UNA VOLTA NELLA VITA CAPITA LA GRANDE OCCASIONE! CARPE DIEM!


FUNNY KING FAI UNA COSA NE SBAGLI DUE! RISCHIO CALCOLATO SI CONFERMA DI GRAN LUNGA IL PEGGIOR BLOG DI ECONOMIA IN ITALIA!!!

questo e' l'Articolo scritto da FUNNY KING alias PAOLO REBUFFO su RISCHIO CALCOLATO domenica

il testo lo trovate qui si seguito:

State attenti perché il rimbalzino (del gatto morto) congiunturale/ciclico che ha investito l’Italia negli ultimi 9-12 mesi è finito.
Le condizioni di tassi bassi, prezzi del petrolio ai minimi, svalutazione dell’Euro sono state assorbite e da ora i nostri aggrgati macroeconomici tornano allegramente a sfracellarsi al suolo.
I più attenti forse avranno notato un certo qual silenzio sui dati del “mitologico” commercio estero italiano, ovvero l’unica cosa che ha tenuto a galla l’Italia negli ultimi 24 mesi. Io partirei proprio dal comunicato (ultra aggiustato pro governo) di Istat:
Ad agosto 2015, mese dell’anno con i più bassi volumi di interscambio, esportazioni (-3,6%) e importazioni (-2,6%) mostrano un calo congiunturale.
Il calo mensile dell’export – il terzo consecutivo – è imputabile alla marcata flessione delle vendite verso i mercati extra Ue (-8,2%) solo in parte contrastata dalla lieve crescita verso l’area Ue (+0,2%). La contrazione dell’import è invece diffusa a entrambe le aree di interscambio (-2,7% per extra UE e -2,6% per Ue).
La flessione congiunturale dell’export è confermata anche rispetto al più ampio periodo giugno-agosto 2015 (-1,6%), con una tendenza negativa rispetto all’area extra Ue (-4,7%) e una contenuta crescita per l’area Ue (+1,0%). Nello stesso periodo, si segnala la sostenuta espansione congiunturale delle importazioni di beni di consumo durevoli (+4,4%) e di beni strumentali (+3,7%).
Il surplus commerciale mensile è di 1,9 miliardi (+2,1 miliardi ad agosto 2014). Al netto dell’energia, la bilancia è positiva per 4,4 miliardi. Nei primi otto mesi dell’anno l’attivo raggiunge i 28,4 miliardi, +51,3 miliardi al netto dell’energia.
Ad agosto 2015, in un quadro generale caratterizzato dalla ridotta crescita tendenziale dell’export (+1,0%), alcuni mercati manifestano segnali di notevole vivacità: Spagna (+18,3%), Stati Uniti (+13,1%), Francia e Repubblica ceca (+9,2% per entrambi) e Paesi Bassi (+9,0%). In rilevante espansione le vendite di autoveicoli (+36,0%), di computer, apparecchi elettronici e ottici (+14,3%) e di mobili (+10,5%).
In particolare, un forte stimolo alla crescita tendenziale dell’export proviene dalle vendite di mezzi di trasporto (esclusi autoveicoli) in Francia, autoveicoli e prodotti alimentari, bevande e tabacco negli Stati Uniti e mezzi di trasporto (esclusi autoveicoli) e macchinari e apparecchi n.c.a. in Germania.
Per Turchia (+34,4%) e Polonia (+25,6%) si registra una marcata crescita tendenziale dell’import. Gli acquisti di mezzi di trasporto, autoveicoli esclusi, (+26,5%) e di apparecchi elettrici (+23,3%) sono in forte aumento.
Farei notare alcune cose.
Ad Agosto, il “casino” Volkswagen ancora non si era manifestato e dunque ancora non abbiamo visibilità dell’impatto di questo problema che coinvolge il nostro primo partner commerciale (cioè o malvagi tedeschi).
Il saldo positivo della bilancia commerciale italiana, pur in decrescita rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, è influenzato positivamente dai prezzi bassi del petrolio. Dunque l’effetto positivo calo del prezzo del greggio è stato già assorbito.
Sappiamo già che a Settembre i paesi emergenti, Cina in testa ( anche, Brasile e India) hanno tirato una frenata clamorosa.
Anche la Germania, nontro primo mercato di sbocco è in frenata.
Quindi signori e signori, dopo una salutare pausa, ritorna la rubrica Verso la Bancarotta, ci sentiremo spesso
.

VOI CARI LETTORI CAPITE BENE CHE LEGGENDO QUESTO ARTICOLO DI RISCHIO CALCOLATO LE PERSONE POTREBBERO CONTINUARE A ESSERE NEGATIVE PESSIMISTE E PERDERE IMPORTANTI OCCASIONI DI INVESTIMENTO
L'ITALIA E' RIPARTITA! QUESTO E' UN DATO DI FATTO. IL PIL ITALIANO NEL 2015 NON SI FERMERA' ALLO 0,9% MA ALL'1,2% 
IL PROSSIMO ANNO DOVREMMO TRANQUILLAMENTE CRESCERE DEL 1,8% E IL RINASCIMENTO, CONGELATO A PARTIRE DAL MESE DI MAGGIO SU QUESTO BLOG....VERRA' DEFINITIVAMENTE SDOGANATO
IL RINASCIMENTO DEL 2016 SI CHIAMA 
BACK TO ITALY 

E PREVEDE UN RITORNO DI INVESTITORI NON SOLO FINANZIARI MA STABILI SUL TERRITORIO ITALIANO.MERCATO LIBERO NEL LONTANO GIUGNO 2007 E' STATO UNO DEI PRIMI A GUIDARVI FUORI DALLA PIU' GRANDE CRISI ECONOMICA DEI TEMPI DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE.
DA OLTRE 1 ANNO ABBIAMO ANNUNCIATO IL RINASCIMENTO IN ITALIA. NON PER TUTTI..MA PER UN PICCOLO GRUPPO CHE LO SA COGLIERE.
come sapete, io sono famoso anche perche' ci metto la faccia e non ex post come fanno i furbetti ma EX ANTE. Domenica leggendo RISCHIO CALCOLATO che anticipa la BANCAROTTA ITALIANA....e la fine della crescita..mi sono messo a ridere......ma possibile che non ne becca mai una????


EBBENE IO, PUR NON ESSENDO SICURO, REPUTO CHE I DATI MACROECONOMICI SI STANNO GIRANDO A FAVORE DI UNA CONTINUAZIONE DELLA CRESCITA ITALIANA ED EUROPEA PER TUTTO IL 2016 GRAZIE ANCHE A UNA NUOVA ONDATA DI QE DA PARTE DELLA BCE...(questo scrivevo domenica)

QUALCUNO MI DICE PERCHE' CONTINUO AD ATTACCARE RISCHIO CALCOLATO??? SEMPLICE PERCHE' VIENE LETTO DA TANTE PERSONE CHE SI FANNO CONVINCERE DA UN BRAVO SCRITTORE MA UN CONTRARIAN PAZZESCO.....IL PEGGIOR BLOG DI ECONOMIA E POLITICA IN ITALIA.
il nostro PAOLO REBUFFO gestore e scrittore di RISCHIO CALCOLATO afferma l'opposto di MERCATO LIBERO e domenica ho scritto:...LA SFIDA ABBIA INIZIO....E VEDIAMO CHI SI SPUTTANA DI PIU'!!!

MERCATO DECOTTO O RISCHIO SPUTTANATO???


Share/Bookmark

1 commento:

Anonimo ha detto...

si ma tenetevelo in svizzera FK, perché indietro non lo vogliamo, con la sfiga che si porta appresso.... notare che lasciò l'Italia nel periodo in cui stava per fallire, se fosse rimasto saremmo falliti, fortunatamente a portato la sua sfiga in svizzerota