L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


LA PARTITA PER IL CONTROLLO DI MEDIASET

MMMM BOLLORE' SI FA MINACCIOSO E ATTACCA QUEL CHE RIMANE DEL CAVALIERE BERLUSCONI ASSEDIATO ...
IL CAVALIERE E' ARRIVATO LUNGO..ORAMAI E' VECCHIO ...DOVEVA VENDERE IL MILAN A 1 MILIARDO, POI A 750 MILIONI E CHISSA' CHE NON LO VENDA PER 400 MILIONI...
DOVEVA CEDERE MEDIASET A 11 EURO ANNI FA...MA ANCHE A SEI ANDAVA BENE.....OGGI HA CERCATO DI VENDERE MEDIASET PREMIUM E DI INIZIARE UNA SCAMBIO AZIONARIO CON VIVENDI ...MA VIVENDI NEL  MOMENTO CULMINANTE HA CAMBIATO IDEA E HA CANCELLATO LA PROPOSTA DI COMPRARE L'80% DI MEDIASET PREMIUM ....CONFERMANDO L'INTERESSE MA SOLO PER IL 20%
SI E' DETTA INVECE INTERESSATA A SALIRE IN MEDIASET AL 15% MA CON UN PRESTITO OBBLIGAZIONARIO..

IL PROGETTO RIMANE LO STESSO...MEDIASET SOTTO VIVENDI E FUSIONE CON TELECOM....MA E' SEMPRE E SOLO UNA QUESTIONE DI PREZZI,...
 insomma tutti hano capito che l'italia è pronta a finire in un burrone e le carte vincenti sono dalla parte dei compratori che abbassano il prezzo !
UNA PARTITA DA SEGUIRE CON ATTENZIONE...MA PROBABILMENTE SE BERLUSCONI VUOLE SALVARE UNA PARTE DEL SUO IMPERO E' OBBLIGATO A VENDERE A VIVENDI TUTTA MEDIASET E PRENDERSI IN CAMBIO UNA QUOTA DI AZIONI DI VIVENDI' ALMENO UN GETTONE DI PRESENZA AI FIGLI GLI VERRA'SEMPRE PAGATO


Share/Bookmark

Nessun commento: