L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


DA LEGGERE CON ATTENZIONE: DOLLARO DEBOLE E MERCATO AZIONARIO IN LEGGERO RIALZO MA LA LETTURA DI QUANTO LA FED HA DETTO POTREBBE ESSERE NON CORRETTA


IL  PORTAFOGLO WMO ASSET ALLOCATION BEN 
IMPOSTATO PER FARE BENE POST FED. 
per info su abbonamenti scrivi a MERCATILIBERI@GMAIL.COM
 “The committee currently expects that, with gradual adjustments in the stance of monetary policy, economic activity will expand at a moderate pace and labor market indicators will continue to strengthen,”  QUESTO E' QUANTO HA DETTO LA FED aggiungendo:
“However, global economic and financial developments continue to pose risks.”
quasi in maniera unanime, tranne che la fed di Kansas City  con Esther George che voleva un rialzo di un quarto di punto.
in pratica la fed ha detto..in casa americana va tutto benissimo..ma la situazione globale è a rischio ...(dando la colpa agli altri...del suo non agire...)
 

ma la YELLEN ha affermato anche che per quello che riguarda un rialzo dei tassi...  “April remains a live meeting,”There will be additional data on the labor market, and on various factors that pertain to inflation. So that’s certainly a live possibility.”
quindi se i dati sull'inflazione saranno allarmanti (e gia' lo sono ...e di molto..e peggioreranno visto dove andranno le materie prime con il petrolio che potrebbe portarsi a 45 dollari..e visto che il dollaro aiutera' l'inflazione rimanendo estremamente debole...) e i dati sul lavoro indicheranno frizioni salariali....ECCO CHE AD APRILE, E NON A GIUGNO...LA FED POTREBBE ALZARE I TASSI E RIPORTARE IL DOLLARO A ESSERE ESTREMAMENTE FORTE 
anche perche' con le elezioni americane a novembre ...difficilmente potremmo assistere ad aumenti dei tassi in zona elettorale (non si e' mai visto..).
La yellen ha ridotto a solo due altri aumenti dei tassi entro l'anno...e potrebbero accadere entrambi fra aprile e giugno...per poi fermarsi fino al 2017..
il petrolio dopo la fiammata delle prossime settimane potrebbe tornare a indebolirsi...rimanendo in un ampio trading range che non farebbe poi cosi' male all'economia..(pensate solo per un attimo alle catastrofiche previsioni di un petrolio a 10 o 15 dollari di qualche settimana fa)
 Nel frattempo il dollaro debole e le materie prime forti..porterannotantissimo sollievo ai MERCATI EMERGENTI che continueranno ad attirare la liquidita' creata da kuroda e da draghi..
WMO HA UN PORTAFOGLIO INVESTITO AGGRESSIVAMENTE NEI BOND EMERGENTI CON OPPORTUNITA' DI CAMBIO APERTE..IN PARTICOLARE SULLA RUSSIA (PRIMO MERCATO )..

il riferimento ai rischi globale da parte della fed...spinge la stessa banca centrale ad assurgere a BANCA MONDIALE.... in quanto la FED sta aiutando l'inflazione a salire in casa propria anche per ridurre o pareggiare l'altrui deflazione (giappone ed europa)
ANCORA UNA VOLTA L'ERRORE CLAMOROSO MACROECONOMICO DI REBUFFO CHE LEGGE L'INFLAZIONE IN ARRIVO IN USA COME NEGATIVA...E CHE INVECE VA VISTA ASSOLUTAMENTE COME POSITIVA PER I MERCATI...MA SI SA...RISCHIO CALCOLATO E' IL PEGGIOR BLOG DI ECONOMIA IN ITALIA E CONTINUA A ESSERLO
 MA NON SOLO...IL TIMING DI FUNNY KING E' MITICO...LEGGETE COSA SCRIVEVA IERI SULL'INFLZIONE USA E SUL RIALZO DEL TASSI E QUELLO CHE HA FATTO NONNA YELLEN..CHE INVECE HA FATTO INDEBOLIRE IL DOLLARO....INFLAZIONE NON CALCOLATA
 del resto ultimamente si e' pure trasformato in trader da minifib....e allora siamo proprio a posto..attirando in questo vortice povere persone che cominceranno a fare derivati nell'era post btp......mamma mia che paura...anche perche se si leggono le tecniche da lui utilizzate.....roba da traders da caverna ....paleolitica....

“Economic activity has been expanding at a moderate pace,  While inflation has “picked up in recent months, market-based measures of inflation compensation are still low" ha ommentato la fed.
La fed vede i tassi al 1.875% alla fine del 2017 contro una stima precedente pari a  2.375% ftta a dicembre.Ma sempre la Fed mantiene le proiezioni e i tempi entro quando l'inflazione tornera' sopra al 2% (mentre hanno tagliato le previsioni per il 2016 all'1,2% di inflazione dall'1,6% previsto )..MA QUESTO TAGLIO E' VOLUTAMENTE SBAGLIATO DA PATE DELLA FED...SARA' PROPRIO QUESTO CAMBIO DI PREVISIONE (PROBABILMENTE GIA' AD APRILE) A FAR CAMBIARE ATTEGGIAMENTO E FAR ALZARE I TASSI FRA UN MESE...E QUESTO IL MERCATO NON LO STA SCONTANDO QUESTA MATTINA..

Officials maintained their forecast for a 4.7 percent U.S. unemployment rate in the fourth quarter of this year. The median projection for 2017 fell to 4.6 percent from 4.7 percent, and in 2018 to 4.5 percent from 4.7 percent. The rate stood at 4.9 percent in February.
“A range of recent indicators, including strong job gains, points to additional strengthening of the labor market,” the FOMC said.
The Fed reiterated that the “stance of monetary policy remains accommodative, thereby supporting further improvement in labor market conditions and a return to 2 percent inflation.”

L'ORO PER APRILE RAGGIUNGERA' MOLTO PROBABILMENTE IL LIVELLO DI 1400 DOLLARI ...CON UN DOLLARO PERO' PARTICOLARMENTE DEBOLE ..ANCHE L'ARGENTO POTRA' SUBIRE PREZZI AL RIALZO IMPORTANTI..QUESTO DOVREBBE AIUTARE I NOSTRI PORTAFOGLI A COMPORTARSI BENE..
insomma attendiamoci un periodo di dollaro debole (che servira' ad aumentare le posizioni) oro forte che servira' per ridurre le posizioni,..mercati emergenti forti e anche qui ridurremo le posizioni....con un azionario europeo che se dovesse salire troppo andrebbe shortato.


MA ECCOVI L'UNICO BLOG ITALIANO CHE MERITA UNA ATTENTA LETTURA: ICEBERGFINANZA:  
ha una visione differente ma non troppo dalla nostra....e anche in questo caso il portafoglio che abbiamo in essere regge bene , abbiamo appena finito delle simulazioni per considerare lo scenario di Mazzalai.
 
Su coraggio Ragazzi in questi mesi abbiamo scherzato, davvero qualcuno di Voi credeva alle favole sul rialzo dei tassi, non uno, ma quattro rialzi dei tassi per tutto il 2016?La Federal Reserve ha ridotto il numero di rialzi dei tassi previsti nell’anno in corso. Se lo scorso dicembre – quando aveva alzato i tassi per la prima volta dal giugno 2006 – ne prevedeva quattro, ora se ne aspetta due.(America24)
Il mercato invece se ne aspetta solo UNO!
Fai ciao ciao con la manina Mario, l’euro se ne è andato insieme a Yanet, tanta fatica per nulla, altro che quantitative easing! Nulla di definitivo figurarsi  ma solo l’ennesima dimostrazione di impotenza della BCE.
Ma giusto per non smentirsi mai…
Ogni riunione del Federal Open Market Committee è “live”, quindi anche quella in calendario il 26 e 27 aprile è tale.Yellen in pratica lascia aperta ogni possibilità facendo capire che al meeting di aprile potrebbe essere deciso un rialzo dei tassi, per quanto attualmente giudicato improbabile dal mercato.
 Ovviamente tutta colpa degli…“… sviluppi economici e finanziari continuano a porre rischi”
Il governatore ha anche difeso la credibilità della Fed precisando che le proiezioni dei membri del suo braccio di politica monetaria “evolvono” nel tempo e “bisognerebbe aspettarsi” che così facciano. “Ci aspettiamo nel tempo che i tassi salgano ma ancora non sappiamo con che velocità”.
Va beh, proviamo a tornare seri, tanto se si evolgono prima o poi una la indovinano no!
“Nelle ultime settimane i rischi alle prospettive economiche per gli Usa sono diminute”.
Ma ovvio che sono diminuiti, ci mancherebbe, basta dare un’occhiata ai dati di ieri provenienti dalla produzione industriale USA…Thanks to Econoday
Dunque in tredici mesi la produzione industriale è stata negativa o pari a ZERO in ben 11 mesi su 13, ma ovvio che non c’è nessun problema in America.
Per quanto riguarda le proiezioni del livello di inflazione la Fed ha smentito i dati usciti nel pomeriggio…Highlights
 
[Chart]
The CPI core is showing pressure for a second month, up a higher-than-expected 0.3 percent in February with the year-on-year rate up 1 tenth to plus 2.3 percent and further above the Federal Reserve’s 2 percent line.
Infine, i salari settimanali reali medi sono calati dello 0,5%.
Cò che fa sorridere è che la  Yellen ha confessato di essere sorpresa di come i salari stiano crescendo ancora così lentamente.
“Vedo un miglioramento su un’ampia base nel mercato del lavoro e sono un po’ sorpresa che non stiamo assistendo ad una maggiore crescita dei salari”.

