L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


BITCOIN: RISCHIO CALCOLATO SBROCCA.....ARTICOLO DEMENZIALE! MA QUANTE INESATTEZZE E INCOMPETENZE DI PAOLO REBUFFO!!!

io tengo a precisare che non ho nulla contro rebuffo se non che DISINFORMA le persone e lo fa utilizzando un blog e non un canale ufficiale..
se le sue bestialita' le raccontasse alla rai sarebbe concesso e tutti si farebbero una risata..invece si nasconde dietro il nome blog...e frega le perosne raccontando cose NON VERE ..come questa ultima cappellata sul BITCOIN

HO RILETTO TRE VOLTE QUESTO ARTICOLO DI PAOLO REBUFFO, GESTORE DEL PEGGIOR BLOG DI ECONOMIA IN ITALIA, RISCHIO CALCOLATO (COME VI HO POTUTO DIMOSTRARE RIPETUTAMENTE IN QUESTI ANNI)  E SONO ESTEREFATTO PER L'INCOMPETENZA DIMOSTRATA ANCORA UNA VOLTA IN QUESTO ARTICOLO...
INFATTI IL SIGNOR PAOLO REBUFFO RIEMPIE LE PAGINE CON NUMERI E PROPRIETA' DI LINGUAGGIO SUL PROBLEMA DELLA GRANDEZZA DEL BLOCCO E DEL GUADAGNO DEI MINERS....
DIMENTICANDO LA VARIABILE PIU' IMPORTANTE: IL PREZZO DEL BITCOIN
L'halving (riduzione della estrazione di bitcoin da parte dei miners) di qualche mese fa è stato superato senza problemi grazie al raddoppio del prezzo del bitcoin.
Sara' sufficiente quindi  un  aumento del Bitcoin per accontentare i minatori alla faccia di tutto questo articolo che parte quindi da un presupposto sbagliato...e non considera la variabile piu' importante.
E' INCREDIBILE COME ..PER SOSTENERE L'AUMENTO DEI BLOCCHI COMPIA DEGLI ERRORI COSI STUPIDI E MADORNALI E COME SI SPACCI PER UN ESPERTO DI BITCOIN!!!

PROVATE A LEGGERE ANCHE VOI:

Salve a tutti, in questo articolo vorrei affrontare un argomento cruciale per la sopravvivenza di Bitcoin, ovvero quanto denaro dovrebbe spendere chi utilizza bitcoin perché la blockchain come minimo mantenga lo stesso livello di sicurezza di oggi. 
Il livello di sicurezza di bitcoin dipende da molteplici fattori, ma senza dubbio quello critico e che desta maggiore preoccupazione riguarda l’auto sostenibilità della rete, ovvero se in futuro esisterà ancora un sufficiente incentivo economico da parte dei “minatori” a mantenere la rete in sicurezza almeno quanto lo è oggi.I minatori oggi forniscono potenza di calcolo per la sicurezza della rete per ottenere due tipi di pagamento:
  1. un ricompensa dalla rete costituita oggi da 12,5btc per ogni blocco (ogni 10 minuti circa)
  2. una ricompensa dalle commissioni di transazione incluse in ogni blocco (ovvero le transazioni che passano nella blockchain ogni 10 minuti circa)
E’ o dovrebbe essere noto che la ricompensa della rete dimezza ogni 4 anni, l’ultimo dimezzamento è avvenuto a Luglio 2016.
L’idea base di Sathoshi Nakamoto è che nel tempo le commissioni di transazione dovrebbero sostituire le commissioni di rete, queste ultime infatti tenderanno a diventare zero con l’avvicinarsi dei 21.000.000 di bitcoin di limite massimo che è consentito dalla blockchain.
 E QUI REBUFFO NON DICE CHE IN OCCASIONE DEL PROSSIMO HALVING FRA TRE ANNI E 9 MESI....SARA' SUFFICIENTE CHE IL PREZZO DEL BITCOIN SIA A 1200 DOLLARI PER MANTENERE LO STESSO PROFITTO DI OGGI.
MA NON SOLO...SARA' SUFFICIENTE CHE ENTRO 8 ANNI IL PREZZO DEL BITCOIN SIA A 2400 DOLLARI E IL PROFITTO DEI MINERS SAREBBE MANTENUTO.
Bene, ora diamo una occhiata a quale sia in termini di dollari la situazione delle commissioni di transazione e di rete:
Commissioni di Transazione
Commissioni di Rete e Incidenza delle Commissioni di Transazione sul Totale
Si noti come attualmente, ogni giorno i minatori ottengono in totale circa 1.200.000$ in bitcoin, e che di questa cifra solo circa 36.000$ sono dovute alle commissioni di transazione.


  Questo significa che oggi le commissioni di transazione rappresentano circa il 3,2%  del totale il che ci porta ad una affermazione:
Perchè la blockchain mantenga il medesimo livello di sicurezza di oggi è necessario che nel tempo il totale delle commissioni di transazione aumenti di circa 32 volte.
32 VOLTE??? ALTRA COSA ASSURDA..INFATTI SARA' SUFFICIENTE AVERE UN BITCOIN A 2400 DOLLARI PER GIUSTIFICARE COMMISSIONI PIU' ALTE..CHE IN % SAREBBERO LO STESSO DI ADESSO
E QUESTA COSA DELLE 32 VOLTE SI DIMENTICA DI DIRE CHE DOVREBBE EVVENIRE FRA DECENNI...E NON FRA UNO O 4 O OTTO ANNI... 
SI RIEMPIE LA BOCCA DI MATEMATICA MA NON SA FARE 2+2!!!
Come si può verificare questa condizione:
  1. A parità di transazioni le commissioni per singola transazione dovrebbero aumentare di 32 volte (ovvero dai 0.18$ attuali a 5.76$)
  2. A parità di commissioni di transazione il numero delle transazioni on-chain dovrebbero aumentare di 32 volte (ovvero dai circa 230.000tx al giorno a 7.360.000tx)
  3. Il combinato disposto di entrambe le condizioni
  4. Venga creata una tecnologia che remuneri i minatori anche per transazioni che avvengano fuori dalla blockchain
Al di fuori di queste condizioni l’unico rimedio per cercare di tenere in piedi bitcoin e la sua blockchain a tempo indefinito è quello di eliminare la regola del dimezzamento dei bitcoin creati dalla rete, ovvero fare diventare bitcoin una valuta che si inflaziona in maniera indefinita.
MA REBUFFO CONTINUA A PRENDERE CANTONATE..E' SUFFICIENTE INFATTI CHE IL PREZZO DI BITCOIN SI RADDOPPI E CONTINUI A SALIRE NEL TEMPO....IL NON MENZIONARLO E' SEMPLICEMENTE UN ERRORE MADORNALE
Ora capite quale sia la posta in gioco nel così detto dibattito sulla blocksize. In qualche modo le transazioni e le commissioni di transazione nella blockchain devono aumentare di almeno 32 volte rispetto a oggi. 
MA BASTA NEL RIPETERE CAVOLATE.....LUI TIENE FERMO IL PREZZO DEL BITCOIN..MA E' PAZZESCO
 Al di la della malafede dovuta al tentativo di piegare bitcoin alle logiche di prodotto di una precisa azienda, chi ritiene che la dimensione del blocco non debba aumentare o debba aumentare di poco punta su un forte aumento delle commissioni di transazione nella blockchain e a sistemi più economici di transazione fuori dalla blockchain (e sono precisamente questi i sistemi e i prodotti proposti da Blokstream) chi invece ritiene che le dimensioni del blocco e dunque la capacità della blockchain di verificare transazioni debbano aumentare punta invece a commissioni di transazione relativamente basse. 
  MA NON SOLO SBAGLIA MA E' IN ASSOLUTA MALAFEDE...E' INCREDIBILE COME STIA COMBATENDO BATTAGLIE PERSE E BATTAGLIE SBAGLIATE IN PARTENZA..INSOMMA ANDREBBE FERMATO PER INCOMPETENZA..SI BATTE CONTRO BLOCKCTREAM PER UN SEMPLICE MOTIVO..NON E' STATO VOLUTO IN QUEL GRUPPO E ALLORA LO ATTACCA...FACENDO DEL DANNO AI SUOI SEGUACI TALEBANI..ADEPTI SENZA CAPACITA' DI ANALISI
Probabilmente la soluzione è in mezzo a queste due visioni, ma di certo oggi bitcoin non esprime affatto il suo potenziale per il limite alla dimensione del blocco e alla mancanza di alternative valide al di fuori della blockchain.
Se questa situazione si protrarrà troppo il mercato troverà (e sta già trovando) altre soluzione in altre blockchain. Per fortuna non esiste più solo bitcoin.
Che la Blockchain sia con voi. 
 AHAHAH  CHE L'INTELLIGENZA SIA CON TE REBUFFO..E CON QUEI POVERI DERELITTI DEI TUOI ADEPTI!!! 

Share/Bookmark

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Lo stesso personaggio ...(sempre per pietà cristiana lo chiamo solo personaggio ) ...quando ero ancora uno dei suoi adepti come li chiami tu ( vero ... questa follia demenziale/depressiva ti porta ad avere questo tipo di rapporto bacato ) scommetteva pubblicamente sul suo blog circa 2 anni fa ( forse meno ) in risposta ad una mia domanda ( ci aveva fatto entrare a 600 tempo prima ed allora il bitcoin viaggiava mi sembra sui 300 $) , che entro il 2017 il prezzo del bitcoin avrebbe raggiunto quotazioni tali che saremmo andati tutti in vacanza a vita .....
Ora vira sotto bordo , dimentica (stile "bomba") le sue fantasie auto-indotte e ricomincia l'opera del pifferaio magico ....con un unico obiettivo ..la folle esaltazione del suo ego .....foraggiato dai soldi di semplici persone che vengono fatalmente intrappolati.
Ripeto ancora ..Dott Barrai insista ...non è' calunnia e' opera di misericordia
Gianbattista

Domenico ha detto...

Quindi se per un motivo qualsiasi il bitcoin non sale...crolla tutto come un castello di carte?

ML ha detto...

domenico..ma allora non ci siamo capiti..se il bitcoin non sale..non lo vuole nessuno....
inoltre se dovesse scendere..la rete Bitcoin potrebbe funzionare anche con una potenza di hashing dieci volte inferiore (come ad es. era circa due anni fa), senza ridurre il livello di sicurezza in modo distruttivo. In tal caso, i miners sarebbero un decimo di quelli attuali, con una remunerazione totale dieci volte inferiore.

insomma l'articolo di rebuffo è profondamente sbagliato pieno di inesattezze da far paura...seguire quel tipo è pericoloso..ma vedo che non lo capisci ...sei anche tu un suo adepto o seguace..perche' solo cosi' si possono chiamare...

Nitro ha detto...

Paolo grazie per le tue preziose e competenti analisi sulla Blockchain. Io purtroppo ad oggi sono rimasto fuori dai bitcoin. Secondo te ha senso investire oggi a questi prezzi o e' meglio aspettare un potenziale ritracciamento nel breve termine dovuto al fork ?

Grazie ancora

Carlo

ML ha detto...

carlo fai sempre in tempo se ci credi..massimo rischio

G,G ha detto...

Un altro fattore totalmente trascurato è il fatto che il guadagno è dato da ricavi - costi (ma va? :-) ) e che l'efficienza, sia in termini di rapidità che di consumi, degli hardware per il mining continua a migliorare nel tempo.