UNA VOLTA NELLA VITA CAPITA LA GRANDE OCCASIONE! CARPE DIEM!


IL PROBLEMA DI OGGI: CINA E SVALUTAZIONE DELLO YUAN (RICORDATE AGOSTO ? QUESTA VOLTA L'EFFETTO POTREBBE ESSERE MOLTIPLICATO PER DUE

Sempre piu' i mercati  del 2015-2016 sembrano assomigliare ai mercati del 2007-2008...Dopo anni di mercati buoni, nell'agosto del 2007 in america ci fu la prima grande discesa del mercato azionario (sintomi subprime).
Nell'agosto del 2015 in cina abbiamo asistito a un crollo delle quotazioni e di una svalutazione dello yuan che ha avuto ripercussioni negative su tutti i mercati mondiali.
in questo inizio 2016 sembra ci siano le premesse per un forte peggioramento della situazione proprio come accadde nel 2008 sui mercati mondiali. Ecco qui di seguito una breve disanima (speriamo che questo sia solo un articolo pessimista..altrimenti altro che bail in..)

I mercati sono particolarmente nervosi nel giorno della befana..la maggior preoccupazione di oggi non arriva dall'arabia o dall'iran ne dalla pessima situazione economica europea ..e neppure dai brutti dati americani ..E UDITE UDITE neppure dalla debolezza del petrolio che oggi e' sotto i 36 dollari a 35,50 ..e dopo anni sembra che il brent scendera' sotto il livello del crude oil segno di un pesante sotto utilizzo del petrolio europeo (dopo che l'arabia ha deciso di abbassare il prezzo di vendita del suo petrolio all'europa)
quello che preoccupa e' da un lato il RAFFORZAMENTO DEL DOLLARO unito ai problemi crescenti della Cina (primo giorno dell'anno crash del mercato azionario) che vede una profonda recessione dietro l'angolo (il famoso hard landing)...
QUESTI PROBLEMI HANNO INDEBOLITO IN MANIERA IMPORTANTE I FUTURE USA, LA BORSA GIAPPONESE E OVVIAMENTE I GIA' DEBOLI MERCATI EUROPEI.
NELLO STESSO TEMPO IL RAFFORZAMENTO DELLO YEN IMPLICA LA CHIUSURA DI CARRY TRADES (FENOMENO CHE POTREBBE ANTICIPARE DI QUALCHE GIORNO IL CLASSICO SELL OFF DI MERCATO)..
PER FINIRE, L'ORO (BENE RIFUGIO) DA INIZIO ANNO E' RIPRESO A SALIRE PUR IN PRESENZA DI UN DOLLARO FORTE..SEGNO CHE LA TEMPESTA SUIM MERCATI POTREBBE ESSERE PROSSIMA..
Questa situazione esaspera il rapporto di cambio DOLLARO YUAN . Infatti, se gli Usa adottassero PROSSIMAMENTE una politica di QE ..potremmo vedere le due valute perdere di valore INSIEME..ma pare che il tasso di cambio (bloccato da anni) possa questa volta rompersi.
Tenete presente che per l'europa una politica di dollaro debole sarebbe nociva in quanto farebbe crollare le esportazioni in un momento in cui il mercato interno sta ripartendo ma non in maniera importante. L'europa del 2015 si e' retta su dollaro e yuan forti che hanno garantito i margini di profitto per gli esportatori .. (in presenza di esportazioni stagnanti) e su un piccolo miglioramento dei consumi interni ...se yuan e dollaro dovessero scendere....sarebbe un problemone...
La prima svalutazione dello Yuan è stata ad agosto....e in quell'occasione i mercati azionari scesero in maniera importante (tenete presente che una svalutazione della valuta cinese comporta minori esportazioni mondiali in quel paese e quindi una crisi recessiva in larga scala..)
Dow futures are down over 170 points from the cash close, testing the lows of the day following carnage in the Chinese currency markets. Despite the biggest drop in onshore Yuan since August devaluation, Offshore Yuan has collapsed to its lowest since September 2010. What is more worrisome (or positive for Kyle Bass) is that the spread between onshore and offshore Yuan has blown out to 1250 pips - a record - indicating dramatic outflows and/or expectations of further devaluation to come.
Yuan is in free-fall... Offshore Yuan is down over 400 pips from intraday highs, testing 6

Share/Bookmark

Nessun commento: