UNA VOLTA NELLA VITA CAPITA LA GRANDE OCCASIONE! CARPE DIEM!


VOLANO POSTE ITALIANE A 6,885 EURO: I CONSIGLI DI BORSA DI RISCHIO CALCOLATO SONO GRATUITI! LA DISPERAZIONE A VOLTA GIOCA BRUTTI SCHERZI

http://930e888ea91284a71b0e-62c980cafddf9881bf167fdfb702406c.r96.cf1.rackcdn.com/data/tvc_eebf4e19d3a9745fd4b5c146f4ecd9df.png
era l'8 novembre (18 giorni fa) e mercato libero ha scritto questo post : ECCO PERCHE' MERCATO LIBERO HA DECISO DI  INVESTIRE IN POSTE ITALIANE
il titolo quotava in area 6,55-6,60 come vedete dal grafico.
oggi quota 6,84 ...e non siamo che all'inizio. (circa il 4% in 16 giorni non è male..e con un target a oltre 9 euro entro 12 mesi)
Grafico perPoste Italiane S.p.A. (PST.MI)E' IL TITOLO IN CUI SIAMO PIU' INVESTITI (stop loss al prezzo di carico) AL MOMENTO NEL PORTAFOGLIO WMO.
TUTTI VOI CARI LETTORI CHE CI LEGGETE AVETE POTUTO GODERE GRATUITAMENTE DI QUESTO NOSTRA IDEA DI INVESTIMENTO E ORA POTETE DIMENTICARVI PER I PROSSIMI MESI DEL TITOLO (è sufficiente mettere lo stop loss a 6,60 ovvero il prezzo di acquisto e attendere il rally postale)

Il blog rischio calcolato fa pubblicita' di un fantomatico servizio gratuito di borsa....se clicchi sul link ti ritrovi in mezzo a pagine e  pagine di ARIA FRITTA...studiate dal solito social cumuncator incantatore di masse con l'obiettivo di farvi aderire ...
Mercato Libero i consigli sui trend li ha sempre mantenuti gratuiti e anche sui titoli..mantenendo a pagamento i prezzi di uscita e di antrata, gli stop loss e la dimenzione dell'operazione..
MA SOPRATUTTO NOI GENERIAMO PERFORMANCE STRAPOSITIVE E CONTROLLABILI DA TUTTI....RISCHIO CALCOLATO PERDITE VERIFICABILI DA TUTTI GLI ABBONATI CHE REGOLARMENTE CI AVVISANO

ecco l'articolo: WMO HA DECISO DI INVESTIRE PER I PROSSIMI 6 MESI IN POSTE ITALIANE.
sapete perche? beh, ovviamente abbiamo analizzato l'azienda i flussi di cassa, il tipo di business, il management, i dividendi attesi, la possibilita' di fusioni con altre aziende simili europa, i valori a cui sono quotate le altre poste nel mondo, lanalisi tecnica ciclica e pure quella legata alle fasi lunari...
MA..IL VERO GRANDE MOTIVO PER CUI ABBIAMO DECISO DI INVESTIRE IN QUESTO TITOLO E' LA FERMEZZA CON CUI RISCHIO CALCOLATO, IL PEGGIOR BLOG DI ECONOMIA IN ITALIA E NOTISSIMO CONTRARIAN INDICATOR   ..SI E' ESPRESSO CONTRO L'INVESTIMENTO IN POSTE ITALIANE  ALCUNI GIORNI ORSONO
ECCO DUE ARTICOLI FRA I DIVERSI PUBBLICATI:
RISCHIO CALCOLATO : POSTE ITALIANE? COMPRATELE VOI
RISCHI CALCOLATO: IL PACCO DELLE POSTE ITALIANE
RISCHIO CALCOLATO E' IL PEGGIOR BLOG DI ECONOMIA IN ITALIA..I SUOI ARTICOLI SULL'ORO, SUL DOLLARO, SUL RUBLO E I SUOI CONSIGLI DI BORSA STANNO ENTRANDO NELLA STORIA DELLA RETE COME PEGGIOR SEGNALAZIONI DI SEMPRE...UN FILOTTO DI GROSSOLANI ERRORI CHE HANNO PORTATO A CONTINUE PERDITE E A RAGIONAMENTI TALEBANI COMPLETAMENTE ERRATI......
OGGI RISCHIO CALCOLATO REGALA CONSIGLI DI BORSA...ABBIAMO GIA' UN AMICO CHE SI E' ISCRITTO E CHE CI TERRA' AGGIORNATI SUI DISASTRI CHE ANCHE QUESTO SERVIZIO PROVOCHERA' NEI PORTAFOGLI DI MOLTI ITALIANI CHE CADRANNO IN QUESTA TRAPPOLA....
  

Share/Bookmark

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Leggo in questo Blog chi parla male della Casalinga di Voghera perchè sono 2 giorni che il mercato rialza e Luca che sogna addirittura i 50.000 di Indice...(chissà se vive in Italia visto come stanno le persone !)....Ragionate invece!!...Non siamo nel paese del Bengodi..presto ci mangeremo questi rialzi !!

La Casalinga di Lugano

Anonimo ha detto...

Ha ragione la Casalinga di Lugano "non siamo nel paese del Bengodi"; come ho detto sempre e ribadisco, dovessimo arrivare a superare i 23000 non farò altro che incrementare il mio short.

Mi sembra di sentire i big con il megafono "veeenghinooo signori e signori, veeenghinoooo, su questo treno c'è posto per tutti, veenghinooo che vi portiamo in alto ma così in alto da farvi venire le vertigini. E si perchè i target che leggete in giro sono molto alti e ambiziosi.

Vedremo se anche questa volta io, la casalinga di Lugano e qualche sparuto gruppo di persone che non hanno seguito l'onda faremo parte di quel misero 5% che in borsa esce sempre in gain o dell'altro 95%. Certo si può dire di uscire vincenti anche con 200-300 pt. ma non è il mio caso altrimenti avrei già reversato quando ci sono stati gli strappi al ribasso.
Io dormo tranquilla, ma non credo che gli ultimi entrati long possano dire altrettanto; paura e tormento di perdere il treno o forse dovrei dire il trade della vita, ma ci si butta lo stesso a capofito verso l'ignoto.

Vi lascio con un quesito apparentemente semplice da risolvere:
Come diceva un famoso conduttore "la domanda sorge spontanea"
ma se tutti guadagnano chi è che perde? solo io? mmmm....non credo.
La Casalinga di Voghera

Anonimo ha detto...

casalinga di voghera ma che senso ha incrementare lo short a 23000? Sei come chi entra long e poi il mercato scende e vanno a mediare...fai lo stesso ragionamento ma all'inverso...forse sei solo una persona che riesce a resistere di più alla pressione psicologica di vedere il loss ma non vendere e aspettare...hai solo questo in più degli altri probabilmente!

Anonimo ha detto...

Che nn é poco

Anonimo ha detto...

