L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


UHUHUHU IL BAIL E' SOGGETTIVAMENTE DECISO DALLA POLITICA ......ENNESIMA FARSA..

La Commissione Ue non ha stabilito dei livelli minimi di asset che le banche della zona euro dovranno possedere per far fronte a un bail-in, ma i requisiti verranno stabiliti caso per caso.
E' quanto risulta in una bozza di un documento di regolamentazione elaborato dall'esecutivo Ue che ammorbidisce i requisiti richiesti per gli istituti di credito.
Il regolamento, visto da Reuters, evidenzia il contrasto tra l'esecutivo Ue e l'organo di recente costituzione incaricato per la gestione delle crisi bancarie nei paesi aderenti all'area euro, il Single Resolution Board (SRB).
Il presidente dell'Srb, Elke Koenig, ha detto più volte che il requisito che ciascuna banca deve avere per far fronte a un bail-in (Mrel) deve essere pari all'8% del totale delle passività e fondi propri della banca, livello che aumenta nel caso di banche di importanza sistemica.
QUINDI SECONDO KOENIG LE BANCHE DI IMPORTANZA SISTEMICA POSSONO FALLIRE..MA QUALCHE PROMOTORE DI FINECO NON AVEVA SCRITTO DI NO???
Il Mrel è essenziale per avviare il cosiddetto bail-in, definendo i requisiti di capitale e altre passività per rendere una banca pronta ad assorbire perdite o a far fronte a una risoluzione che coinvolge azionisti, obbligazionisti e i maggiori correntisti.
La Commissione si è rifiutata di introdurre un livello minimo armonizzato per il Mrel 
QUINDI SARA' ANCORA UNA VOLTA LA POLITICA E NON I DATI OGGETTIVI A DETERMINARE IL BAIL IN O NO....apparentemente questa regola aiuta i mercati e le banche..dall'altro evidenzia una estrema debolezza e paura da parte dell'EUROPA ..

Share/Bookmark

2 commenti:

Anonimo ha detto...

che gran casino

Anonimo ha detto...

te l'ho detto gia che le banche grandi non falliranno ,almeno nei termini con i quali siamo abituati ad usare questa parola.in sostanza fanno sempre tutto e il contrario di tutto senza che nessuno possa dire niente e questo e' veramente deprimente.cambiano le regole si aggiustano le leggi e chi non fa parte dell'elite puo solo subire.se ne puo andare ma in un altro posto a subire angherie e soprusi da altri.certo dici bene tu ...la svizzera .ma non e' per tutti,e poi ci sono dei legami che e' sempre difficile tagliare.non e' rassegnazione o imbecillita' e anche raziocinio e consapevolezza.ciao barrai.massimo