L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


LA DISPERAZIONE DELLE BANCHE ITALIANE E LE LORO DOMANDE INUTILI

Un mio amico ha il conto nella mitica banca che fu di brescia e che fu sana.... da anni ed è un lavoratore dipendente. Ha aperto a febbraio un conto in svizzera a nome suo e ha chiesto alla banca il trasferimento di una certa somma.
La BANCA con 11,5 miliardi di obbligazioni di una banca con cet1 appena sopra al 10%  ha inviato la seguente lettera:

Le chiediamo cortesemente di fornirci informazioni circa:
1-              le motivazioni sottostanti agli specifici trasferimenti illustrati;
2-              le ragioni sottostanti i rapporti in essere con il Paese controparte (es. attività lavorativa ivi svolta ecc.);
3-              l'origine dei fondi trasferiti.
In considerazione dell'attuale periodo di vigenza della Legge n. 186 del 15/12/2014 ("Disposizioni in materia di emersione e rientro di capitali detenuti all'estero"), chiediamo anche  la produzione di copia dell' ultima dichiarazione dei redditi presentata al fisco italiano (anche del solo riquadro RW).

ECCO LA RISPOSTA CHE GLI HO SUGGERITO DI FORNIRE:

Vi rispondo cortesemente, anche se è difficile farlo dato la qualita' delle domande:
1) le ragioni del trasferimento:  ho un conto in svizzera aperto a mio nome
2) non mio fido di banca pinco pallo (avete 11,5 miliardi di obbligazioni di banca panco pinco, vostra madre , in portafoglio con un cet1 molto basso)
3) i fondi erano da voi da anni vedete voi...e tutti i mesi accumulo stipendi (leggetevi gli estratti conto invece di fare domande inutili)
Cara banca avendo aperto il conto nel febbraio 2016 in svizzera mi dice che cosa sta cercando? non le sembra che sia sbagliata la vostra richiesta? SE NON LO SAPETE (E MI SEMBRA STRANO) IL QUADRO RW SI DEVE COMPILARE L'ANNO SUCCESSIVO L'APERTURA DEL CONTO.

Share/Bookmark

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Che fenomeni quelli di Fineco!!!

pozza ha detto...

Paolo, siamo alla follia più assoluta! Marcello Sottile

Anonimo ha detto...

Ma con il conto fineco non si puo semplicemente fare un bonifico sul conto in svizzera?

Saluti

Anonimo ha detto...

recentemente ho trasferito facendomi un bonifico on line dei fondi dalla mia filiale di Banca Sella ad un mio conto in una banca svizzera e il direttore mi ha poi trattato come fossi un delinquente dichiarando che poteva fare una segnalazione a mio caricoper riclagggio. Sono rimasto dapprima interdetto, poi approfondito casa è il riciclaggio allibito per la prepotenza ed arroganza di quel personaggio. Ora sto chiudendo il conto a Banca Sella.

Anonimo ha detto...

Buongiorno Paolo, ma se la persona avesse trasferito in Svizzera l'importo nel 2014 ed avesse provveduto a compilare il quadro RW nella dichiarazione 2015 avrebbe dovuto effettivamente produrlo alla Banca come da sua richiesta? grazie

ML ha detto...

NON C'E' OBBLIGO, MA LA BANCA POTREBBE SEGNALARE L'OPERAZIONE DI TRASFERIMENTO COME SOSPETTA (cosa che poteva fare anche prima)
il problema è che in questo modo fate sapere alla banca quanti soldi avete in svizzera al dipendente della banca in italia....alla faccia della privacy..
quindi dovrebbe essere sufficiente una comunicazione della banca svizzera che avete un conto dichiarato pressso di loro...o altre prove...

Anonimo ha detto...

Al lettore di Banca Sella,

Se il direttore di filiale dice : "posso farle una segnalazione per riciclaggio".

Risponderei: Lei non dovrebbe nenche dirmelo, se ci sono gli estremi, Lei caro direttore la deve fare !
Perche' se non la fa e' favoreggiamento !!
ah ah ah ...poveretti, ...e poveri noi detentori di conti italici
diegolml