L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


E SE QUESTO PRIMO TRIMESTRE DELL'ANNO SEGNASSE IL MINIMO PER GLI UTILI AMERICANI?

La domanda che in  molti si pongono e' se gli utili fatti dalle aziende americane che compongono l' SP 500 abbiano toccato il bottom in questo primo trimestre del 2016.
 Quello che sta accadendo nel corso delle ultime DUE SETTIMANE è fondamentale:
1) la risalita del prezzo delle materie prime
2) un certo indebolimento del dollaro verso molte valute nel mondo..se ci pensate bene il dollaro si è indebolito molto verso alcune valute dei paesi emergenti, per non parlare della forza dello yen sul dollaro...e solo in settimana anche verso l'euro si e' indebolito (anche se e' ancora l'euro la valuta che dovra' indebolirsi viste le manovre in corsa da parte di Draghi)

http://930e888ea91284a71b0e-62c980cafddf9881bf167fdfb702406c.r96.cf1.rackcdn.com/data/tvc_0ee099b78a3c7c25511f9bfdaeebac40.png

la discesa degli utili negli ultimi 18 mesi dell'sp500 è stata guidata dai prezzi dell'energia e materie prime ...ma anche gli utili core dell'sp500 (Ex energia e materie prime) sono scesi da un +9% del primo trimestre 2015 a un +2,5% dell'ultimo trimestre 2015

e' evidente che la stabilizzazione dei prezzi delle materie prime (ed una eventuale salita futura dettata da maggiori consumi) insieme a un dollaro piu' debole , specie verso i paesi emergenti, non puo' che far migliorare il contesto economico globale e la stessa economia americana potrebbe giovarne.
 La FED questa settimana potrebbe sorprendere  ...L'inflazione ha ricominciato a farsi sentire ..proprio grazie alla forte risalita dei prezzi delle materie prime e i dati molto buoni sull'occupazione 
quindi la Fed potrebbe essere piu' vicina a un RIALZO DEI TASSI DI 25 BPS di quello che molti possono credere...ovviamente un rialzo dei tassi ridarebbe forza al dollar index..ma alla fine sarebbe visto positivamente dal mercato in quanto si continuerebbe nella direzione della cosidetta NORMALIZZAZIONE DELL'ECONOMIA..e comunque sara' sufficiente alla FED non dire nulla....e tenersi per dopo le aspettative di crescita dei tassi...

Share/Bookmark

Nessun commento: