L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


LA BANCA CHE NON C'E'..ALLA FINE NE RIMARRANNO SOLO CINQUE O SEI..E IL 50% DEI DIPENDENTI PERDERA' IL POSTO IN ITALIA..IN POCHI ANNI

Grafico perBanco Popolare Societa Cooperativa Scarl (BP.MI) 

Il Banco Popolare si fonde con la Banca Popolare di Milano...Il titolo per tornare ai valori di inizio anni dovrebbe fare +115%. Ma non solo, oggi ha chiuso vicinissima ai minimi dell'anno e a un valore molto piu' basso rispetto al giorno dell'annuncio della fusione...Ma non solo..anche la Popolare di milano è lontana dal 0,90 di inizio anno e anche lei perde dal giorno in cui e' stata annunciata la fusione .
Banca Montepaschi continua l'estrema debolezza della banca che non vuole nessuno....Infatti non ha prodotti propri..ha una montagna di filiali che dovranno essere chiuse, personale in esubero e non riesce a fare utili rilevanti da attivita' corrente..I btp danno un po' di profitto grazier alla continua salita dei prezzi ma gli incagli e le sofferenze sono il vero problema. Dovrebbe essere soggetta al bail in con azzeramento di bond senior e subordinati.
Unicredit soffre ..fra le altre cose...la sua esposizione verso l'aumento di capitale di POPOLARE DI VICENZA....il fatto che la banca ne prenda le distanze spostando in la l'aumento e' sintomo di estrema debolezza ... stessa cosa per VENETO BANCA e l'aumento di capitale con intesa. le due banche venete rischiano seriamente l'azzeramento del capitale durante l'aumento come è accaduto per saipem..ma questa volta con migliaia di famiglie a cui verra' bruciata una grande parte dei risparmi di una vita...
Carige, Malacalza non e' contento della proposta di Apollo, alla assemblea passa la sua lista...adesso deve trovare una soluzione alternativa..possibile debolezza futura..

Share/Bookmark

1 commento:

Anonimo ha detto...

Buongiorno,
è possibile avere un suo parare su unicredit?

Grazie
Buona Giornata