L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


IL PARADISO FISCALE C'E' ED E' PERFETTAMENTE LEGALE! FISCAL PARADISE 2.0.



Panama to adopt international standards

Panama to adopt international standards

The standards are ones proposed by the OECD.
They will go into effect over the next two years and are focused on the sharing of tax information.
- See more at: http://www.prensa.com/in_english/Panama-adoptara-estandar-internacional_21_4461513805.html#sthash.thvDkc8y.dpuf
 PANAMA TO ADOPT INTERNATIONAL STANDARDS
The standards are ones proposed by the OECD.They will go into effect over the next two years and are focused on the sharing of tax information.
A PANAMA il tic tac è sempre piu' veloce, dubai cadra' entro pochi mesi e tutti gli altri dalle Bahamas a HK seguiranno a breve. Gia' in queste ore tutto è sempre piu' difficile per gli evasori vecchio stile .....stanno per essere impalati vivi e i loro risparmi saranno presto bloccati
BELL'INTERVENTO DI Benetazzo che parla delle differenti fiscalita' all'interno dell'europa (nessuna novita', ne abbiamo parlato da anni) e quindi l'talia che è considerato il peggior paese in EUROPA per imprenditori e per tassazioni del reddito da lavoro. Po Benetazzo parla correttamente di Panama e del denaro nero!
IL DENARO PRESENTE IN QUALSIASI CONTO CORRENTE NEL MONDO INTESTATO A UN INDIVIDUO (O SOCIETA' MA PER LA SOCIETA' PER LA BANCA CONTA SOLO IL B.O. - beneficial owner) , E  NON DICHIARATO NELLO STATO DOVE L'INDIVIDUO  E' RESIDENTE SARA' BLOCCATO, CONFISCATO AZZERATO ENTRO DUE ANNI .
(nel futuro per l'europa, a 4-6 anni contera' non la residenza ma il passaporto, specie da quando entro pochi anni armonizzeranno verso l'alto la tassa di successione portandola al 20%-30% del patrimonio ..a quel punto la fuga dall'europa di benestanti sara' cosi' rapida che introdurrano sia una EXIT TAX che il concetto di cittadinanza e non di residenza per il fisco)

TUTTO QUESTO LO SANNO TUTTI COLORO CHE IN MANIERA ILLEGALE SPOSTANO DENARO DA UNA PARTE ALL'ALTRA DEL MONDO PER CONTO TERZI  E CHE HANNO ALZATO LE TARIFFE FRA IL 6% E IL 10% E CHE PRESTO PORTERANNO TALI COSTI FRA IL 12% E IL 20% (l'ultimo giro di valzer...sul titanic del denaro nero che sta affondando). 
Ovviamente il nuovo modo per non pagare tasse e legalmente esiste e comporta lo spostamento vero e reale della persona in un altro paese..
Ma pensateci bene: una persona che guadagna lordi 200.000 euro all'anno oggi in italia subisce una tassazione del 60% e quindi gli rimangono circa 80.000 euro di reddito disponibile. In svizzera la tassazione ti abbatte il reddito a 150.000 euro...mentre a DUBAI O PANAMA il reddito che incassi è pari al 100% del lordo. Capisci bene che una persona è interessata a cambiare residenza !!!
senza contare l'esenzione totale dalla tassa sui capitali (in italia al momento è lo 0,2%) e l'esenzioanda capital gain e da tasse sulle cedole (in italia siamo al 26%).
Ma per finire abbiamo delle chicche, ovvero l'esenzione da tasse di successione e donazione e vivere in uno stato che non vuole sapere se hai o non hai assets depositati all'estero. 
QUINDI I VANTAGGI SONO ENORMI SIA PER REDDITI MEDI LORDI A PARTIRE DAI 150.000 EURO LORDI SIA PER CAPITALI A PARTIRE DAL MILIONE IN SU.
 
leggete con attenzione questo pezzo di Benetazzo: Il nuovo scandalo finanziario a sfondo giornalistico denominato Panama Papers sembra aver scoperchiato un nuovo vaso di Pandora ed all’improvviso i mass media nazionali hanno dato il via alla nuova caccia alle streghe. Come se ancora ad oggi la maggior parte dei giornalisti non fosse a conoscenza delle conseguenze ed aspettative messe in essere dall’entrata in vigore ed a regime prima del FATCA negli USA e dopo del CRS per i paesi OCSE. Il tutto naturalmente riguarda non tanto gli operatori dell’informazione come diretti interessati quanto piuttosto sia piccoli che grandi investitori, ed in taluni casi, piccoli e grandi evasori. Ma andiamo per gradi e proviamo a spiegarlo dal punto di vista tecnico quali sono le ripercussioni dei due dispositivi normativi sopra citati. Il FATCA, acronimo di Foreign Account Tax Compliance Act, rappresenta una disposizione normativa a livello federale degli Stati Uniti che obbliga i domestic taxpayers (contribuenti) a dichiarare tutti gli assets che detengono fuori dai confini statunitensi, inoltre viene fatto obbligo a tutte le istituzioni finanziarie e bancarie, non statunitensi, di rivelare al Dipartimento del Tesoro statunitense l’entità dei clienti che detengono tali assets, sia per quantità che per qualità. Lo scopo del dispositivo è scoprire, conoscere e individuare la composizione di patrimonio di contribuenti infedeli, loro li chiamano astute investors, che è sconosciuto all’occhio vigile della loro tax authority. 

 Il FATCA è molto invasivo anche per le istituzioni finanziarie e bancarie, molte delle quali negli anni passati hanno deliberatamente estinto posizioni o conti di investimento di clientela statunitense pur di non aver a che fare con il Dipartimento del Tesoro degli USA (per la precisione la Sezione denominata International Tax Affairs). Pensate che oltre diecimila americani (negli ultimi quattro anni) hanno rinunciato alla cittadinanza americana, avendone ovviamente una seconda, pur di rompere i ponti con le autorità fiscali statunitensi: il più famoso di tutti è il Sindaco di Londra, Boris Johnson, nato a Manhattan (New York) da genitori britannici.
Il FATCA non è una novità, è stato approvato dal Congresso alla fine del 2010 ed a inizio 2014 era praticamente adottato da quasi tutti i principali paesi partners degli USA (l’Italia lo ha recepito il 10 Gennaio 2014 e lo ha implementato dal 17 Agosto 2015, in ogni modo il più lento tra tutti gli stati occidentali). Non lo hanno ancora adottato, e ovviamente non dovrebbero farlo, quasi tutti gli stati africani (tranne Algeria e Sudafrica), Bolivia, Argentina, Russia, Iran, Pakistan ed Afghanistan. Il FATCA ha fatto da apripista, infatti gli USA generalmente sono avanti dieci anni rispetto a tutti su qualsiasi questione. Bastava infatti aspettare. Nel Settembre 2014, infatti, il G20 tenutosi in Australia, su istanza dell’OCSE, ha formalizzato e approvato la messa a regime del CRS, acronimo di Common Reporting Standard, volgarmente tradotto per i poveri italiani con le modalità di scambio spontaneo tra le nazioni aderenti all’OCSE di informazioni finanziarie e fiscali. Sostanzialmente da inizio 2015 tutti i 34 paesi aderenti all’OCSE comunicano su base spontanea gli uni con gli altri attraverso le loro rispettive tax authority e le diverse istituzioni finanziarie la consistenza patrimoniale ed eventualmente anche i flussi di reddito percepiti all’estero da un contribuente di un diverso paese. Il CRS per le sue ambiziose aspettative è stato anche ribattezzato GATCA ossia il Global Fatca. In pratica questo significa che dal 2015 si può sapere tutto di tutti (a meno che non siate russi, nigeriani o emiratini) sia sul versante patrimoniale che reddituale. Il FATCA ed il CRS rappresentano pertanto i due principali strumenti per contrastare sia l’evasione fiscale su scala mondiale che la gestione di flussi finanziari di provenienza illecita.
Sul piano pratico infatti che cosa è successo dal 2015 ? Semplice, le banche dei paesi occidentali chiudono d’ufficio i rapporti di provvista bancaria qualora non si siate in grado di fornire una certificazione asseverata sulla vostra regolarità fiscale o sulla comprovata provenienza ed origine dei vostri fondi finanziari. Per noi italiani entro due anni, tutto quello che si troverà al di fuori dai confini dell’Eurozona E NON VERRA' DICHIARATO NELL'APPOSITO QUADRO RW sarà rappresentativo di poste finanziarie cosidette non bancabili (not to be bankable) o canalizzabili. Sostanzialmente la banca in questione EUROPEA DI DUBAI, BAHAMAS, PANAMA ECC ECC non sarà disposta ad aprirvi un rapporto di provvista bancaria e né tanto meno sarà disposta a canalizzare quel denaro che si trova oltre confine, al di fuori di quelli che possono essere motivazioni giustificabili al di là di ogni ragionevole dubbio (beyond any reasonable doubt). Italiani che in questi ultimi tre anni hanno fatto come dicono gli americani gli “astute investors” ve ne sono a decine di migliaia, soprattutto verso quei paesi che si pensavano potessero essere “investment and foreigner friendly”. Iniziate a preoccuparvi perchè è solo questione di tempo: vi troveranno, è una certezza. L’unica incertezza è quando. Abbiamo ormai l’imbarazzo per le mete prescelte ovviamente sintomatiche di trasferimenti fittizi (pur di scappare dalla ex moglie, dal fisco o dai creditori), cominciando proprio con l’ormai inutile Malta, gli USA, Cipro, Andorra, Panama, gli Emirati Arabi Uniti, le Isole Cayman, Gibilterra, Liechtenstein, Hong Kong, Monaco, Portogallo con Madeira e la vituperata Svizzera. Entro due anni il vostro patrimonio dovrà essere bianco, qualsiasi altro colore non potrà essere considerato to be bankable, in altre parole sarà come non averlo proprio.
 
OVVIAMENTE I PAESI CITATI SOPRA RIMANGONO IL POSTO MIGLIORE PER VIVERCI PRENDENDO LA RESIDENZA (PANAMA IN TESTA A TUTTI per rapporto costi-fiscalita') IN QUANTO NON PAGHI LE TASSE E PROTEGGI IL TUO PATRIMONIO E I TUOI REDDITI DA LAVORO NEL RISPETTO DELLE LEGGE LOCALI E MONDIALI
MA NON SOLO. LA TEMATICA PER I PROSSIMI ANNI E' IL DOPPIO PASSAPORTO, LA RSIDENZA SI PRENDE IN POCHE SETTIMANE ED E' RELATIVAMENTE FACILE..ECCO PERCHE' GLI AMERICANI CON FACTA CONSIDERANO LA CITTADINANZA (AI FINI FISCALI) E NON LA RESIDENZA. IN EUROPA E' SOLO QUESTIONE DI 4 -6 ANNI E PASSEREMO A TASSARE IN BASE AL PASSAPORTO.
AVERE UN ALTRO PASSAPORTO IN UN PAESE A FISCALITA' AGEVOLATA NON E' COSI' IMMEDIATO E COSTITUISCE UNA VERA E PROPRIA BARRIERA.
E per questo motivo che WMO si muove in anticipo nella consulenza sull'ottenimento del PASSAPORTO nei prossimi anni (ma devi muoverti nel 2016), sul cambio di residenza non solo tuo, ma di alcuni membri della famiglia che per vari motivi (fiscali e lavorativi) abbia piu' senso collocare in paesi differenti.
WMO è leader nella consulenza su Voluntary disclosure, Relocation familiare, banking service e operiamo direttamente dall'ITALIA, DALLA SVIZZERA, DUBAI, PANAMA, HONK KONG, BAHAMAS, DUBLINO . 
Siamo di base a Lugano info@wmogroup.com 
il paradiso fiscale assolutamente legale c'e' basta avere il consulente giusto e affidabile.
Ma l'italiano è un gran chiacchione e perditempo. all'italiano piace informarsi...vorrebbe fare vorrebbe disfare e poi rimane nella gabbia con un piatto di carbonara e lascia perdere..per questo motivo il costo della consulenza è fissato in 250 euro che verranno poi restituiti come sconto sui servizi resi (QUINDI CARI PERDITEMPO....SE VOLETE FAR DUE CHIACCHIERE ...APRITE IL PORTAFOGLIO) 


Share/Bookmark

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Mi sembra però di capire che a lungo termine il beneficio rimarrà solo se si cambia cittadinanza. Non che questo sia un limite di per sè. Dipenda dal tipo di cittadinanza che si acquisisce, un conto è quella svizzera...
Benedetto

Hornet ha detto...

Avere un secondo passaporto e rimanere residente in Italia come può aiutare?

ML ha detto...

benedetto, verissimo, ma ad esempio quella panamense è una ottima cittadinanza, come tutte le isole del commowealth britannico, la svizzera (ma è lunga) e poi ci sono anche altre soluzioni ma vanno programmate

ML ha detto...

hornet non seve a nulla se non a una via di uscita futura piu' semplice. io sarei contanto di avere piu' di un passaporto.....in caso le cose peggiorassero

Anonimo ha detto...

COMPLIMENTI a Benettazzo in ottima forma ....

Hornet ha detto...

Ok, però si è comunque cittadini italiani e, se quello che dici accadrà, lo stato ci cercherà ovunque. No?

ML ha detto...

Ti sto dando motivi per strutturare la tua vita e una organizzaZione seria che ti aiuta...il tempo lo hai...ora sta a te.decidere

ML ha detto...

Ti sto dando motivi per strutturare la tua vita e una organizzaZione seria che ti aiuta...il tempo lo hai...ora sta a te.decidere

Anonimo ha detto...

Paolo puoi fare una tabella riassuntiva di panama e del cile?
Costi di avvio e per una casa minimale visto che comunque sarei sempre in giro.
Mi preoccupa molto il discorso assicurazione sanitaria.

Se una coppia si trasferisce all'estero e dopo 5 anni diventa panamense può facilmente dare la cittadinza ai figli-nipoti?

Cordiali saluti, Max