L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


IL PETROLIO E' IL NUOVO SUBPRIME DEL 2016??? ARTICOLO DA LEGGERE ASSOLUTAMENTE

COME SIAMO ARRIVATI A UN PREZZO DEL PETROLIO E DELLE MATERIE PRIME COSI' BASSO? E SOPRATUTTO COME SONO LE IMPLICAZIONI PER IL FUTURO DELL'ECONOMIA?
la caduta del prezzo del petrolio potrebbe essere assimilata al fallimento dei subprime nel 2007...che poi porto' al LEHMAN MOMENT nel 2008? 
LA RISPOSTA E' SI, SE OVVIAMENTE DOVESSERO ACCADERE DETERMINATE COSE NEI PROSSIMI MESI....IN QUESTO ARTICOLO PROVIAMO A SPIEGARE IL CONTORTO MECCANISMO MACROECONOMICO SOTTOSTANTE.
PENSATE AL QE DELLA FED COME UN DITO CHE HA PERMESSO LA COSTRUZIONE DI UN ENORME CASTELLO ECONOMICO....E ADESSO LA DISCESA DEL PETROLIO COME AD UN EFFETTO COLLATERALE DEL QE....CHE RISCHIA DI TOGLIERE UN'ALTRA CARTA DAL PIANO TERRA DEL CASTELLO....
 SAPETE GIA' MOLTE COSE...la crisi economica del 2007 fu causata da crediti concessi troppo facilmente (subprime) in un mondo dove il debito totale era gia' a livelli insostenibili. 
Il risultato fu LEHMAN. Ma per evitare una depressione stile 1929 (che poi sfocio' nella seconda guerra mondiale) il post lehamn è stato caratterizzato da un NUOVO ESPERIMENTO: il quantitative easing. 
Una vera e propria alchimia finanziaria..in un mondo piu' incerto, piu' rischioso, in un mondo che post lehman doveva vedere ancora molti e molti fallimenti...specie nel settore bancario, ma non solo.....i tassi di interesse dovevano salire (premio al rischio).
invece le banche centrali in questi otto anni hanno messo in atto politiche quantitative, ovvero hanno stampato denaro comprando obbligazioni emesse dagli stati. Questo meccanismo ha portato ARTIFICIALMENTE i tassi bassi ..a livelli mai visti (fino ai tassi negativi dei giorni nostri). Il problema è che questo meccanismo non ha portato alla crescita economica attesa...anzi.,..ha fatto si che i debito mondiali continuassero a crescere in maniera massiccia e le aziende continuassero a investire come se la crescita economica  potesse continuare a ritmi del 3% l'anno nel mondo per sempre.....E IN QUESTO MODO L'OFFERTA DI PRODOTTI (a partire dalle materie prime) e' continuata a crescere (senza contare che ha potuto usare manodopera a bassissimo costo e l'arrivo della robotica che ha ridotto l'utilizzo dell'uomo e quindi la sua occupazione)
 MA L'ESPERIMENTO QE PARE STIA VOLGENDO AL TERMINE...E PER LE RAGIONI DI CUI SOPRA.....POTREBBE PORTARE A UNA CRISI PIU' GRAVE DEL 2008 E COLPIRE I RISPARMI DI UNA VITA DI MOLTI CITTADINI DI ALCUNI PAESI PIU' DEBOLI DI ALTRI...IN UNA SELEZIONE NATURALE..(QUELLA SELEZIONE CHE NON AVVENNE DURANTE L'ULTIMA CRISI)
LE AZIENDE NON FANNO PIU' UTILI PUR IN PRESENZA DI BASSI SALARI, BASSI TASSI DI INTERESSE E BASSI COSTI DELLE MATERIE PRIME!!!
Tutto è iniziato con la riduzione della crescita cinese due anni fa..Dopo un ventennio di crescita STORICAMENTE IRRIPETIBILE. Negli ultimi anni i prezzi del petrolio sono rimasti alti in area 100 dollari proprio per gli acquisti forsennati da parte dei cinesi.
Ovviamente le grandi compagnie hanno investito tantissimo in nuovi pozzi e in nuove tecnologie (shale oil). Ma non solo..l'alto prezzo del petrolio ha spinto allo sviluppo di energie alternative e l'innovazione tecnologica ha permesso importanti rismarmi sui consumi.
COSI' NEGLI ANNI L'OFFERTA DI PETROLIO E' CRESCIUTA ENORMEMENTE RISPETTO A UNA DOMANDA CHE NON E' SCESA..MA NON E' NEPPURE CRESCIUTA CON UN TASSO CHE GLI ANALISTI AVEVANO STIMATO ANNI PRIMA.
(stessa cosa per altre materie prime....e ovviamente per i prodotti  dell'industria e per i servizi associati..pensate al commercio globale..)
per esempio: Stessa cosa e' accaduta per le navi..il DRY BALTIC INDEX è sui minimi di sempre, ma non perche' il commercio globale si sia fermato...ma perche' il numero di grandi navi varate in questi anni e' stato troppo ...troppa offerta di navi crea questo problema enorme...
la discesa del prezzo del petrolio nel 2014 è stata vista inizialmente come positiva per i consumatori (come se una tassa fosse stata tagliata). Ma la continua discesa del prezzo del petrolio causata anche da un aumento della produzione (tutte le grandi compagnie hanno deciso di produrre ancor piu' petrolio per non perdere quote di mercato e per non perdere fatturato e guadagno...tagliando al minimo gli investimenti in nuovi impianti) e da domani all'entrata dell'iran sul mercato dei venditori sta DEGENERANDO...
I paesi emergenti sono in forte crisi, le loro valute sono bassissime, non possono che ridurre i CONSUMI e quindi le importazioni di beni. I consumatori occidentali sono ripartiti a consumare ma non in maniera significativa. la cina sta rallentando ancora e fa da ago della bilancia per i consumi mondiali.
INSOMMA  LA DISCESA DELLE MATERIE PRIME SE DA UN LATO E' STATA INIZIALMENTE POSITIVA..DALL'ALTRO LATO STA PROVOCANDO UNA SPIRALE NEGATIVA DEFLATTIVA..
infatti minore crescita nel mondo vuol dire minori consumi...e quindi altri settori (come auto e case ma mille altri) possono soffrire di CAPACITA' PRODUTTIVA IN ECCESSO...e quindi molte aziende indebitate e con marchi deboli FALLISCONO...e i loro debiti non vengono pagati...creando problemi ai loro creditori...ma non solo...fallendo fanno ripartire la disoccupazione...che riduce ulteriomente i consumi...e via di questo passo
In tutto questo scenario...i debiti giocano un ruolo fondamentale...
solo negli stati uniti in questi anni i debiti sono continuati a salire a tassi piu' alti del PIL. Il qe ha fatto si che i tassi di interesse rimanessero artificiosamente bassi e questo e' un fenomeno MONDIALE che in questi sette anni ha permesso al mondo di crescere..(e di indebitarsi ulteriormente)
Ma il qe ha avuto anche l'effeto perverso di FAR AUMENTARE L'OFFERTA DI PRODOTTI e adesso il crollo delle materie prime (proprio come accadde per i subprime) potrebbe rappresentare la caduta di una carta nel CASTELLO DI CARTE che teneva in piedi la fragile economia del mondo ..(vi consiglio di vedere il FILM LA GRANDE SCOMMESSA che ben racconta quanto abbiamo vissuto nel 2007-2008 e che oggi stiamo forse osservando con la caduta dei prezzi delle materie prime ...se il fenomeno non si dovesse arrestare e invertire....potremmo vedere in pochi mesi un effetto contagio da proporzioni bibliche. (leggete questo articolo The Deflation Monster Has Arrived  che ben spiega questo fenmeno...e poi, subito dopo leggete questo articolo "How The Investment Grade Dominos Will Fall"che spiega in dettaglio il possibile EFFETTO CONTAGIO SUI RENDIMENTI DELLE OBBLIGAZIONI INVEST. GRADE..in una spirale che se continua ..potrebbe mettere a rischio le obbligazioni via via piu' senior sia al debito dei governi...proprio come accadde nel 2008...ma questa volta con l'arma del QE spuntata.
Il primo articolo (the deflation monster has arrived)  indica anche l'estremo tentativo delle banche centrali per salvare il sistema: L'ELICOTTERO FED....ovvero la stampa di moneta che questa volta, invece di andare alle banche andra' direttamente ai cittadini..una soluzone che pero' riaccenderebbe l'inflazione e farebbe perdere la fiducia nella moneta - weimar- ma non solo..farebbe alzare e di molto i tassi di interesse..ma in un mondo con un debito cosi' alto...l'effetto potrebbe essere MOLTO BRUTTO sopratutto per i detentori di obbligazioni.
l'accettazione a livello mondiale del bail in....inoltre spinge a bruciare debiti tramite FALLIMENTI ....che pero' abbiamo visto, PESANO SULLA DISOCCUPAZIONE...per non parlare di un altra' possibilita': la cancellazione dei debiti (obbligazioni) in mano alle banche centrali (che per definizione non possono fallire..)o la ristrutturazione generale dei debiti..(che se colpisse i cittadini detentori.....provocherebbe pero' un effetto "perdita di ricchezza" con un crollo ancor piu' accentuato di consumi e fiducia.
E poi ci sono le problematiche migratorie, la chiusura dei confini in europa e sopratutto fra paesi europei... una restrizione al flusso delle persone ...che in momenti di crisi economica si trasforma in restrizione alla libera circolazione di capitali, confische, espropri, proprieta' privata che viene messa in discussione, aumento delle violenze e aumento dei focolai di guerra nel mondo...
Alcuni paesi, i piu' deboli, soccomberanno..
Alcune imprese, le piu' deboli, falliranno
Alcuni (molti) uomini, i piu' ITALOPITECHI, vedranno perdere tutti i risparmi
LA POLITICA, LE ISTTUZIONI, IN QUESTO CONTESTO NON SOLO NON POSSONO DARE RISPOSTE..MA SONO ADDIRITTURA LE PEGGIORI NEMICHE DELLE LIBERTA' DELL'UOMO.
IN QUESTO SCENARIO APOCALITTICO 8CHE E' SOLO UNO SCENARIO PROBABILISTICO PER ORA) SOLO LE SCELTE INDIVIDUALI SONO QUELLE CHE CONTANO. L'UOMO CHE COMBATTE PER LA SUA SOPRAVVIVENZA, PER IL SUO BENESSERE, PER MANTENERE LE SUE LIBERTA' (OVVIAMENTE INTENDO L'UOMO E LA SUA FAMIGLIA) DEVE COMPIERE SCELTE DA SOLO! SCELTE PER LA SOPRAVVIVENZA...
uno stupido esempio: se io ritiro i soldi dalla banca ..me li danno...se tutti vanno a ritirarli..la banca salta e tutti diventano piu' poveri.
Se il sistema è malato..solo coloro che si accorgono possono salvare i risparmi ritirandoli dalla banca prima degli altri o prima che vienga vietato dai governi
SOLO UNO SU CENTO PUO' FARLO...SE LO FANNO TUTTI E' INUTILE.
Ma non solo...se lo stato è in fallimento...la soluzione sara' quella di spostare tutti i risparmi fuori dal confine dello stato in difficolta' , in uno stato piu' sicuro, ma se lo fanno in troppi..lo stato in difficolta' blocchera' il trasferimento dei risparmi al sicuro....cosi' come oggi bloccano i flussi migratori.....è la sterssa cosa...GLI IMMIGRATI CHE SONO ARRIVATI IN EUROPA UN ANNO FA SONO ENTRATI SENZA TROPPI PROBLEMI..E VIVONO TRANQUILLAMENTE...OGGI NON E' COSI' FACILE E DIVENTERA' SEMPRE PIU' DIFFICILE...stessa cosa per i capitali che vano in SVIZZERA..oggi basta un bonifico...domani questa crisi in atto portera' tante persone a spostare i capitali..e GLI STATI...COSI' COME STA CAPITANDO CON LE PERSONE ...BLOCCHERANNO LA LIBERA CIRCOLAZIONE DEI CAPITALI E DI CONSEGUENZA LIMITERANNO IL PRELIEVO DI CONTANTI E IL CAMBIO DI RESIDENZA ECC.ECC
le masse di cittadini , in questa crisi, sono destinate a perdere via via piu' liberta' individuali ..fino all'olocausto dei risparmi e forse...fino alle guerre....cosi' coe accadde tanti anni fa e cosi' come capito' agli EBREI...prima ghettizzati, poi derubati, infine messi nei campi di concentramento e POI STERMINATI...con il consenso del popolo tedesco tutto intero.
L'UOMO SINGOLO PUO' SFUGGIRE DA QUESTO DISASTRO E INSEGUIRE LA LIBERTA' SPOSTANDO PRIMA I PATRIMONI E SE LE COSE DOVESSERO PEGGIORARE ANCORA.....LA RESIDENZA...
MEGLIO PREVENIRE, AL COSTO DI UN BONIFICO BANCARIO ...CHE CURARE UN TUMORE IN METASTASI CON SOSTI DI CHEMIOTERAPIA ALTISSIMI SIA ECONOMICI CHE DI VITA  
 lo spread  fra andamento materie prime e indice di borsa crea una MASCELLA ..e in analisi tecnica le mascelle si chiudono sempre....(mercato americano a -70%?)
SE VUOI UNA CONSULENZA DA UN BLOGGER COME MERCATO LIBERO CHE DA NOVE ANNI OFFRE SOLUZIONI DI CAPITAL PROTECTION E DI INVESTIMENTO DEI RISPARMI CON OTTIMI RISULTATI E METTENDO TUTTI I PROPRI CLIENTI IN RETE FRA DI LORO IN UN SOCIAL PRIVATO, CONTATTAMI
MERCATILIBERI@GMAIL.COM
335.6651045
SKYPE PBARRAI
TELEGRAM E WHATSUP


Share/Bookmark

13 commenti:

Anonimo ha detto...

Il post di prima sull'Iran dov é finito?

Anonimo ha detto...

Casalinga di Voghera ci sei?!?

Anonimo ha detto...

Paolo la pensi come Giovanni tamburi ?..ieri ha detto a breve ci sarà un gran rimbalzo seguito poi da una lunga lenta discesa

lorenzo a ha detto...

ciao Paolo, perdona la mia ignoranza, ma le banche svizzere in che cosa investono i soldi dei depositanti?
Lorenzo A

Anonimo ha detto...

Svegliatevi!!...usate i soldi in banca per comperare miniappartamenti affittati in città in zone strategiche !!..questo è il miglior investimento al mondo e non soffrirà la crisi perché il mercato degli affitto in zone strategiche ci sarà sempre...

Anonimo ha detto...

Complimenti Paolo, sintesi lucidissima, analisi e prospettive perfette.
Non posso che condividere.
Bravissimo, grazie.

Flavio M.

Anonimo ha detto...

Buongiorno,sono Claudio da Genova,vorrei rivolgere una domanda al dott.Barrai e anche a tutti gli utenti del blog:nel caso lo stato italiano vietasse la libera circolazione dei capitali,un italiano con la carta di credito o debito della banca straniera in cui ha un conto potrebbe prelevare soldi dai bancomat italiani ? inizialmente mi sono risposto di no in quanto come detto non ci sarebbe la libera circolazione dei capitali e questo prelievo si configurerebbe come un trasferimento di capitale ,ma poi ho pensato e tutti i turisti e non stranieri con carte di banche estere ? non credo il governo sia miope da evitare acquisti in italia benefici per il pil ma allora come si fa? bisognerebbe che la macchina bancomat che fa l'operazione distinguesse tra carte straniere di italiani o di stranieri ma credo che a oggi cio' non sia implementato e nemmeno facilmente realizzabile,che ne pensate?
Grazie a chiunque voglia intervenire

Anonimo ha detto...

" il materasso "
" renzo arbore "
la sedia e' l'ideale per chi e' tanto
stanco e vuole riposare
e' giusta la poltrona per chi vuole far
salotto e chiacchierare
e' comoda l'amaca per restare all'aria
aperta a dondolare
fantastico il divano per star li
sdraiati avanti alla tv
ma il materasso il materasso
il materasso e' il massimo che c'e'
ma il materasso il materasso
il materasso e' la felicita'
meraviglioso e'il prato per guardare il
cielo e mettersi a sognare
bella anche la spiaggia per potersi
addormentare in riva al mare
e ottimo il cuscino se sul morbido la
testa vuoi posare
e vengono i momenti che ti va'
di sprofondare sul sofa'
ma il materasso il materasso
il materasso e' il massimo che c'e'
ma il materasso il materasso
il materasso e' la felicita'
ma il materasso il materasso
il materasso e' il massimo che c'e'
ma il materasso il materasso
il materasso e' la felicita'

Anonimo ha detto...

Avete sentito che i titoli di stato italiani saranno svalutati..chi ha 100 dopo avrà 60...auguri....è l'ultima fregatura al popolo bue...


il materasso "
" renzo arbore "
la sedia e' l'ideale per chi e' tanto
stanco e vuole riposare
e' giusta la poltrona per chi vuole far
salotto e chiacchierare
e' comoda l'amaca per restare all'aria
aperta a dondolare
fantastico il divano per star li
sdraiati avanti alla tv
ma il materasso il materasso
il materasso e' il massimo che c'e'
ma il materasso il materasso
il materasso e' la felicita'
meraviglioso e'il prato per guardare il
cielo e mettersi a sognare
bella anche la spiaggia per potersi
addormentare in riva al mare
e ottimo il cuscino se sul morbido la
testa vuoi posare
e vengono i momenti che ti va'
di sprofondare sul sofa'
ma il materasso il materasso
il materasso e' il massimo che c'e'
ma il materasso il materasso
il materasso e' la felicita'
ma il materasso il materasso
il materasso e' il massimo che c'e'
ma il materasso il materasso
il materasso e' la felicita'

Anonimo ha detto...

Dove l'hai sentita questa della svalutazione dei titoli di stato?
giovanni

Domenico ha detto...

Ti sei risposto da solo, e' la banca che autorizza il pagamento quando usi il bamcomat. Se non sbaglio in Grecia e' accaduto proprio cosi'. Le carte nazionali erano limitate ma non quelle straniere che "prelevano" Salle rispettive banche.

Anonimo ha detto...

Luca onde stai...

Anonimo ha detto...

LUCAAAAAAAAAAAAAAA... dove sei...