x anonimo 26 novembre 2015 22:04

La possibilità di incrementare il mio short sopra 23000, non servirebbe per mediare come di prassi, ma per fare più gain perché ho certezza del mio target e perché sono avida quando c'è da esserlo e non per qualche manciata di punti in più; intanto fino ad oggi i famosi 23200/23600 tanto paventati ancora non si sono visti; vero è invece che il nostrano, in un laterale di quasi due mesi, ormai stanco, riesce comunque a fare cassa e tenere ancora il recinto aperto per gli ultimi indecisi long, facendo credere il contrario di quanto sta per succedere.
La festa comunque è finita.
Per chi è entrato in questi giorni, dire che mi dispiace è poco, ma vi avevo avvisato per tempo e vale sempre la regola che solo il 5% va in gain. Adesso si dirà che la colpa è della Cina, dei venti di guerra, degli attentati, ecc. solo che quando si sale ci si dimentica dei problemi mettendo in pausa il nostro cervello in primis.
Vi ricordo però, che io sono in posizione dagli inizi di ottobre, senza mai tentennamenti e senza dare target stratosferici illusori in ambo i versi; ricordo inoltre che l'operazione è stata aperta nello stesso periodo ed agli stessi prezzi ca. insieme a ML.
Due sole operazioni, ingresso ed uscita su dei livelli che posso ritenere soddisfacenti anche se non si tratta di minimi e massimi. Mentre voi continuate tranquillamente a comprare su tutti i ribassi, tanto prima o poi si andrà al rialzo, ma potreste anche shortare su tutti i rialzi tanto prima o poi…

E allora, vi lascio con una riflessione: ma il ribasso quando finisce? 21000? per me è una buona uscita, ma sicuramente non sarà il minimo, come lo short non lo è stato sui massimi; un pò più su, un pò più giù?
Scommettiamo che sotto 21000 si ricomincerà a parlare di 19500/19000 ed oltre in arrivo?
La Casalinga di Voghera

Anonimo ha detto...

Forse la Casalinga di Voghera, cerca di farci capire che nonostante tutti gli interventi fatti, per far salire questo Mercato, gli indici si sono mossi in positivo, molto meno di quello che avrebbero dovuto fare. E nonostante tutto, ci siamo mossi lateralmente,tra alti e bassi. Quando tutte le iniezioni positive saranno finite, il Mercato crollerà su se stesso. Considerate anche la tensione in Medio Oriente. Se davvero scoppia una guerra, tra materie prime in salita, e paura generale, altro che 50.000 punti...
...Gianluca M.

Anonimo ha detto...

Milano, 27 nov - Edison chiude con successo il secondo ciclo di arbitrati sui contratti gas a lungo termine e si aggiudica il lodo con Eni che vale circa 1 miliardo di euro e, a livello di margine operativo lordo 2015, avra' un impatto positivo di 850 milioni. Lo riferisce un comunicato di Foro Buonaparte. Il maxi arbitrato internazionale notificato dall'International Chamber of Commerce riguarda la fornitura di gas libico di Eni a Edison da 4 miliardi di metri cubi l'anno. Una procedura iniziata il primo ottobre 2012, quando Foro Buonaparte - che sul dossier ha visto lavorare in prima linea il team legale guidato dall'avvocato Marco Lorefice e da Pierre Bergerio - ha chiesto al colosso petrolifero una revisione del prezzo previsto dal contratto a lungo termine (caratterizzato dalle cosiddette clausole take or pay). Il motivo: principalmente il forte disallineamento - legato alla crisi del mercato energetico - verificatosi nel periodo 2010-2012 tra i prezzi del mercato spot del gas (scesi ai minimi) e quelli previsti dal contratto Eni. Il nuovo prezzo stabilito dal Tribunale arbitrale copre dunque retroattivamente il periodo tra il primo ottobre 2012 e il 31 ottobre 2015, stabilendo un 'risarcimento' per Edison pari a 1 miliardo. Eni, va precisato, al 30 giugno aveva comunque gia' accantonato 800 milioni al fondo rischi relativo alla "revisione del prezzo di somministrazione del gas ai long term buyer".

Anonimo ha detto...

Casalinga di Voghera ti ringrazio della risposta. Io ho un etf short in forte perdita aperto a 22000 (in leva) contemporaneamente ho cmq delle azioni long che stanno compensando la perdita. Certo che se l'indice va a 21000 prima di Natale (che cmq in giro non ci crede nessuno) sei veramente un fenomeno. Cmq io sono convinto che nel medio-lungo periodo il mercato salirà ma sarà difficile resistere ai loss temporanei.

Anonimo ha detto...

A volta? Alessandro I titoli....