tanto riequilibra un poco la situazione.
O forse è solo il caso:magari domani toccherà di nuovo a me e il pensionato diverrà miliardario.
Così purtroppo va il mondo da sempre.

Anonimo ha detto...

Ormai la storia di Lo Prendo...penso che bene o male sia stata recepita.Postaci qualcosa di interessante per natale,illuminaci la retta via per il 2016 o grande Paolo....buon nataleeeee

Anonimo ha detto...

Chiediamo a Luca e a suo fratello, che ne sanno una più di tutti; o ci siamo già dimenticati di loro; e la casalinga più famosa? sparita anche lei? che fine hanno fatto tutti questi personaggi coloriti?
Beppe

Anonimo ha detto...

Mio nonno diceva, ragazzo fatti furbo perchè per i bischeri non c'è medicina.

Anonimo ha detto...

Stanno a leccarsi le perdite...

Anonimo ha detto...

http://www.dagospia.com/rubrica-4/business/piccoli-azionisti-sull-orlo-crisi-nervi-dopo-aver-chiesto-115466.htm

pino ha detto...

Buona sera ML,
è possibile avere un suggerimento per un bond relativamente sicuro che garantisca, da un lato, una piccola rendita annuale e, dall'altro, il rimborso del capitale investito (anche prima della scadenza)?
Grazie anticipatamente.

Anonimo ha detto...

Ma da quanti anni non uscivi di casa ed hai la tv rotta?

ML ha detto...

BOND? COSA SONO? per favore nel 2016 a parlare di bond????