L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


UNICREDIT AL BANCO DEI PEGNI

 RICORDO CHE FINECO HA IN PANCIA 12 MILIARDI DI OBBLIGAZIONI UNICREDIT, UNA BANCA CON IL CET1 A 10,5 (considerando le vendite di fineco e pekao) . QUINDI NON HA ALCUNA RILEVANZA IL CET1 DI FINECO AL RECORD DI 22,4. I correntisti di Fineco hanno, nel modo piu' assoluto il rischio UNICREDIT.

DATI trimestrale
crollano sotto le attese i ratio patrimoniali (cavolo sembra di vedere la storia di Veneto banca...)  Italy’s largest lender said its fully loaded common equity Tier 1 ratio, a benchmark for capital adequacy, fell to 10.3 percent at the end of June. The bank made some changes in the calculation, so the 10.9 percent ratio it posted at the end of March would have been 10.5 percent under new method. Factoring in asset sales in July, the June 30 ratio would reach 10.5 percent, the Milan-based bank said in a statement Wednesday.
 quindi le recenti vendite di fineco e pekao non erano per migliorare i ratio patrimoniali ma per tappare un BUCO...(E PENSARE CHE AVEVA VENDUTO ANCHE LA SUA QUOTA DI VISA)
LA QUALITA' DEGLI UTILI E' MOLTO BASSA..INFATTI MOLTO DEL PROFITTO ARRIVA DAL TRADING (PROPRIO COME FINECO)
I ricavi sono saliti a 6,1 miliardi - profitti da trading in forte aumento hanno piu' che compensato la riduzione dei profitti da commissioni e margini di interesse.
Unicredito ha utilizzato 914 milioni di euro a copertura NPL .
Il profitto netto è stato pari a 916 milioni grazie a un profitto one off per 216 milioni
Alla fine di giugno 2016 l’attivo totale si è attestato a 891,5 miliardi, sostanzialmente stabile rispetto al trimestre precedente e in crescita dell’1,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente
La qualità dell’attivo, a fine del semestre, ha visto crediti deteriorati lordi in diminuzione a 77,1 miliardi di euro, in calo del 2,4% su base trimestrale e del 5,7% su base annua grazie alla riduzione dei flussi da crediti in bonis a crediti deteriorati e dei maggiori incassi.
Il rapporto tra crediti deteriorati netti/totale crediti netti risulta in calo al 7,5% con un tasso di copertura al 52,4%. Le sofferenze lorde sono scese a 51,3 miliardi, in flessione dell’1,4% su base trimestrale con un tasso di copertura al 61,6%. ...
 Il rapporto tra crediti deteriorati netti/totale crediti netti risulta in calo al 7,5% con un tasso di copertura al 52,4%. Le sofferenze lorde sono scese a 51,3 miliardi, in flessione dell’1,4% su base trimestrale con un tasso di copertura al 61,6%. ...
  UNICREDIT continua la svendita dei gioielli che creano il valore di una societa'...mi ricorda il MONTEDEIPASCHI di Mussari del 2009..quando vendeva le perle per pagare i buchi della tangente Antonveneta,..
prima un pezzo di Fineco, poi un pezzo di Pekao (tutte societa' in buona salute) e adesso pure le attivita' di elaborazione dei pagamenti ...
 Unicredit ha firmato un accordo per vendere a Sia le attività di elaborazione dei pagamenti con carte di Ubis (UniCredit Business Integrated Solutions) in Italia, Germania e Austria per un corrispettivo di 500 milioni di euro in contanti.
Il gruppo ha nel contempo firmato un contratto di outsourcing di dieci anni con Sia per la fornitura di questi servizi, dice una nota.
I ricavi di Sia, si legge in un altro comunicato, crescono grazie a questa operazione del 20%. Secondo i dati 2015 proforma, le operazioni di Sia crescono a oltre 5 miliardi da 4 miliardi.
L'operazione genererà un utile netto consolidato di circa 440 milioni per UniCredit nel 2016, con un impatto positivo atteso sul Cet1 ratio fully loaded di circa 12 punti base.
RICORDATEVI..OGNI QUALVOLTA UNA SOCIETA' VENDE UNA SUA PARTE A TERZI PER MOTIVI FINANZIARI E IN AGGIUNTA FA UN CONTRATTO DI AFFITTO NON FUNZIONA !
CHI PASSA DALLA PROPRIETA' ALL'AFFITTO SOLITAMENTE ABBELLISCE I BILANCI, PORTA INCASA LIQUIDITA' CHE FRUTTA MENO DEL COSTO DELL'AFFITTO !!!
 UNICREDIT RECUPERA, DOPO LA NOTIZIA MA SEMPRE SOTTO I PREZZI DI IERI E A UN 5% DAI MINIMI DI SEMPRE...
 L'AUMENTO DI CAPITALE PER ALMENO 7 MILIARDI CONTINUA APREOCCUPARE IL MERCATO. A STASERA LA CAPITALIZZAZIONE DI UNICREDIT E' PARI A 11 MILIARDI
SI PARLA DI DUE AZIONI NUOVE OGNI UNA VECCHIA A 0,60 ...O DI TRE AZIONI NUOVE OGNI 1 VECCHIA A 0,40.

OGGI UNICREDIT CAPITALIZZA ESATTAMENTE LO STESSO IMPORTO DI QUANTO MUNSTIER HA SOSTITUITO GHIZZONI, MA A DIFFERENZA DI ALLORA (ERA UN MESE FA) MUNSTIER HA VENDUTO IL 10% DI FINECO, UNA FETTA DI FINECO E LE ATTIVITA' DI UBIS INCASSANDO UNA DOSE DI LIQUIDITA' PARI A OLTRE 1,5 BILION.

E A RIPROVA CHE STA VENDENDO I GIOIELLI:
BANK PEKAO OTTIMA TRIMESTRALE
FINECO MIGLIOR SEMESTRALE DI SEMPRE
 per raccogliere 7 miliardi come si fa?
aumento di capitale possibile: 2 azioni nuove ogni 1 vecchia a 0,60. oppure 3 azioni nuove ogni 1 vecchia a 0,4

intanto nessun rimbalzo neppure per  deutsche bank!


Share/Bookmark

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Riservata
Ciao Duturun, valuta l'acquisto di titoli per l'11 agosto in chiusura di seduta. Domani potrebbe rimbalzare ma sarà un trappolone...anzi un trappolino

andrea 999 ha detto...

quindi, secondo il tuo parere dovrebbe scendere a circa 1 euro per azione o di piu'.

Anonimo ha detto...

Per creare valooooooooore!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Paolo..se un correntista di UniCredit perde un euro ti pago una cena al Bulgari..

Anonimo ha detto...

Che ridere...fino a qualche anno fa consigliavi fineco...fineco..fineco...ajjajjajjajjajaj

ML ha detto...

anonimo delle 5,33 in caso di aumento di capitale potrebbe accadere..dipende se vendono altri assets prima e a che prezzo

ML ha detto...

anonimo delle 8,58 non ho detto questo

ML ha detto...

anonimo delle 10,02, io consiglio ancora oggi fineco..ma a differenza di promotori e bancari al soldo delle banche..io dico la verita' e svelo i problemi prima degli altri,
fineco rimane una ottima banca ma non per questo mi nascondo dietro a un dito...anzi..
questo è un mio pregio..non un difetto

e tu invece rimani con i tuoi soldini a banca etruria coglioncello

Anonimo ha detto...

salve paolo....
sue adc (mps e Unicrdit) sono difficili da digerire per il mercato specie per gli importi.
quanto a unicredit, con artifici o senza l'utile semestrale è a oltre 900mln che in un anno fa 1,8mld€... il CET è basso, ma la garanzia sui NPL aperta da padoan dovrebbe consentire alla banca di cartolarizzare crediti non proficui.
alla fine non sono sicuro che si farà l adc e cmq non prima di gennaio.
le fondazioni sono contro ogni aumento.