L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


SE IL GIAPPONE PORTA I TASSI DI INTERESSE IN NEGATIVO...L'AMERICA RISPONDE

http://930e888ea91284a71b0e-62c980cafddf9881bf167fdfb702406c.r96.cf1.rackcdn.com/data/tvc_19c4b43d6803dfcca7098cb797d306d9.png
nessuna sorpresa nel vedere il mercato azionario americano recuperare livelli importanti. Nel mese di gennaio la perdita scende a 4 punti percentuali...veramente nulla se paragonata al crollo di 13% della borsa italiana da inizio anno .
I tassi di interesse, ancora una volta sono una buona chiave di lettura. Il decennale Usa scende sotto il 2% da inizio anno la discesa è di 0,38% ..e va verso il livello che Mercato Libero sostiene da tempo come target per il 2016  ovvero la barriera a 1,50%...
per il rendimento dei bund tedeschi abbiamo assistito allo stesso fenomeno..passando da uno 0,62% a un 0,32% di ieri...
Ma questo non ha permesso alla borsa di francoforte di recuperare come ha fatto il mercato azionario Usa. La perdita da inizio anno e' quindi del 10%. segno che L'europa è messa peggio degli Usa (visto che nel frattempo i tassi di cambio sono rimasti uguali.
http://930e888ea91284a71b0e-62c980cafddf9881bf167fdfb702406c.r96.cf1.rackcdn.com/data/tvc_8447c0762fff847898fb98fc3bc3a35c.pngMa anche il giappone non e' certo messo bene...infatti non solo ha fatto la mossa di aumentare il QE ma..ha visto la borsa chiudere gennaio negativa per l'8,5%..
Nel frattempo...la BCE ha a nnunciato un aumento del QE a marzo...
Insomma le Banche Centrali hanno iniziato a intervenire per non far affossare definitivamente i mercati.MA ATTENZIONE...
se il rimbalzo di carnevale è quasi assicurato...L'EVENTUALE (E PROBABILE) ridiscesa dei mercati sotto i minimi precedenti segnerebbe un FALLIMENTO CERTO delle politiche quantitative delle banche centrali....
In questo momento le banche centrali..proprio come nel 2007-2008 rischiano di essere dietro il mercato...e non lo guidano piu'..l'eventuale perdita di fiducia del mercato verso le banche centrali potrebbe prima o dopo spingere il mercsto a vedere il bluf mascherato delle banche..con conseguenze EPOCALI





Share/Bookmark

15 commenti:

Anonimo ha detto...

Il bluff che il mercato eventualmente andrebbe a vedere è quello di alzare i tassi pretendendo di limitare una inflazione che non c'è...il resto sono chiacchiere di catastrofisti e minkioni vari che non hanno alcun senso...in questo momento il qe lo fa solo l'Europa...questa è la realtà! Quando le banche centrali di Europa, Giappone, UK e USA compreranno titoli senza nemmeno annunciarlo e metteranno i tassi negativi sui depositi annuali, non sull'overnight come oggi e presteranno senza garanzia di colletareli allora potrete dire che stan giocando tutte le loro cartucce. Oggi come oggi sinceramente al di la del mare di chiacchiere che c'è, mi sembra che siano nei fatti più preoccupati dell'inflazione che della deflazione...
Gianni

ML ha detto...

e' tornato gianni..che a scuola di economia deve proprio andare..diciamo che dice una cosa giusta in mezzo a 200 sbagliate...
gianni non conosce la parola fiducia..

Anonimo ha detto...

Giovedì a Radio 24 :
" I fondi Comuni detenuti in un conto apposito non sono soggetti al Bail in "
Potrebbe Dott. Barrai spiegare cosa significa, conto apposito?
Giudica veritiera questa affermazione?
Ringrazio e rinnovo la stima per il suo lavoro.

Simo taxi driver

Anonimo ha detto...

La tecnologia distrugge posti di lavoro, il manifatturiero si sposta verso Paesi con costi, produttività più convenienti e meno sindacalizzati, i mercati dei Paesi benestanti richiedono sempre più crescita, consumi e velocità di circolazione monetaria.....onde per cui:Il giorno che le Banche centrali faranno QE verso i singoli cittadini è ancora lontano ma si sta avvicinando velocemente.
Ezio

Anonimo ha detto...

Bravo Paolo, ieri sera ho visto su Class Cnbc un tuo collega tu sei su un altro pianeta. Grande

Anonimo ha detto...

Esatto! E quella sarà la soluzione per i prossimi 200 anni almeno...
Gianni

Anonimo ha detto...

Il commento di Ezio mi sembra il più stuzzicante e creativo.Se il QE delle banche centrali andasse per un pò ai privati con i tassi così bassi ,quasi nulli,avremmo uno scoppiettante progresso del consumo interno.I risparmiatori,i consumatori,soprattutto delle categorie ad impiego sicuro, acquisterebbero di tutto! Perché non provare?
Quanto ai prestiti bancari senza collaterali ,per il momento ,in Italia con le banche zeppe di sofferenze ed incagli ,meglio non parlarne.Meglio non parlare di nulla ,tranne il fatto che forse entro un biennio ci potrebbe essere l'euro forte dei paesi del nord e l'euro deprezzato dei paesi deboli.L'Italia forse sarà uno di di questi. Giorgio V.

Anonimo ha detto...

Gianni !!...bellino..sei tornato ?..hai studiato un po' di economia in questi mesi ??

Anonimo ha detto...

FIB 17200 16400
DAX 9000 8600

Anonimo ha detto...

Attenzione Gianni!!...prima di scrivere dovresti ricordarti quel culone che ti stava per schiacciare !..mi ricordo ancora che tu eri sotto lo sgabello felice, ma se si fosse rotto un piede il culone ti avrebbe schiacciato in pochi secondi!!

ML ha detto...

simo taxi driver..sicav proteggono dal bail in ma non dal rischio sistemico

Anonimo ha detto...

Stamattina sono entrato in un concessionario di auto perché devo cambiare una auto di casa
È sabato mattina
Trovo la concessionaria con tutti i venditori,6, alle prese con dei clienti e altri 3 che aspettano
Vuoi vedere che si muove qualcosa......

Anonimo ha detto...

anonimo delle 15.44, di che parli? e dai, facci divertire!!!

Anonimo ha detto...

Il post dove l'inchiavabile culona era seduta su uno sgabello..

Anonimo ha detto...

Anonimo 18.59...FCA long della vita allora?