L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


CHRISTO E IL MIRACOLO DELLE ACQUE! ISEO RESUSCITA TURISTICAMENTE


IL PAESINO DI ISEO (10.000 ABITANTI)  E' TURISTICAMENTE RISORTA. CHRISTO VLADIMIROV JAKACHEFF NATO 81 ANNI FA IN BULGARIA HA COMPIUTO IL MIRACOLO DELLE ACQUE. HA FATTO RINASCERE ISEO E L'HA TRASFORMATA IN ATTRAZIONE TURISTICA MONDIALE.
Oggi Iseo è su tutte le principali testate giornalistiche mondiali e la citta' invasa da migliaia e migliaia di turisti. Ne beneficia non solo il comune ma l'intera provincia con un indotto a dir poco sensazionale.
L'Argentina gli aveva detto no, ma lui non si è arreso. Ci sono voluti 50 anni, ma Christo il suo sogno l'ha realizzato qui, in Italia. 15 milioni di euro tutti suoi per realizzarlo, 3 milioni di euro al giorno di indotto, decine di aziende locali per le quali si è creato lavoro perché un sindaco di un piccolo comune, RICCARDO VENCHIARUTTI,  ci ha creduto e non ha ceduto alla facile logica italiana del "è impossibile".
Una grande lezione di vita, questa, che insegna che anche se sembra impossibile, non bisogna arrendersi mai. Mai.

Share/Bookmark

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Iseo sta per lago d'Iseo, ma i comuni che hanno detto si sono Sulzano e Montisola. Folla oceanica ieri e veramente grande prova di questi Comuni un po' poco inclini al turismo

Anonimo ha detto...

La sponda bresciana del lago d'Iseo non è mai stata povera , neanche ora , anche senza Christo.
Diciamo che mediamente gli amministratori pubblici locali , indipendentemente dal colore politico , come qualità gestionale ed organizzativa sono di tanto superiori a quelli del resto del Paese ( sicuramente dal Centro in giù ....) e poi non dimentichiamoci che dietro c'è l'industriale Beretta che finanzia ( quello delle armi ..si ..proprio lui)

Anonimo ha detto...

Duturun buongiorno,mi sento buono di domenica mattina:
i complimenti, se i soldi erano veramente solo i suoi, andrebbero fatti esclusivamente al "povero" Christo e non a chi ha creduto in lui, visto che non ci ha messo nulla se non la faccia (e la faccia oggi per un politico in itaglia vale - di 0);
Spero che il buon Christo, sull'onda dell'euforia, non decida mai di acquistare casa sul lago......perchè farebbe ancora in tempo a morire di stenti (anche se la maestra di cremona ha donato 1 milione al paese, Cristo ci fa camminare gratis sulle acque e l'Itaglia del pallone pare invincibile......non dimentichiamoci MAI che rimaniamo un paese di MERDA grazie a chi ci governa).
Buona domenica a tutti

ML ha detto...

non intendevo povera..ma certo che dopo questo evento..piu' ricca sicuramente

paolo giuseppe ha detto...

molto probablmente a roma erano troppo presi a rubare i nostri soldi (mafia capitale, affittopoli, parentopoli, bancopoli + altre opoli di cui presto sentiremo parlare) per accorgersi di quello che stava succedendo nella lontana provincia italiana altrimenti avrebbero bloccato tutto: le varie sovraintendenze e i vari ministerucoli sostenuti dai "verdi" di certo qualche regolamento direttiva circolare la scovavano x impedire la realizzazione dell'opera

Anonimo ha detto...

Aggiungo sono le cose che sembrano impossibili, che si realizzano, ciao paolo sei un grande
Antonietta