L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


IN SVIZZERA VINCONO GLI SVIZZERI! UN SEGNO DI CIVILTA'

l'iniziativa referendaria 'Prima i Nostri' - promossa dalla destra nazionalista Udc con il sostegno della Lega dei Ticinesi - ha ottenuto il 58% di sì. I no sono stati il 39,7%. Il testo sottoposto agli elettori del cantone svizzero al confine con l'Italia, dove lavorano ogni giorno circa 62mila frontalieri, chiede che sul "mercato del lavoro venga privilegiato, a pari qualifiche professionali, chi vive sul territorio".
IN UNO MONDO GLOBALIZZATO FALLITO QUESTI RISULTATI ELETTOIRALI SONO DI ECCELLENZA! MILLE VOLTE CONTENTO DI ESSERE ANDATO A VIVERE IN SVIZZERA! 




Share/Bookmark

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Da un lato è una grande cosa, un protezionismo che abbassava la paga ai Ticinesi. Dall'altra limita la concorrenza naturale che esisteva, quindi una forzatura alla normalita.Mi sa che gli Italiani lavoravano anche bene oltre al prezzo più basso, se no non entravano. Non saprei il risultato sul campo.

Anonimo ha detto...

'A pari di qualifiche' lascia un buon margine di interpretazione. Quindi cambia ben poco

Anonimo ha detto...


queste 2 votazioni in ticino proprio non le ho capite.

ma un imprenditore non puo assumere chi vuole?

o deve forzatamente assumere chi gli dice lo stato???