L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


SE VUOI DIVENTARE UN PROMOTORE O UN CONSULENTE FINANZIARIO (O SE ANCHE GIA' LO SEI) ATTENTO AI NUOVI ROBOT FINANCIAL ADVISOR...


Se pensi di poter fare il promotore o il consulente finanziario o il private banker  tradizionale  con portafogli di 30 o 40 milioni di euro beh..DIMENTICATELO...
Oggi il tradizionale servizio sta per essere sostituito dal servizio DEL ROBOT nella consulenza automatica e a un costo pari a un decimo di quella tradizionale.
Il consulente finanziario 2.0 deve essere capace di gestire clientela SOFISTICATA deve portare innovazione e idee che il robot non riesce ad applicare .
il promotore o consulente al massimo potra' COOPERARE con robots , coesistere con loro ma solo se sapra' dare VALORE AGGIUNTO.
dimenticatevi burocrazia, carte da far firmare, mifid e puttanate varie...QUELLO SARA' IL COMPITO DEL ROBOT cosi come sara' compito suo farvi reinvestire in automatico, proporvi switch ecc ecc...
IL CONSULENTE FINANZIARIO 2.0 dovra' avere altre responsabilita' legate ALL'INDIVIDUO e alla sua voglia di liberta'.....potra' dedicarsi a investimenti alternativi, soluzioni meno costose e d efficienti, seguire l'evoluzione tecnologica e guidare il cliente con successo ecc ecc...e poi dovra' AVERE QUEL TOCCO CHE SOLO GLI UMANI BRAVI HANNO...e questo fara' la differenza rispetto alla macchina...
MA POTRA' FARLO SOLO PER PATRIMONI SOPRA I 500.000 EURO. per il resto non rimarra' che affidarsi a macchine .......a buon mercato e sufficientemente preparate.

Share/Bookmark

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Beati i promotori di fineco che già hanno advice... quelli di fideuram che hanno SEI...quelli di chebanca che hanno yellowadvice...beati i loro clienti.... LOL.

ML ha detto...

COL CAZZO...in quanto i servizi dovrebbero costare molto meno di prima..e invece il cliente fesso paga di piu' per ottenere molte volte meno...
VEDI I SERVIZI STAR..ma anche ADVICE non scherza se il promotore fa pagare di piu' il cliente

Anonimo ha detto...

Pongo una domanda,oltre a quello del robot advisor c'e' il problema della Mifid 2 che vieta le management fee.Oggigiorno un promotore con un portafoglio di 10 milioni di risparmio gestito incassa circa lo 0,5% sul portafoglio quindi 50mila euro lordi.Ora mi chiedo se le retrocessioni vengono vietate e la consulenza viene parcellizzata al cliente,inevitabilmente il cliente tendera' a chiedere lo sconto e si instaurera' una guerra a chi fa pagare meno la consulenza(oltre al problema robot advisor).Ora come ora il management fee il cliente non lo vede perche' e' "nascosto" all'interno del rendimento del fondo ma quando verra' fatturato al cliente come forma di consulenza cosa accadra'?.Senza managemet fee il promotore ha difficolta' a sopravvivere...Che i lauti guadagni di promotori con portafogli da 30 miloni di euro che fatturano anche oltre 200mila euro l'anno siano finiti? o si inventera' una scappatatoia per pagare al promotore il management fee e mantenere inalterate l'entita' delle entrate agli stessi livelli attuali?.Se cosi' non fosse a breve si vedra' calare drasticamente il numero di consulenti/promotori finanziari in circolazione.

Anonimo ha detto...

La mifid2 pone un problema molto più banale e grave : l'investitore medio ha un profilo di rischio medio basso...nel contesto attuale e con rendimenti negativi ...se aggiungiamo le Fees di questi prodotti di pseudo consulenza il risultato certo è solo uno: il cliente perderà soldi oppure dovrà scegliere prodotti più rischiosi ma non adeguati alla Mifid.

Anonimo ha detto...

È impossibile che un facoltoso imprenditore affidi i suoi risparmi ad un computer, crescerebbero frodi, ecc....
È il vecchio modo di far banca che tornerà, solo che prima bisognerà accorgerci che il cambiamento è servito solo per truffare.....
Saluti Max

Anonimo ha detto...

Qui negli Stati Uniti sono già di moda...

wealthfront
betterment
per citarne alcuni...

e per il real estate -- Fundrise.


In italia mi pare ci sia moneyfarm??

Diego

ML ha detto...

moneyfarm non sta in piedi....

Anonimo ha detto...

infatti, Moneyfarm farà fatica anche secondo me, l'idea c'è ma l'implementazione è un'altra cosa, è il cliente, l'uomo che deve essere al centro altrimenti il consulente e il suo intermediario quello da cui ha mandato sono dinosauri, e i dinosauri pur brutti e cattivi sono crepati tutti e ci hanno lasciato solo le lucertole e le tartarughe e qualche coccodrillo come loro tesimonianza (fossili a parte), direi che potrebbe succedere altrettanto...la mifid 2 è l'asteroide che sta per colpirli...ed è solo l'inizio ci sarà mifid 3 e poi 4...