L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


TODS....SCARPE DA 50 EURO! TITOLO DA VENDERE!!! MERCATO LIBERO VALUTA IL TITOLO 50 EURO..COME LE SCARPE...

Il gruppo Tod’s ha archiviato il 2015 con un ebitda in crescita del 4,7% a 202,6 milioni e un margine sui ricavi del 19,5%, sostanzialmente in linea con l’anno precedente. In calo di 4,5 punti percentuali l’utile netto, passato in dodici mesi da 97,1 a 92,7 milioni di euro, a fronte di un fatturato consolidato di 1,03 miliardi, a +7,4% sul 2014. 
 http://930e888ea91284a71b0e-62c980cafddf9881bf167fdfb702406c.r96.cf1.rackcdn.com/data/tvc_6ccdb64604449351e33b97cc64217e96.png
 ALCUNE CONSIDERAZIONI:
1) il fatturato cresce del 7,14% ma non l'utile 
2) il 2015 doveva vedere un boom di crescita grazie alle esportazioni e l'effetto trainante del cambio e invece nulla...anzi...la crescita e' avvenuta solo nei negozi italiani.
IL TITOLO CAPITALIZZAVA A IERI 2,4 MILIARDI, L'UTILE A 91 MILIONI INDICA UN RAPPORTO PREZZO UTILI DI 25. UN RAPPORTO ALTISSIMO PER UNA AZIENDA CHE NON CRESCE PUR IN PRESENZA DI CONDIZIONI MACROECONOMICHE POSITIVE (CAMBIO)
 Sul mercato domestico i ricavi della società, cui fanno capo i marchi Tod’s, Hogan, Fay e Roger Vivier, hanno registrato una crescita del 3,7%, mentre l’Europa (esclusa l’Italia) e le Americhe hanno messo a segno, rispettivamente, un +12,3% e un +21%. In linea con il 2014, invece la performance nella Greater China, che comprende Cina Continentale, Hong Kong, Macao e Taiwan, dove il fatturato ammonta a 225,8 milioni di euro. 

PER MERCATO LIBERO UN CORRETTO RAPPORTO PREZZO UTILI NON PUO' CHE ESSERE IN AREA 15 - 18 PER UNA AZIENDA INCAPACE DI CRESCERE IN UN SISTEMA ECONOMICO MONDIALE A BASSA CRESCITA.
UN PRICE EARNING  DI 18, PORTA A UNA CAPITALIZZAZIONE DI 1,7 -1,8 MILIARDI...OVVERO UN PREZZO DI CIRCA 50 EURO.
OVVIAMENTE..IN UN MONDO DI TASSI NEGATIVI UNA SOVRA VALUTAZIONE DELLA SOCIETA' CI STA' MA NON E' UN BUON MOTIVO PER AVERLA IN PORTAFOGLIO. INOLTRE SE DOVESSIMO ASSISTERE A UN PEGGIORAMENTO DELLA CRESCITA MONDIALE ...L'UTILE POTREBBE ESSERE MESSO ANCHE SOTTO PRESSIONE NEL CORSO DEL 2016 ...
LA CRESCITA NON VIENE CERTO CERCATA DALLA AZIENDA ...SEGNO CHE VEDE NERO DAVANTI A SE..INFATTI CROLLA IL NUMERO DEI NUOVI NEGOZI IN APERTURA NEL 2016..SOLO 15 CONTRO I 31 DELL'ANNO PRECEDENTE. 
veramente TERRIBILI  le vendite da inizio anno: nei primi due mesi le vendite hanno registrato un calo compreso tra il 6% e il 9%, una flessione da addebitare alla debolezza del mercato di Hong Kong. ma non solo..
Tods cerca di rassicurtare..affermando che la collezione primavera/estate 2016 è stata ben accolta... Comunque..con questi numeri TODS non e' certo da comprare ..MA PIUTTOSTO DA VENDERE nei momenti di forza...
JP Morgan ha così abbassato il target price da 74 a 70 euro, mantenendo il rating neutral e ora si aspetta nel 2016 ricavi a 1,090 miliardi di euro da una stima precedente di 1,108 miliardi e un ebitda a 227 milioni da una stima precedente di 232 milioni.
Anche altre banche d'affari raccomandano prudenza, pur con target price superiori a 70 euro: Banca Akros, ad esempio, ha un prezzo obiettivo a 85 euro, Barclays a 72 euro (rating underweight), Credit Suisse a 80 euro (rating neutral), Morgan Stanley a 74 euro (underweight) mediobanca  78 euro (rating neutral). Invece Banca Imi ha messo in revisione il target price e ribadito la raccomandazione hold. 
MERCATO LIBERO HA UN TARGET A 50 EURO UNICO FRA GLI ANALISTI E LE CASE DI AFFARI AD AVERE UNA VIEW COSI PESSIMISTA
"Considerando la crescita organica prevista e la decelerazione delle attività di apertura, simile ad altri player del lusso, per far fronte alle condizioni di mercato ancora volatili, rimaniamo prudenti sulle prospettive del gruppo", sottolineano gli analisti di Banca Imi, ricordando che questo dovrebbe essere l'anno del rinnovo dell'incarico del direttore creativo del marchio  tods aggiungendo ulteriore potenziale incertezza sul già non facile raggiungimento delle aspettative del mercato.

Share/Bookmark

2 commenti:

Anonimo ha detto...

per me vale 45€ anche meno... sono anni che gli utili continuano a calare
bye Lina

Anonimo ha detto...

Penso che Luxottica sia l'unico titolo del lusso in grado di battere il consensus nel futuro. Se poi Del Vecchio le compra a 51.50, sicuramente io a 49,00 le ho prese bene! Saluti, Giovanni P