L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


PANAMA ITALIA - PRESTO LO SCAMBIO DI INFORMAZIONI ! BERLUSCONI AVEVA GIA' FIRMATO UN ACCORDO BILATERALE MAI RATIFICATO ...MA ORA....

Correva l'anno 2010. Al governo in Italia c'era Silvio Berlusconi, IN ITALIA  non esistevano voluntary disclosure e reato di autoriciclaggio, eppure tra Roma e Panama tirava aria d'intesa.
  Alla fine del 2010, Italia e Panama hanno sottoscritto un accordo bilaterale contro la doppia imposizione fiscale, che prevede  lo scambio di informazioni tra i due Paesi. Proprio ciò che oggi servirebbe all'Agenzia delle Entrate, per verificare i dati dei clienti italiani di Mossack Fonseca. Peccato però che quell'accordo bilaterale non sia stato ratificato dal nostro parlamento e quindi non sia mai entrato in vigore.
 
SCAMBIO D'INFORMAZIONI SU RICHIESTA. Lo scambio di informazioni fiscali previsto dall'intesa non è automatico, perché Panama non ha mai aderito agli standard Ocse che prevedono questo tipo di procedura. Tuttavia, se l'Italia avesse proceduto con la ratifica, avrebbe potuto attivarlo su richiesta.
Il Mef stesso «non esclude» che nel frattempo Panama abbia portato a termine il percorso per quanto di sua competenza, rivelandosi così più solerte (e interessata a uscire da liste nere e liste grigie) del legislatore italiano, pur con i tempi e i modi caratteristici di un paradiso fiscale caraibico.
Dal 2010 sono trascorsi sei anni e si sono susseguiti diversi esecutivi: dopo Berlusconi sono arrivati Monti, Letta e Renzi. Ma l'accordo con Panama è sempre rimasto nel cassetto. IL MEF: «L'ITER È STATO RIATTIVATO». La notizia è che l'iter per la ratifica dell'accordo tra Italia e Panama è stato riattivato qualche mese fa, su impulso dell'esecutivo. Per la precisione a luglio del 2015, con uno «schema di disegno di legge».
«Sarà approvato con i tempi del parlamento», spiegano dal ministero senza sbilanciarsi in previsioni. A questo punto, la speranza di tutti i contribuenti italiani onesti è che non passino altri sei anni.
INTANTO PANAMA SI STA PREDISPONENDO PER LO SCAMBIO AUTOMATICO DI INFORMAZIONI - VARELA HA GIA' DETTO SI.
tranne i residenti a Panama ma solo se iscritti all'aire ovviamente

Share/Bookmark

Nessun commento: