UNA VOLTA NELLA VITA CAPITA LA GRANDE OCCASIONE! CARPE DIEM!


POPOLARE DI VICENZA LE CONTRADDIZIONI DI IORIO UOMO ALLA DISPERAZIONE! BANCA POPOLARE DI VICENZA COME POPOLARE DI MILANO E MONTEPASCHI?? ALLORA VARRANNO 8 EURO MASSIMO...

IORIO, IL NUOVO UOMO A CAPO DELLA POPOLARE VICENTINA HA SINGOLARI DOTI ORATORIE..MA ATTENZIONE A NON FARVI FOTTERE DA CHI PARLA BENE..SONO SOLO I NUMERI CHE CONTANO...E NON IL VESTITO CHE INDOSSANO....
«Questo miliardo e mezzo di aumento di capitale - scandisce Iorio - è la più grande Ipo (offerta pubblica iniziale, ndr) dai tempi delle privatizzazioni in questo Paese. Se c’è un capitale c’è anche la banca, altrimenti non esiste più. 
E GIA' QUA SONO PALLE..DIMENTICANDOSI DELL'IPO DELLE POSTE ITALIANE IN CORSO PER NON PARLARE DEGLI AUMENTI DI CAPITALE DI MONTEPASCHI ECC ECC..
Per noi è fondamentale - continua sull’argomento il direttore generale - che una fetta importante dell’aumento venga dai vecchi soci, i soci della Vicentina, non i grandi investitori. L’ideale sarebbe una proporzione al 50 e 50 tra vecchi e nuovi, io sarei comunque soddisfatto se almeno 500 milioni arrivassero dall’attuale compagine sociale». Non per mozione di affetto, sia ben chiaro, ma per lucido calcolo: «Perché credono nella forza di questa banca e per loro convenienza economica, legata a un recupero dell’investimento quando ci quoteremo in borsa».Una cosa, infatti, dev’essere chiara, anzi cristallina: «Il prezzo di ingresso delle azioni nel mercato regolamentato sarà considerevolmente più basso dei 48 euro attuali». Considerevolmente quanto? Fate la vostra peggiore previsione e, con buona approssimazione, dividete ancora per due. 
Image result for IORIO POP VICENZAQUINDI IORIO AFFERMA CHE IL PREZZO DI SOTTOSCRIZIONE DELL'AUMENTO DI CAPITALE SARA' SOTTO I 10 EURO....PER AZIONE...MA ALLORA NON CONVERREBBE VENDERE SUBITO QUANDO LE AZIONI VERRANNO MESSE SUL MERCATO E RIACQUISTARE DURANTE L'AUMENTO DI CAPITALE ..DIRITTI A SCONTO???
MA QUESTO IORIO NON PUO' DIRLO..SIA PERCHE' SOLLECITEREBBE I RISPARMIATORI A FARE VENDERE..SIA PERCHE' IL TITOLO QUEL GIORNO DEL COLLOCAMENTO APRIREBBE DIRETTAMENTE A PREZZI INFIMI...SIA PERCHE' LE BANCHE CHE GARANTIREBBERO L'AUMENTO DI CAPITALE ...NON AVREBBERO IL TEMPO DI FAR LE LORO VACCATE DI DELTA HEDGING DI COPERTURA...
Per chiudere il discorso sull’aumento di capitale, Iorio rimarca: «Solo una forte sottoscrizione da parte dei vecchi soci ci darebbe la forza per affrontare la prova del mercato». Chi di dovere prenda buona nota. Ma c’è un altro passaggio cruciale per arrivare all’obiettivo: ricominciare a guadagnare facendo banca, «perché se stiamo fermi - è il messaggio di Iorio, giusto per continuare a parlare chiaro - siamo morti».
MA ALLORA..LA BANCA ADESSO NON GUADAGNA CARO IORIO??..INFATTI PARLA DI RIINIZIARE A GUADAGNARE...BEH CARO IORIO..COMINCIA A FAR GUADAGNARE LA BANCA E POI NE RIPARLEREMO...DI SOGNI E BELLE SPERANZE LE STRADE DI VICENZA SONO PIENE...E UN SACO DI GENTE E' STATA INCULATA....E LO STESSO DICASI DELLA POLITICA ITALIANA,..CAPACE SOLO DI PARLARE...
 Già, ma come si rimotivano cinquemila e passa bancari tramortiti dai colpi incassati negli ultimi mesi, terrorizzati dall’eventualità di essere chiamati in causa dai clienti inferociti per le operazioni di vendita delle azioni e financo un po’ incazzati perché, si sa, nelle popolari quasi tutti i dipendenti sono anche azionisti dell’istituto? «Tiriamo fuori l’orgoglio di appartenenza - risponde il direttore generale -, abbiamo un milione e duecentomila clienti per i quali lavorare tutti i giorni, senza piangerci addosso. Diciamo che centomila di questi saranno pure arrabbiati con la banca, però adesso lo sbandamento è finito, bisogna ricominciare a fare risultati».
ORGOGLIO DI APPARTENENZA??? MENTRE ZONIN E' ANCORA LI' A BERE VINO??? MA CHE CAVOLO DICE IORIO....E POI CHI LO HA DETTO CHE SOLO 100.000 SONO INCAZZATI....CHI LO DICE CHE I CLIENTI SIANO DISPOSTI A RIMANERE TALI...IORIO MI DISPIACE MA QUESTI DISCORSI SONO PURO FUMO...SENZA UN BRICIOLO DI SOSTANZA E SI CAPISCE LONTANO MILLE MIGLIA CHE TI STAI GIOCANDO UNA CARTA QUASI IMPOSSIBILE.IL TUO BLUFF VERRA' SCOPERTO DA TUTTI...SI DEVE SOLO CAPIRE SE VERRA' SCOPERTO SUBITO O DOPO ...QUANDO SARA' TROPPO TARDI PER SALVARE I RISPARMI DEGLI AZIONISTI
Senza nascondersi nulla, per cominciare: «Errori nel passato ce ne sono stati e anche gravi - mette in chiaro Iorio - però è arrivato il momento di tirare una riga e ricominciare. Ai dipendenti dico: questa azienda siete soprattutto voi, chi sa lavorare bene e ha a cuore il destino della banca ora lo dimostri. L’obiettivo più immediato dev’essere un grande primo trimestre del 2016, tornate a fare affari e a gestire i clienti, anche quelli impauriti che si stanno portando via i risparmi per il timore di un bail in inesistente, e possibilmente conquistatene di nuovi». 
BAIL IN INESISTENTE??? MA SE E' LA BCE CHE LO HA IMPOSTO....ESISTENTE ESISTENTE...ALTRO CHE BALLE CARO IORIO.....A PARLARE COSI' METTI ANCOR PIU' PAURA ALLE PERSONE..ALTRO CHE BALLE
La reputazione della banca, inutile girarci intorno, in questo momento è ai minimi. «Sì, è bassa - riconosce Iorio - però io resto ottimista sui fondamentali della PopVi. E poi, guardiamoci intorno: tre anni fa la Popolare di Milano era nell’occhio del ciclone, il suo ex presidente era agli arresti, oggi si sente di nuovo parlare di Bpm come di un istituto forte e aggregante. E a Jesi, a Ferrara, a Siena, si sono forse chiusi dentro le loro banche aspettando la fine? No, hanno continuato a lavorare ed è quello che faremo anche noi.
CHE FACCIA TOSTA IORIO.....MPS...CERTO NON E' FALLITA MA TUTTI I RISPARMIATORI CHE NON HANNO VENDUTO LE AZIONI A OGGI STANNO PERDENDO TUTTO IL CAPITALE,....STESSA COSA ACCADDE A POP MILANO ..UN TITOLO CHE VALEVA 10 EURO (I 48 DI POP. VICENZA PER INTENDERCI) E CHE OGGI QUOTA 0,9...SE UNA PERSONA NON AVESSE SOTTOSCRITTO UN AUMENTO DI CAPITALE MONSTER...AVREBBE PERSO QUASI TUTTO...(DA 10 A 0,9..IN PRATICA COME SE LE AZIONI DELLA POP VICENZA ANDASSERO A 5)
 Del resto, o facciamo un grande rogo e ci buttiamo tutto dentro oppure la banca esisterà ancora, ripartendo da un aumento del capitale e da un titolo che varrà molto, ma molto meno di adesso. 
QUINDI O LA BANCA FALLISCE O IL TITOLO ANDRA' A 5 EURO PER PAROLA DELLO STESSO IORIO ..QUESLLO DEL BAIL IN IMPOSSIBILE
Una terza via non esiste, questa è la sola e assoluta verità ». In questi casi, serve anche un po’ di Fattore C. Quando venne mandato a sistemare le cose alla disastrata Popolare Commercio e Industria, notoriamente perseguitata dal malocchio, dicono che Iorio, da buon meridionale scaramantico, nottetempo abbia cosparso di sale grosso le austere stanze della direzione generale. Funzionò? «Sì, funzionò alla grande». I vicentini comincino a fare scorta.
NO CARI AMICI NON SERVE IL FATTORE CULO..SERVE IL PRAGMATISMO SUL MERCATO E VENDERE E CRICOMPRARE SOLO AL GIUSTO PREZZO...
MERCATO LIBERO ORG

Si barrica dentro la banca Popolare
di Vicenza: «Voglio vedere Zonin»

queste cose non servono a nulla......occorre essere CINICI E PRAGMATICI come lo sono i vari Zonin, Iorio e i banchieri del consorzio di garanzia..ANZI DEVI ESSERE PIU' VELOCE DI LORO E BATTERLI SUL TEMPO....per proteggere il valore della tua proprieta' privata..
NON DEVI FARE QUESTE MESINSCENE..NON DEVI FARE COME IL MOVIMENTO A 5 STELLE ALLA DISPERATA RICERCA DI VOTI E CONSENSI SENZA IDEE....NON DEVI FARE COME QUELLI CHE CERCANO DI FARTI PERDERE TEMPO CON LE CLASS ACTIONS.....
SI GUERRIERO SI RAPIDO, SI SENZA PIETA'...IL NEMICO E' LA FUORI E VUOLE UCCIDERE I TUOI RISPARMI...E' UN TUO DOVERE E DIRITTO ARMARTI E DIFENDERTI

 Si è barricato negli uffici della filialespilimberghese della Banca popolare di Vicenza, chiedendo di parlare con il presidente dell'istituto di credito veneto Gianni Zonin. È durata oltre due ore la nuova, clamorosa iniziativa di protesta messa in piedi da Ferdinando Polegato, il ristoratore spilimberghese fondatore delmovimento "Il grembiule" e finito spesso all'attenzione delle cronache per i suoi gesti eclatanti. Nel mirino di Polegato questa volta c'era, appunto, l'istituto di credito veneto sotto inchiesta per aggiotaggio e ostacolo agli organismi di vigilanza.

Per protestare contro quanto sta accadendo, il ristoratore spilimberghese si è recato ieri pomeriggio intorno alle 14.30 nell'ufficio del vicedirettore della filiale spilimberghese, chiedendo di parlare con il presidente Gianni Zonin. La protesta è proseguita fino alle 17 circa, quando sul posto sono intervenute le forze dell'ordine che hanno forzato la porta dell'ufficio e fatto uscire Polegato.
«La mia era un'iniziativa di protesta sociale - ha spiegato appena uscito dall'ufficio in cui si era barricato - contro quello che sta accadendo: ho sentito storie di pensionati che non possono più permettersi di pagare la retta della casa di riposo, quando avevano risparmi per decine di migliaia di euro in banca. Ma quei risparmi di una vita sono stati dimezzati e ora congelati. Non è possibile che accadano queste cose e che i risparmiatori non siano tutelati. Le banche sono associazioni per delinquere e Banca d'Italia non effettua la necessaria vigilanza. Dovrebbero essere commissariate e le loro risorse usate per pagare le rette della casa di riposo degli anziani che hanno perso tutti i loro risparmi».Quella di ieri è l'ennesima iniziativa di protesta da parte di Polegato. La prima era stata la salita sulla torre dell'acquedotto di Spilimbergo dopo aver ricevuto una cartella di pagamento da Equitalia. Nel gennaio del 2014, aveva occupato il campanile di Pescincanna per chiedere una svolta al mondo della politica, mentre l'anno prima era salito in cima al castello di Cordovado insieme a una donna che aveva scelto quella forma di protesta per denunciare la sua situazione.



Share/Bookmark

4 commenti:

Anonimo ha detto...

NON DEVI FARE COME IL MOVIMENTO A 5 STELLE ALLA DISPERATA RICERCA DI VOTI E CONSENSI SENZA IDEE....
Ma lei è capace di intendere e volere...!!!
La sua e solo paura verso il m5s le persone come lei si sa hanno solo da perderci in caso di governo M5s.. ONESTÀ ONESTÀ ONESTÀ...

ML ha detto...

Ma vada a via ai ciapppppp....perdete il vostro tempo..le battaglie si fanno per vincere e facile...altrimenti si lascia perdere

ML ha detto...

Paura del movimento a 5 stelle...ahahahah tremo....tremo

Anonimo ha detto...

Le battaglie si fanno si possono vincere o perdere ,l'importante è vincere la guerra .