YELLEN: FED COLOMBE A WASHINGTON!

Scritto il alle 08:00 da icebergfinanza

Benvenuti su “Scherzi a parte”!
Su coraggio Ragazzi in questi mesi abbiamo scherzato, davvero qualcuno di Voi credeva alle favole sul rialzo dei tassi, non uno, ma quattro rialzi dei tassi per tutto il 2016?
La Federal Reserve ha ridotto il numero di rialzi dei tassi previsti nell’anno in corso. Se lo scorso dicembre – quando aveva alzato i tassi per la prima volta dal giugno 2006 – ne prevedeva quattro, ora se ne aspetta due.(America24)
Il mercato invece se ne aspetta solo UNO!
Fai ciao ciao con la manina Mario, l’euro se ne è andato insieme a Yanet, tanta fatica per nulla, altro che quantitative easing!
Nulla di definitivo figurarsi come vedremo nel fine settimana insieme a Machiavelli, ma solo l’ennesima dimostrazione di impotenza della BCE.
Ma giusto per non smentirsi mai…
Ogni riunione del Federal Open Market Committee è “live”, quindi anche quella in calendario il 26 e 27 aprile è tale.Yellen in pratica lascia aperta ogni possibilità facendo capire che al meeting di aprile potrebbe essere deciso un rialzo dei tassi, per quanto attualmente giudicato improbabile dal mercato.
Ovviamente tutta colpa degli…
“… sviluppi economici e finanziari continuano a porre rischi”
Il governatore ha anche difeso la credibilità della Fed precisando che le proiezioni dei membri del suo braccio di politica monetaria “evolvono” nel tempo e “bisognerebbe aspettarsi” che così facciano. “Ci aspettiamo nel tempo che i tassi salgano ma ancora non sappiamo con che velocità”.
Va beh, proviamo a tornare seri, tanto se si evolgono prima o poi una la indovinano no!
“Nelle ultime settimane i rischi alle prospettive economiche per gli Usa sono diminute”.
Ma ovvio che sono diminuiti, ci mancherebbe, basta dare un’occhiata ai dati di ieri provenienti dalla produzione industriale USA…

Thanks to Econoday

Dunque in tredici mesi la produzione industriale è stata negativa o pari a ZERO in ben 11 mesi su 13, ma ovvio che non c’è nessun problema in America.
Per quanto riguarda le proiezioni del livello di inflazione la Fed ha smentito i dati usciti nel pomeriggio…
Highlights
The CPI core is showing pressure for a second month, up a higher-than-expected 0.3 percent in February with the year-on-year rate up 1 tenth to plus 2.3 percent and further above the Federal Reserve’s 2 percent line.

Thanks to Econoday

Le loro previsioni sono le seguenti…
Inflation projections of Federal Reserve Governors and Reserve Bank presidents
PCE
Inflation1
2016 2017 2018
Mar 2016 1.0 to 1.6 1.7 to 2.0 1.9 to 2.0
Dec 2015 1.2 to 1.7 1.8 to 2.0 1.9 to 2.0
 Infine, i salari settimanali reali medi sono calati dello 0,5%.
Cò che fa sorridere è che la  Yellen ha confessato di essere sorpresa di come i salari stiano crescendo ancora così lentamente.

“Vedo un miglioramento su un’ampia base nel mercato del lavoro e sono un po’ sorpresa che non stiamo assistendo ad una maggiore crescita dei salari”. (Forexinfo)
Suvvia, finitela di prendere in giro la gente è chiara la dinamica, ma in fondo come diceva ieri Paulson, stanno facendo di tutto per allargare le disuguaglianze, è naturale che siano sorpresi, quando mai hanno indovinato qualche previsione alla Fed!

Share/Bookmark

2 commenti:

Anonimo ha detto...

grazie paolo, una bella interpretazione che non si trova in giro. sei sempre sul pezzo e risulti una guida di prima classe.

Anonimo ha detto...

Bella analisi, complimenti. Fin dove pensi che si possa spingere il cambio euro dollaro ?
Grazie