L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


MONCLER IN CHIARO SCURO

IL 2015 è stato per Moncler un ulteriore anno di sviluppo durante il quale abbiamo conseguito una solida crescita, ancora a doppia cifra, raggiungendo, con un anno d’anticipo, i risultati attesi dal mercato in fase di IPO. Il fatturato è cresciuto del 27% a 880 milioni di euro, l’utile netto ha raggiunto i 168 milioni in crescita del 29%, e la generazione di cassa netta è stata di 61 milioni di euro. 

SIA CHIARO, MONCLER E' UNA BELLA AZIENDA..MA LA CAPITALIZZAZIONE DI BORSA E' MOLTO AGGRESSIVA ...INFATTI...
MONCLER...cresce poco nell'ultimo trimestre dell'anno.....anche se il 2015 è da incorniciare visti sopratutto i  primi sei mesi dall'anno
il fatturato cresce del 19% a parita' di tasso di cambio....ma la crescita delle vendite continua a decrescere a tassi PREOCCUPANTI....
Moncler si difende addossando la colpa a un inverno mite e a una bassa richiesta dalla cina...(e pensare che lo yuan è fortissimo..immaginatevi che disastro se la valuta cinese dovesse svalutarsi...)
 Le vendite (misurare negli stessi negozi esistenti) sono salite del solo 6%...PENSATE CHE LA SALITA ERA STATA DEL 22% DA GENNAIO A GIUGNO 2015...mentre nei primi nove mesi dell'anno la crescita si era assotigliata al 13%
SE ANDIAMO AVANTI COSI..NEL PRIMO TRIMESTRE 2015 CI POTREMMO ATTENDERE UNA CRESCITA NEGATIVA....infatti la vendite stanno andando non bene negozi di milano e lugano..immagino che la Cina continui a non crescere...vedete voi...
eppure l'EBITDA è stato pari a 300 milioni (attese a 294 milioni)
The 29 percent full-year increase in core profit compares with a 53 percent EBITDA increase in the first half of 2015. Sales rose 27 percent to 880.4 million euros ($963.60 million), above the market consensus of 868 million euros.
Weakness in China, where economic growth has slowed down more than expected, and the United States, as a strong dollar hits tourist flows, has taken a toll on the luxury industry.
The fear of more violence after the Nov. 13 Paris attacks has also had a dampening effect on luxury purchases.

LA CAPITALIZZAZIONE DI 3,6 MILIARDI RIFLETTE UN TASSO DI CRESCITA CHE RISCHIA DI NON ESSERCI'!  UN PE OLTRE IL 21
IL DIVIDENDO , PARI A 0,14% E' SOLO L'1% DELLA CAPITALIZZAZIONE ..questa è l'unica nota veramente positiva..la societa' mette in cascina denaro che le potra' servire nei momenti di difficolta'..
Il target di mercato libero nell'ipotesi di crisi economica mondiale non supera gli 11 euro..ma il mercato potrebbe temporaneamente anche premiare il titolo di abbigliamento...con un rialzo delle quotazioni

Share/Bookmark

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Paolo, come hai fatto per Moncler, potresti fare un'analisi analoga anche per Luxottica? Saluti, Giovanni P.

Anonimo ha detto...

Paolo .ho appena letto il mitico Francesco Caruso.pure lui condivide il tuo pensiero a breve si aspetta che le borse Sì girino al ribasso