L'ITALIA RIPARTE SOLO ATTIRANDO I RICCHI E I BRAVI E CACCIANDO I POVERI E INCAPACI


BOND PETROBAS - LO SO..SONO IN QUASI TUTTI I PORTAFOGLI....(COME ACCADDE PER I BOND ARGENTINI)

DEBITI PER 800 MILIARDI DI REAIS..OVVERO CIRCA 200 MILIARDI DI EURO (+10% RISPETTO A UN ANNO FA)
PERDITA DEL TRIMESTRE CIRCA 9 MILIARDI DI EURO.
DA DUE ANNI NON PAGA DIVIDENDI
la societa' ha cash flow per pagare i debiti almeno per altri 18 mesi...ma poi? se i petrolio non riprende a salire e/o il real non si apprezza ..i debiti della Petrobas sono veramente troppi.
I portafogli di mezzo mondo hanno queste obbligazioni in pancia e una ristruturazione è sempre possibile...ma prima dovrebbe cadere il governo..

Share/Bookmark

3 commenti:

Anonimo ha detto...

cigno nero? cigno brasileiro? un nuovo terreno sul quale sperimentare un po di alchimie finanziarie e dare modo a speculatori ed hedge fund di provare ad azzannare i pesci piccoli e farne carne da macello...le premesse ci sono tutte

Anonimo ha detto...

http://www.eugeniobenetazzo.com/immobili-italiani-mercato-zombie/
benetta..ma sei sicuro con quello che descrivi che i pensionati ital..all'estero continueranno a ricevere la loro pensione e senza pensione potranno stare ancora all'estero???e con un mercato monetario e finanziario così volatile sei sicuro che comunque non ci saranno perdite anche maggiori..??

luigiza ha detto...

@ Anonimo Anonimo 23 marzo 2016 22:24

I pensionati all'estero lasciali dormire i loro ultimi sonni tranquilli. Sono vicini a quello eterno, se son fortunati passeranno sa sonno a sonno, invece che da sogno ad incubo.
A rimaner sveglio la notte (e risvegliare poi quelli) ci pensa Boeri.