L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


MILANO - VIVERE DA RE E' UN DOVERE- ESSERE INVIDIOSI E' PER LE MERDE!

 

qualche pirla vedendo queste case prova invidia sociale e comincia a preoccuparsi dei poveracci...Cazzi loro. dieci anni di crisi e non hanno fatto nulla....problema loro. Non siamo assistenti sociali. Milano ha bisogno di gente ricca non poveracci lamentosi...e di braccia a buon mercato che lavorino duramente.
 Darwinismo sociale imbarazzante? ASSOLUTAMENTE NO..E COMUNQUE NON E' COLPA MIA ..Io ne  prendo atto e cerco di vivere bene..che faresti tu? .non siamo certo assistenti sociali o buon samartitani MA CERCHIAMO SOLO IL BENE NOSTRO E DELLE PERSONE CHE CI CIRCONDANO VISTO CHE LO STATO RISULTA NOSTRO NEMICO E, VISTO L'IGNORANZA DELLE PERSONE...RISULTA INUTILE TENTARE DI CAMBIARLO IN TEMPI BREVI...
Marco dice:  Io sono un vecchio riformista di 45 anni. Le prime crisi italiane e mondiali degli anni 90 hanno fatto sperare a molti studenti universitari come me che avremmo scelto la saggezza, l' equilibrio, la lungimiranza, la moderazione, e sarebbe stata inaugurata una grande stagione nuova, il tempo dei riformisti.
Invece imprevedibilmente e' stato il tempo degli integralisti, dai nazionalismi ai nostalgici del comunismo, dall' anarcocapitalismo ai movinenti xenofobi, alle strategie del riarmo e del controllo di Internet in molti Paesi.
Una sconfitta e una grande tristezza
Paolo Barrai
Paolo Barrai tu sei un sognatore.  io metto l'individuo e la sua liberta' al centro e non una societa' utopica... penso solo al mio interesse sociale privato. metto l'uomo al centro e la societa' come contorno....la liberta' dell'uomo e' poter selezionare il suo mondo migliore per vivere....e non perdere una vita a cercare di cambiare la merda esistente....questa e' una lezione di vita per te e per tutti..

MA RICORDATEVI...QUESTA SITUAZIONE E' SOLO LA REALTA'..NON SONO QUA A DIRE SE E' GIUSTO O SBAGLIATO..MA SOLO ..NE PRENDO ATTO E CERCO LA SOLUZIONE MIGLIORE PER ME. E LA MIA FAMIGLIA..COME DOVREBBE FARE UN QUALSIASI BUON PADRE DI FAMIGIA..
ma non è colpa mia di blogger..la colpa e' del sistema politico e sociale  in cui tu stesso caro lettore vivi da anni..e che quindi accetti.....io posso solo ricordartelo..
passero' da stronzo? no caro mio..se pensi cosi..lo stronzo vero sei tu...

Milano the Place to invest
   
costano 12.000 euro al metro..ma fra poco si venderanno anche a 15.000 euro...servono fortezze per difendersi dalla merda che circonda la milano bene..INFATTI SEMBRA UNA FORTEZZA.... fantastico




 Milano. The New Generation playing football at Milano City. No immigration only right people. La giusta differenza che una società ha bisogno. La merda la povertà la sottocultura ghettizzata lasciamola  in via padova e dintorni.

Share/Bookmark

8 commenti:

Davide Tasinato ha detto...

Secondo me Milano è bella perchè riesce a coniugare ricchezza e aiuto alle fasce deboli, merito e diritti, Barrai e gli artisti poveracci di via padova, il tutto senza inutili conflitti sociali, che fanno male sia all'anima che agli affari.

Anonimo ha detto...

Ma via Padova si sta gentrificando! LA shoreditch milanese

Anonimo ha detto...

Ti do ragione nel merito dell'articolo Paolo, ma lasciamelo dire...architettonicamente sono edifici orripilanti, anche se ovviamente avranno la firma di qualche studio di grido...

Anonimo ha detto...

Milano non ha bisogno di gente ricca ma di PERSONE vere che non hanno puara di confrontarsi con gli altri.
Un buon padre di famiglia educa alla convivenza e non al disprezzo delle -merde- che tu dici ci circondano
Pretendere giustizia e rispetto della propria storia è un nostro diritto ma chiudersi nei -ghetti dorati- è un autogol clamoroso

ML ha detto...

NON è VERO..solo un paese che gestisce una lentissima ascesa sociale puo' permettersi di avere mano d'opera a buon mercato e senza grilli per la testa.
qundi la ghettizzazione deve avvenire facendo finta di essere una societa' aperta per evitare gli scontri.
ma se vuoi una crescita sana di una citta' DEVI INNEGGIARE ALLA UGUAGLIANZA MA NON PERMETTERLA.
quello che dici tu sono palle catto comuniste....per incantare le masse..sveglia..

Anonimo ha detto...

Si, l'educazione che oggi ormai è diventata rara,anche un po' di galateo, ma la convivenza con chi ???

Anonimo ha detto...

Io la penso come paolo. Qsto purtroppo . è un mondo di merda...gestito da pochi e potenti individui loschi che si riuniscono e vogliono portare distruzione o benessere qndo decidono loro. Tt cio per trarne profitto. Qndi o ti adegui...difendendoti con le unghia e cercando di limitare il piu possibile i danni che ti causabo tali bastardi..o sarai costretto a essere mangiato dai poteri forti...tt il resto è aria fritta..amen
Lorenzo

Anonimo ha detto...

Basterebbe avere uno Stato coi maroni e la selezione avverrebbe in modo naturale. Puo' entrare chiunque ma con la consapevolezza che chi sbaglia paga. La meta' della merda non cercherebbe nemmeno di entrare e starebbe a casa sua.