UNA VOLTA NELLA VITA CAPITA LA GRANDE OCCASIONE! CARPE DIEM!


A PROPOSITO DELL'USO DEI CONTANTI...UN LETTORE CI RICORDA LA STUPIDITA' ITALIOTA!

"Caro Paolo,
Ti seguo da qualche tempo nel tuo blog e ho visto che presti molta attenzione all'uso del contante e della moneta elettronica. A tal proposito vorrei raccontarti di un mio recente soggiorno in Repubblica Ceca. E' stata una bella esperienza, ma non ti scrivo certo per parlarti delle attrattive boeme, non hai certo bisogno che te le illustri.
Volevo raccontarti di una piccola sorpresa che ho avuto per i conti del tassista, del ristorante, della birreria, ecc. Trovi persone cortesi, seppur un po' algide, che per metterti a tuo ti agio danno l'opportunità di pagare con la carta o in contanti, e in questo caso sia in corone ceche che in euro.
Niente di strano dirai tu, siamo nel tempo del cashless e della moneta elettronica e poi è normale nei posti turistici accettare pagamenti in più valute: è vero, ma la sorpresa è che il prezzo cambia a seconda della risposta alla domanda che ti hanno fatto. Se decidi di pagare in euro devi dare un valore maggiore di quello che avresti dovuto sborsare se avessi pagato in corone ceche, e a dirla tutta preferiscono che paghi in corone ceche: sorbole! In certi paesi avviene il contrario, preferiscono che paghi in dollari invece che in moneta locale.
Ma la cosa più buffa è che se paghi con la carta devi dare un valore ancora maggiore di quello che avresti pagato se tu avessi dato il contante, e la differenza non è roba da niente.
E questo non avviene nella botteguccia del fruttivendolo di periferia, con tutto il rispetto per i fruttivendoli di periferia sia ben chiaro, avviene a Praga nelle vie adiacenti la piazza dell'orologio astronomico, in negozi specchiati e luminosi con il personale stipendiato che non prende certo propria iniziative nel gestire i prezzi.
Un esempio. Volevo prendere un monile per fare un piccolo omaggio, scelto l'oggetto la commessa mi chiede come voglio pagare, carta o cash e se cash in che valuta. Prima che rispondessi mi enuncia la scaletta dei prezzi: con qualunque carta avrei dovuto dare un valore di 100, usando il contante in euro avrei dovuto pagare 90, se avessi dato corone ceche me la sarei cavata con 80. Mi ero rifornito di corone ceche prima di partire e ho risparmiato.
Io proprio non riesco a capire questa preferenza per le corone ceche rispetto all'euro, ma ancora di più non capisco tutta questa differenza nel prezzo da sborsare, pur pagando chiaramente un prezzo in corone ceche, tra usare la carta e pagare in contanti.
O forse è solo un brutto sogno figlio dell'aver bevuto troppa birra?
Ciao, a presto.
Roberto"

grazie roberto della tua importante testimonianza...purtroppo l'italia è un paese in cui vivono 30 milioni di falliti e morti di fame...e quindi la stupidita' prende il sopravvento sull'intelligenza

Share/Bookmark

Nessun commento: