L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


IL GOVERNO ITALIANO CERCA DI AIUTARE LE BANCHE CON 40 MILIARDI DI SOLDI PUBBLICI

 ECCO I DIVIDENDI PAGATI DALLE PRINCIPALI BANCHE ITALIANE NEGLI ULTIMI 2 MESI...E ADESSO VENGONO A CHIEDERE UN AIUTO PER NON FALLIRE????

 BANCA MEDIOLANUM 0,3 EURO
BANCO POPOLARE 0,15 EURO
BANCA POP. EMILIA ROMAGNA 0,1 EURO
BANCA POPOLARE MILANO 0,027
INTESA SAN PAOLO 0,14 EURO
MEDIOBANCA 0,25 EURO
UBI BANCA 0,011 EURO
UNICREDIT 0,12 EURO
FINECO  0,255 EURO
BANCA UNIPOL 0,18
  qualcuno mi deve spiegare come si puo' permettere a delle banche quotate di pagare dividendi per poi ricevere aiuti di stato...che sono soldi pubblici..dei cittadini.
come puo' permetterlo una banca di italia???
come puo' permetrerlo una BCE
come puo' permetterlo l'europa ??
come puo' permetterlo lo stato italiano e gli amministratori delle banche
 
IO NON DAREI NULLA E FAREI PAGARE IL CONTO A AZIONISTI E OBBLIGAZIONISTI MA ALMENO FAREI ALMENO UNA REGOLA, CHI HA PAGATO DEI DIVIDENDI NON HA DIRITTO A NULLA 
ALTRIMENTI QUESTA E':
ROBA DA FUCILI
ROBA DA PIAZZALE LORETO



CHE PADOAN E RENZI USINO LA BREXIT COME SCUSA PUERILE PER CERCARE DI SALVARE IL SISTEMA BANCARIO ITALIANO DAL FALLIMENTO E' SEMPLICEMENTE PUERILE MA ANCHE DANNATAMENTE PERICOLOSO
infatti la brexit non ha causato nessuna perdita di soldi alle banche italiane gia' cotte prima del risultato elettorale e nessuna di esse ha investimenti importanti nel mondo UK,
quindi la richiesta dell'italia di concedere aiuti al sistema bancario è allucinante....E NON DIMENTICATEVI CHE MOLTE BANCHE ITALIANE HANNO APPENA PAGATO DEI DIVIDENDI!!!

insomma lunga vita a SVEN GIEGOLD
 Sven Giegold, a German member of the European Parliament, said Italy was “quite brazen” to try to use the “Brexit confusion” to push through state aid for banks.
“The attempt by the Italian government to override the principle of investor responsibility is unfounded and unacceptable,” he said. “The must be no further state aid for banks. Bank creditors must be liable for lenders, not taxpayers. Member states should stop putting the commission under pressure to act against European law.

Share/Bookmark

7 commenti:

Anonimo ha detto...

lo potrebbero fare ma andrebbero nazionalizzate e gli stipendi cappati come hanno fatto in Uk nel 2008 con RBS ecc.. Inoltre i banchieri che hanno rovinato il sistema andrebbero arrestati (trattamento mani pulite).

Per lo Stato ora potrebbe essere un affare investire nelle banche, ma con equity diretto ed un nuovo management slegato dalle solite cosche.

Eforo

Anonimo ha detto...

MEDIOBANCA 0,25 EURO??????

Alessandro ha detto...

Appesi a piazzale Loreto e la prossima volta senza lasciarne più qualcuno in circolazione

Anonimo ha detto...

Però a questi livelli per le banche sarebbe una opportunità di investimento stratosferica. Credo sia utile essere freddi distaccati. Se si fa gestione di un portafoglio non si fa etica e o politica. Tanto 40 mld riuscirebbero a sprecarli comunque. Vediamolo come una specie di helicopter money. ....per chi lo saprà cogliere ed avrà capacità economica

Buoni 80 euro a tutti!!!!!

Anonimo ha detto...

Mah il pessimo gusto prevale

Anonimo ha detto...

Paolo tu ti fai il mazzo col blog e tutte le consulenze da vero privato. Ma se ti viene uno di questi personaggi che si ingrassano senza muovere un sito e senza competenza gliela offrì la consulenza?

Anonimo ha detto...

Una persona che frequenta i corridoi a Bruxelles e iersera e stamani parlando con i giornalisti accreditati,anche lui in qualche modo lo è,mi ha detto che circolano voci su un sostegn alle banche per alleviare i loro pesi di NPL. I soldi sarebbero in parte del fondo Juncher ed altri con interventi diretti BCE.Tra domani e venerdì contatti concreti tra presidenza commissione e vertice BCE per stesura fasi piano;sembra che i soldi siano proporzionali tra i Paesi e,su indicazione di Hollande e Merkel,rientrerebbero anche una parte dei fondi per la Grecia.La cifra sussurrata è tra i 500 e gli 800 MLD di €.Stranamente,nessuno dei capi di Stato ne ha parlato nelle conferenze stampa,ma alcuni operatori Tv sono certi di aver registrato voci indiscrte tra parlamentari influenti e commissari ai margini dell'incontro di ieri sera.
Inoltre,i giornalisti per verificare lo scoop hanno riferito che l'impatto dell'uscita della UK si farà sentire più oltre quando lo stop dei commerci con base a Londra evidenzierà tutta la sua forza...
Può darsi che siano voci buone o infauste.... saluti da un anonimo,quasi informato ?!....